Incontro a Molfetta sul disturbo comportamentale dell’alimentazione

L'evento fortemente voluto dalla senatrice Carmela Minuto


Il disturbo comportamentale dell'alimentazione sarà il tema fondante di un incontro, organizzato dal gruppo "Amiche delle Amiche", in programma domani, venerdì 22 febbraio alle ore 19:00 presso la Vineria di San Domenico (via San Domenico 35) a Molfetta.

Nel corso della serata, fortemente voluta dalla Senatrice Carmela Minuto, che sarà moderata dalla giornalista Beatrice Trogu con la partecipazione dell'insegnante Cinzia Candelmo e dello psicologo Raffaele Tupputi, verrà presentato il libro "Piume in gabbia" edito da Les Flaneurs Edizioni di Bari e scritto a quattro mani dalle scrittrici pugliesi Carmen Nolasco e Dirce Scarpello.
"La mia malattia non era un demone, un mostro alieno che mi lacerava dal di dentro. La mia malattia ero io. Ero io, una me spaventata, una me bambina che faceva i capricci, che aveva capito che, talvolta, è necessario scomparire per esser visti."
Questa è l'anoressia che rimane nello sguardo di chi l'ha vissuta. Ma che cos'è l'anoressia? Uno scudo che, per quanto sottile, tiene il mondo lontano. Un'esistenza ossessivamente cadenzata, scandita da numeri, calorie e peso, costantemente misurati per tenere sotto controllo la "bestia".

Colpiti dall'anoressia nervosa non sono solo adulti o adolescenti: la malattia dell'inappetenza non risparmia nemmeno i bambini.
Nel canonico percorso di guarigione terapie quali l'assunzione giornaliera di un determinato quantitativo calorico e specifici ormoni, necessarie alla reintegrazione fisica, si coadiuvano a sessioni psicoterapeutiche familiari atte ad appianare i problemi interni alla famiglia, favorendo il reinserimento nella società. L'astensione dalle cure mediche, sancita dal rifiuto dell'aiuto esterno, implica un'esposizione prolungata alla malattia che, se trascurata, può portare a inedia, malnutrizione e, nei casi più gravi, persino alla morte.
L'incontro è soltanto il primo di una lunga serie di eventi promossi dalla Sen. Carmela Minuto in stretta collaborazione con il gruppo "Amiche delle Amiche" e che prevedono focus specifici su tematiche sociali e di stretta attualità.
  • carmela minuto
Altri contenuti a tema
Minuto:  «Entusiasmo per il futuro di Forza Italia» Minuto: «Entusiasmo per il futuro di Forza Italia» La nota della senatrice molfettese
Crisi agricoltura, Carmela Minuto interviene in Senato Crisi agricoltura, Carmela Minuto interviene in Senato La senatrice ha anche incontrato gli operatori del settore nei giorni scorsi
Carmela Minuto: «Su di me gossip politico. C'è solo Forza Italia» Carmela Minuto: «Su di me gossip politico. C'è solo Forza Italia» Nota della senatrice molfettese
Sbloccati i fondi per il rischio idrogeologico, Minuto: «A lavoro per il beneficio dei nostri territori» Sbloccati i fondi per il rischio idrogeologico, Minuto: «A lavoro per il beneficio dei nostri territori» La nota della Senatrice: «Oltre 100 milioni di Euro per 20 comuni pugliesi»
"Piume in gabbia", presentato a Molfetta il libro sui disturbi alimentari "Piume in gabbia", presentato a Molfetta il libro sui disturbi alimentari L'iniziativa fortemente voluta dalla senatrice Carmela Minuto
1 Manovra fiscale, Minuto: «No forte e chiaro» Manovra fiscale, Minuto: «No forte e chiaro» La senatrice esprime tutto il proprio dissenso: «Incentivo al lavoro nero»
1 La Senatrice Carmela Minuto: «Nessun voto al Decreto Sicurezza» La Senatrice Carmela Minuto: «Nessun voto al Decreto Sicurezza» «Disatteso il principio della sicurezza nelle città. Poche risorse alle Forze dell'ordine»
La senatrice Carmela Minuto augura buona festa patronale a Molfetta La senatrice Carmela Minuto augura buona festa patronale a Molfetta «Che sia un momento di concordia e felicità»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.