La tartaruga rinvenuta a Bari
La tartaruga rinvenuta a Bari
Cronaca

Tartaruga d'acqua dolce in mare: salvata dai volontari del WWF

L’animale, che non è adatto a vivere in acque salate, è stato rinvenuto a Bari. Purtroppo, ha perso la vista

Come già accaduto a Molfetta, una tartaruga d'acqua dolce della specie Trachemys scripta è stata salvata lungo la costa di Bari. Di sicuro, l'ignoranza dell'ex proprietario ha portato quest'ultimo a rilasciare in mare l'esemplare per ridargli la libertà. Peccato però che queste tartarughe vivano solo nei fiumi.

L'episodio è stato diffuso da Pasquale Salvemini, responsabile del centro di recupero tartarughe marine di Molfetta: «L'animale, di quelli che si acquistano comunemente alla fiere o nei negozi di animali - dice - è una femmina di circa 25 anni, tenuta nell'acquario di casa, con poca acqua, alimentata con i classici gamberetti liofilizzati, cresciuta a dismisura, e forse per questo gettata in mare».

L'animale, che non è adatto a vivere in acque salate e che vagava nei pressi del lido San Francesco, è stato ritrovato da alcuni bagnanti. «Forse la fortuna della tartaruga - prosegue Salvemini - è stata quella di trovarsi di fronte alle mareggiate degli ultimi giorni. Difatti l'animale è stato spinto sulla battigia e ritrovato da alcuni cittadini», prima dell'intervento dei militari della Guardia Costiera e dei veterinari dell'Azienda Sanitaria Locale.

«L'animale, purtroppo, nel periodo di permanenza in mare aperto ha perso la vista, oltre ad avere i sintomi da ipotermia - dice ancora Salvemini -. I responsabili dell'abbandono, ancora ignoti, sono punibili a norma di legge, oltre all'evidente maltrattamento dell'animale».
  • pasquale salvemini
  • Tartarughe Molfetta
  • WWF Puglia
  • Centro recupero tartarughe marine Molfetta
Altri contenuti a tema
Tartarughe, è di nuovo emergenza: una spiaggiata anche a Molfetta Tartarughe, è di nuovo emergenza: una spiaggiata anche a Molfetta Il centro di recupero diretto da Pasquale Salvemini ne ha recuperate addirittura 7 nelle ultime 48 ore
Sequestrata al porto di Bari una tartaruga viva. Affidata al WWF di Molfetta Sequestrata al porto di Bari una tartaruga viva. Affidata al WWF di Molfetta La testuggine, nascosta in una scatola di scarpe, è stata trasportata da un cittadino italiano proveniente dalla Grecia, denunciato all'Autorità Giudiziaria
1 Potature sotto accusa nella Villa Comunale: «Mettono a rischio i nidi» Potature sotto accusa nella Villa Comunale: «Mettono a rischio i nidi» Il WWF e i Carabinieri Forestali hanno fermato il taglio degli alberi. La rabbia di Salvemini
Tartarughe marine, Edoardo Stoppa è tornato a Molfetta Tartarughe marine, Edoardo Stoppa è tornato a Molfetta L'inviato di "Striscia la notizia" ha seguito l'emozionante liberazione di due esemplari di caretta caretta
Paura in casa: trovano una serpente e danno l'allarme, ma è innocuo Paura in casa: trovano una serpente e danno l'allarme, ma è innocuo Si tratta di un biacco, un esemplare non velenoso. I volontari del WWF hanno catturato il rettile per poi liberarlo
Salvemini getta acqua sul fuoco: «Nessuna emergenza cinghiali» Salvemini getta acqua sul fuoco: «Nessuna emergenza cinghiali» Per l'attivista regionale del WWF «la situazione è sotto controllo. È la caccia a provocarne lo sconfinamento»
Salvata la tartaruga spiaggiata dopo la mareggiata. Ora è a Molfetta Salvata la tartaruga spiaggiata dopo la mareggiata. Ora è a Molfetta Pesa 156 grammi. Trovata sul litorale di Torre a Mare, è ora nel centro di recupero tartarughe marine del WWF
Tartarughe rinvenute decapitate, ci sono già dei sospettati? Tartarughe rinvenute decapitate, ci sono già dei sospettati? L'indiscrezione è lanciata dalla versione online del quotidiano "La Stampa"
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.