Gli arresti dei Carabinieri
Gli arresti dei Carabinieri
Cronaca

Individuati gli autori della rapina alla sala scommesse Izi Play

I Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato due molfettesi e un albanese. È caccia al quarto complice

All'alba di questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato Gianfranco Del Rosso, 29enne di Molfetta, già noto alle forze dell'ordine, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Ad emettere il documento è stato il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani che ha concordato con le risultanze investigative dei militari del Nucleo Operativo sotto la direzione della locale Procura della Repubblica.

Il molfettese, assieme ad altri due complici, tutti travisati e armati di pistola e coltello, alle ore 14.30 del 28 luglio scorso, hanno fatto irruzione nella sala scommesse Izy Play, lungo corso Fornari.

In totale sono riusciti a rapinare una somma complessiva di 4.700 euro, prelevata dalle casse della macchina scambia monete. Dopo il furto, infine, si sono dileguari a bordo di una Lancia Lybra, guidata dal quarto complice.

Una gazzella del Nucleo Radiomobile è riuscita a intercettare nelle campagne molfettesi l'auto con due dei rapinatori poi identificati nel 36enne Giuseppe De Robertis e nel 25enne Nika Prele, albanese con domicilio a Molfetta.

Durante la perquisizione sono state trovate le armi utilizzate nella rapina e alcune calze di maglia utilizzata per il travestimento, oltre a parte del bottino. I tre complici sono così stati tratti in arresto e tradotti presso la casa circondariale di Trani.

Gli investigatori non escludono che il gruppo criminale possa aver avuto un ruolo in altri episodi delittuosi. Nel frattempo i Carabinieri sono alle prese con la ricerca del quarto complice.
  • Rapine Molfetta
  • Arresti Molfetta
Altri contenuti a tema
Mercato della droga nel sottano, in manette pusher 23enne Mercato della droga nel sottano, in manette pusher 23enne Operazione dei Carabinieri nel centro storico cittadino: sequestrate 58 dosi di cocaina e 156 di marijuana
Aggravamento delle misure cautelari, arrestati in due dai Carabinieri Aggravamento delle misure cautelari, arrestati in due dai Carabinieri Eseguite due ordinanze a carico di un 32enne ed un 23enne: entrambi sono rinchiusi nel carcere di Trani
Droga nascosta nel garage, convalidato l'arresto: ai domiciliari il 40enne Droga nascosta nel garage, convalidato l'arresto: ai domiciliari il 40enne Era stato arrestato dai Carabinieri. Mercoledì, la convalida dell'arresto. Concessi i domiciliari
Nascondeva in garage marijuana e cocaina. Arrestato un 40enne Nascondeva in garage marijuana e cocaina. Arrestato un 40enne I Carabinieri hanno rinvenuto la droga all'interno di un secchio. Per l'uomo si sono aperte le porte del carcere di Trani
Viola il decreto sul Coronavirus per spacciare: arrestata una 28enne Viola il decreto sul Coronavirus per spacciare: arrestata una 28enne Sequestrati dai Carabinieri 76 grammi di marijuana e 1.805 euro in contanti. Condotto in carcere un 55enne
Furti e rapine nei supermercati, colpi anche a Molfetta. Tre arresti Furti e rapine nei supermercati, colpi anche a Molfetta. Tre arresti Arrestati un 20enne, una 31enne ed una 27enne, accusati di otto colpi messi a segno fra Molfetta, Ruvo, Trani e Barletta
Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Tra Giovinazzo e Molfetta: in manette un 30enne molfettese, aveva 30 grammi di marijuana. È finito ai domiciliari
1 Rapina choc a Molfetta: imprenditore picchiato. Poi la fuga con soldi e Rolex Rapina choc a Molfetta: imprenditore picchiato. Poi la fuga con soldi e Rolex L'uomo, di 49 anni, derubato in via Carlo Alberto dalla Chiesa. Si sono fatti aprire la cassaforte e sono fuggiti
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.