condominio
condominio
"Furbo"... chi Legge!

L'amministratore di condominio può dimettersi?

L'analisi di cosa può accadere

L'amministratore di condominio può dimettersi?

La risposta è affermativa.
L'amministratore, infatti, può dimettersi dal proprio incarico tanto che si tratti di una figura interna allo stesso condominio quanto se si tratti di una figura esterna.
L'amministratore può decidere di farlo in qualsiasi momento del proprio mandato, parola non usata a caso visto che la disciplina su questa fattispecie, su questo accadimento, è proprio quella che regola il rapporto tra mandate e mandatario ex articolo 1703 e seguenti del codice civile.

La condizione, tuttavia, essenziale è che nel farlo non arrechi danni al condominio che dovrà continuare ad amministrare nell'ordinario fino alla nomina del nuovo amministratore con conseguente passaggio e consegna di ogni documentazione che non potrà trattenere nemmeno in caso di credito vantato nei confronti di chi gli aveva in precedenza conferito l'incarico.

Come può, allora, l'amministratore procedere alle dimissioni?
A voce, in assemblea, o per iscritto con una lettera raccomandata inviata a ogni condomino con ricevuta di ritorno per sincerarsi che tutti ne abbiano avuto copia.
Tuttavia è preferibile procedere così: dimettersi per iscritto, mandando a tutti la comunicazione nelle modalità predette.
Dunque, convocare l'assemblea su cui è necessario soffermarsi: in prima battuta serve specificare che l'assemblea avente all'ordine del giorno la discussione sulle dimissioni dell'amministratore deve essere convocata almeno quindici giorni prima la seduta; l'assemblea, poi, non può deliberare in opposizione alle dimissioni potendo solo prenderne atto, recependo la decisione. Tale assemblea, poi, sarà convocata anche per almeno l'iniziale discussione della scelta del nuovo amministratore.

PER OGNI INFORMAZIONE: https://www.facebook.com/StudioLegaleMariaMarino
  • condominio
Altri contenuti a tema
Le spese urgenti nel condominio Le spese urgenti nel condominio L'ordinanza n. 16341/2020 della Corte di Cassazione
L'amministratore di condominio deve sempre mostrare i documenti contabili? L'amministratore di condominio deve sempre mostrare i documenti contabili? L'ordinanza n. 4445/2020 della Cassazione risponde affermativamente
Condominio, chi paga i lavori al lastrico solare di proprietà esclusiva? Condominio, chi paga i lavori al lastrico solare di proprietà esclusiva? Una quota dovrà essere sostenuta anche dagli altri condomini
Infiltrazioni: come si gestiscono le spese nel condominio? Infiltrazioni: come si gestiscono le spese nel condominio? Come si procede per tutelare il proprio diritto?
Condominio: chi paga i lavori? C'è il fondo speciale Condominio: chi paga i lavori? C'è il fondo speciale E' obbligatorio per le spese relative alla manutenzione straordinaria e alle innovazioni
Chi paga la pulizia dei serbatoi dell'autoclave? Chi paga la pulizia dei serbatoi dell'autoclave? la spesa spetta al proprietario o all'affittuario. Cosa dice la legge
Se l'amministratore non consegna il rendiconto può essere revocato Se l'amministratore non consegna il rendiconto può essere revocato I condomini, anche singolarmente, possono chiedere la convocazione dell'assemblea per porre fine al rapporto
Ecobonus per le parti comuni condominiali Ecobonus per le parti comuni condominiali Ecco come usufruire delle detrazioni. Lavori entro il 31 dicembre 2015
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.