Centro storico
Centro storico

Caso Muraglia, affidato incarico legale per accertare lo stato giuridico dei luoghi

All'avvocato Alberto Giuseppe Mastropasqua il compito di produrre parere “pro-veritate”

Dopo accertamenti e la notifica di atti di diffida da parte del Comando di Polizia Municipale, lo scorso febbraio, nei confronti di occupanti lo spazio sovrastante la Muraglia e al fine di rimuovere oggetti e suppellettili privati, la vicenda di uno die luoghi più suggestivi di Molfetta non sembra affatto chiusa, anzi.

Con una determinazione dirigenziale, il Settore Territorio ha infatti conferito incarico legale all'avvocato Alberto Giuseppe Mastropasqua affinché produca parere "pro-veritate" in relazione allo status giuridico dei luoghi sovrastanti la Muraglia del centro storico cittadino.

L'accertamento verte in particolare "all'applicazione dei regolamenti comunali inerenti l'occupazione di suolo e la gestione del verde, onde addivenire ad una regolamentazione dell'uso degli stessi in relazione alle esigenze pubbliche e di salvaguardia della proprietà privata".

In sostanza il legale incaricato dovrà fare chiarezza e tracciare una volta per tutte quella linea di demarcazione lì dove finisce l'uso pubblico degli spazi e inizia eventualmente quello privato.

Come si evince dalla delibera, già il Settore Territorio, con nota di protocollo 5130 del 25 gennaio 2018, aveva effettuato una prima ricognizione dei luoghi, ricorrendo a ricerche presso l'Archivio Notarile di Trani e l'Archivio Storico del Comune di Molfetta, che evidentemente hanno poi richiesto l'ausilio di una figura professionale.

Tutto questo certamente per far fronte alle varie richieste dei residenti richiedenti l'autorizzazione a installare vasi e elementi di arredo sulla Muraglia e altresì per dare una risposta al malcontento generale scaturito dall'ordinanza che regolava l'accesso ai luoghi. Finalmente, dunque, si dovrebbe giungere alla risoluzione di una diatriba che seppur protrattasi nel tempo, solo ultimamente era diventata maggiormente di dominio pubblico.
  • muraglia
Altri contenuti a tema
2 Muraglia di Molfetta vecchia solo per residenti e clienti delle attività di ristorazione Muraglia di Molfetta vecchia solo per residenti e clienti delle attività di ristorazione Ordinanza del primo cittadino, disposizioni fino al 30 settembre
«La Muraglia è bene comune»: questa sera mobilitazione sul posto «La Muraglia è bene comune»: questa sera mobilitazione sul posto Il Comitato preposto: «Contro ogni restrizione all'accesso dei cittadini agli spazi pubblici urbani»
1 Vigilanza armata per la muraglia di Molfetta Vigilanza armata per la muraglia di Molfetta Due addetti al controllo dalle ore 20 alle ore 03 fino al 29 settembre
La muraglia di Molfetta fruibile a ore. Tra le ragioni del Comune e l'ira social dei cittadini La muraglia di Molfetta fruibile a ore. Tra le ragioni del Comune e l'ira social dei cittadini L'Ente: «Obbligo di contemperare la libera fruizione e la preservazione dei bene»
Muraglia inaccessibile nei giorni della Festa Patronale di Molfetta Muraglia inaccessibile nei giorni della Festa Patronale di Molfetta Divieto di ingresso alla strada pensile per ragioni di sicurezza
3 Muraglia, ai privati le diffide per lo sgombero Muraglia, ai privati le diffide per lo sgombero La Polizia Municipale accoglie le istanze del Liberatorio Politico
2 Cessano gli effetti dell'ordinanza sulla muraglia: quale futuro per la sua fruizione? Cessano gli effetti dell'ordinanza sulla muraglia: quale futuro per la sua fruizione? Osservatorio dei beni comuni: «Utile riconsiderare le modalità di cura e gestione»
2 #riprendiamocilamuraglia: 1128 firme raccolte. Ora si attende l'incontro con Minervini #riprendiamocilamuraglia: 1128 firme raccolte. Ora si attende l'incontro con Minervini Il resoconto dell'iniziativa
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.