condominio
condominio
"Furbo"... chi Legge!

Come e quando è possibile revocare l'amministratore di condominio dal proprio ruolo?

Cosa prevede la legge: dalle gravi irregolarità fino alla sfiducia in assemblea

È possibile revocare un amministratore di condominio dal proprio ruolo? Quando? Come?

Le risposte presto dette.

Prima di tutto è possibile revocare l'incarico a un amministratore.
A questo punto occorre specificare che ciò può accadere anche se ha adempiuto regolarmente ai propri compiti (ma in questo caso ha diritto al compenso fino alla fine naturale del proprio incarico) oppure in caso abbia commesso gravi irregolarità.
Quali sono queste gravi irregolarità?
Ad esempio quando ho compiuto gravi irregolarità fiscali oppure non ha riferito al condominio di eventuali processi; non aver presentato il rendiconto condominiale nè aver convocato l'assemblea per la sua approvazione; non aver aperto il conto condominiale o non aver saldato debiti del condominio magari utilizzando in maniera inappropriata il patrimonio dello stesso; nemmeno aver tenuto la documentazione obbligatoria per il condominio (come l'anagrafe condominiale).

Come si può "sfiduciare" l'amministratore?
Attraverso l'assemblea condominiale che deve riunirsi, anche su richiesta di uno solo dei condomini, in seduta straordinaria.
Affinchè in prima convocazione la seduta sia validamente costituita occorre la presenza di condòmini rappresentati almeno due terzi del valore dell'edificio e la maggioranza dei partecipanti al condominio; per la revoca, serve il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti ed almeno la metà del valore dell'edificio.
Al contrario, in caso di seconda convocazione dell'assemblea, ai fini della validità occorre la presenza di condomini rappresentanti almeno un terzo del valore dell'intero edificio ed un terzo dei partecipanti al condominio; per la revoca, in questo caso, serve il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti e almeno un terzo del valore dell'edificio.

Tuttavia occorre anche tenere in considerazione quanto stabilito dal regolamento condominiale.

La revoca dell'amministratore può avvenire anche in via giudiziale. Per fare questo, però, bisogna in via preliminare esperire il tentativo di mediazione che è obbligatorio in questa materia.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: https://www.facebook.com/StudioLegaleMariaMarino
  • amministratore di condominio
Altri contenuti a tema
L'amministratore di condominio deve sempre mostrare i documenti contabili? L'amministratore di condominio deve sempre mostrare i documenti contabili? L'ordinanza n. 4445/2020 della Cassazione risponde affermativamente
Se l'amministratore non consegna il rendiconto può essere revocato Se l'amministratore non consegna il rendiconto può essere revocato I condomini, anche singolarmente, possono chiedere la convocazione dell'assemblea per porre fine al rapporto
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.