I rilievi dei Carabinieri
I rilievi dei Carabinieri
Cronaca

Lite in famiglia e colpo di pistola, per fortuna nessun ferito

Una lite sarebbe degenerata e, uno dei due contendenti, ha fatto partire il colpo da un'arma

Un colpo di pistola è stato avvertito stamane a Molfetta. Secondo le indagini svolte dai Carabinieri della locale Compagnia, una lite familiare sarebbe degenerata e, uno dei due contendenti, ha fatto partire il colpo da un'arma.

La lite ed il successivo scontro in famiglia, probabilmente tra padre e figlio, è avvenuto alle ore 11.30 in via don Piacente, ad angolo con via la Torre. I due sono venuti ben presto alle mani e durante il diverbio uno dei due ha estratto una pistola, sparando un colpo. I residenti della zona hanno lanciato l'allarme al numero di pubblica utilità 112 e sul posto sono giunti i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Gli uomini dell'Arma, diretti dal capitano Vito Ingrosso, hanno potuto constatare, effettivamente, la presenza di un bossolo calibro 9x21 che è stato prontamente repertato. I primi elementi raccolti, hanno riferito di una violenta lite nata all'interno di una famiglia di origini molfettesi, che si è trasformata in una discussione dai toni accesi, subito degenerata in insulti reciproci, per poi sfociare nell'esplosione di un colpo di pistola.

I militari, dopo aver accertato che non c'è stato nessun ferito, stanno in queste ore analizzando ogni singolo elemento. Al vaglio degli inquirenti testimonianze, riscontri e analisi dei filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, tra via don Piacente e via la Torre, alla ricerca di qualche indizio importante per chiarire la vicenda, dai contorni ancora non definiti.

Ma gli inquirenti sono al lavoro anche per recuperare l'arma, della quale uno dei due contendenti si è liberato subito dopo aver fatto fuoco. Con ogni probabilità si ritiene possa trattarsi di una pistola illegalmente detenuta.
  • Carabinieri Molfetta
Altri contenuti a tema
Operazione "Ghostbusters", svolti gli interrogatori: presentate due istanze di scarcerazione Operazione "Ghostbusters", svolti gli interrogatori: presentate due istanze di scarcerazione Attesa la decisione del gip di Trani sul caso dei due molfettesi, zio e nipote, che provvedevano a ricettare sul mercato nero la merce rubata
«Erano i ricettatori della banda dei furti». In manette zio e nipote di Molfetta «Erano i ricettatori della banda dei furti». In manette zio e nipote di Molfetta 14 i fermati dai Carabinieri, fra cui Francesco Grosso e suo nipote Peter De Bari. 12 gli arrestati, i colpi anche a Molfetta
1 Banda dei furti in casa, 12 arresti. Anche uno zio e un nipote di Molfetta Banda dei furti in casa, 12 arresti. Anche uno zio e un nipote di Molfetta 9 ordinanze in carcere, 3 ai domiciliari: eseguiti anche 2 obblighi di dimora
Nuovo comandante per la Compagnia Carabinieri: è Francesco Iodice Nuovo comandante per la Compagnia Carabinieri: è Francesco Iodice 39 anni, originario di Capua, sposato e padre di tre figli, il capitano arriva dalla Tenenza di Melito di Napoli
Sorpreso a cedere droga ad un ragazzo. Arrestato dai Carabinieri un 20enne Sorpreso a cedere droga ad un ragazzo. Arrestato dai Carabinieri un 20enne Il giovane è stato trovato in possesso di 23 dosi di hashish e 590 euro. Arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari
Presidio contro la presenza dell'ex ministro Maroni a Molfetta: 5 indagati Presidio contro la presenza dell'ex ministro Maroni a Molfetta: 5 indagati I fatti risalgono al 2 settembre, quando si è tenuto un sit-in contro l'arrivo in città dell'ex segretario della Lega
Lunga attesa all'ospedale di Molfetta: paziente picchia due medici. Denunciato un 41enne Lunga attesa all'ospedale di Molfetta: paziente picchia due medici. Denunciato un 41enne È successo questa mattina nel pronto soccorso. Immediato l'intervento dei Carabinieri: l'uomo è stato deferito a piede libero
Vito Ingrosso lascia la Compagnia, l'encomio di Molfetta per i suoi 5 anni d'attività Vito Ingrosso lascia la Compagnia, l'encomio di Molfetta per i suoi 5 anni d'attività Il maggiore premiato ieri dalla massima assise cittadina. Si è insediato il nuovo comandante: è il capitano Francesco Iodice
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.