Un Tribunale
Un Tribunale
Cronaca

Accusa: rapina. Assolto «per non aver commesso il fatto»

Gianfranco Del Rosso, di Molfetta, era stato accusato di aver rapinato la sala slot Izi Play di corso Fornari

Assolto «per non aver commesso il fatto». Assolto, però, dopo oltre un anno trascorso in custodia cautelare. Gianfranco Del Rosso, 30 anni, di Molfetta, era stato stato accusato di una rapina a mano armata.

L'episodio risale al 28 luglio 2017, quando tre rapinatori, tutti travisati e armati di pistola e coltello, fecero irruzione nella sala slot Izy Play, lungo corso Fornari. In totale riuscono a rapinare una somma di 4.700 euro, prelevata da un apparecchio cambiamonete. Dopo il furto, infine, si dileguarono a bordo di una Lancia Lybra, guidata da un quarto complice.

Gianfranco Del Rosso fu arrestato il 1 agosto 2017 dai Carabinieri della Compagnia di Molfetta in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ad emettere il documento restrittivo fu il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani che lo accusò di essere il presunto autore della rapina compiuta ad Izi Play, ma dietro le sbarre trascorse solo qualche giorno.

Il Tribunale del Riesame, infatti, durante l'interrogatorio di garanzia, accolse in pieno il ricorso degli avvocati Michele Salvemini e Michele Germinario ed annullò l'ordinanza di custodia cautelare a carico dell'uomo per la sopravvenuta mancanza di gravi indizi di colpevolezza. Nel ricorso, i due legali addussero vari elementi di prova a discarico del proprio assistito, che fu così rimesso in libertà.

Le indagini dei militari, però, proseguirono senza sosta. Ed a seguito di un'attività investigativa, il Tribunale di Trani ordinò nuovamente la custodia cautelare, in accoglimento degli elementi probatori assunti in corso d'indagine. Così il 21 ottobre 2017 i Carabinieri della Compagnia di Molfetta lo arrestarono per la seconda volta in soli tre mesi, prima di condurlo nel carcere di Trani. Fu il penultimo capitolo di un lungo iter.

L'ultimo atto si è celebrato ieri presso il Tribunale di Trani, davanti al presidente Marina Chiddo, dove gli avvocati Michele Salvemini e Michele Germinario hanno provato la completa estraneità del proprio assistito, definitivamente assolto «per non aver commesso il fatto».
  • Rapine Molfetta
  • Gianfranco Del Rosso
Altri contenuti a tema
Presi i rapinatori con l'ombrello. Arrestati, sono sospettati di altri colpi Presi i rapinatori con l'ombrello. Arrestati, sono sospettati di altri colpi Fermati dalla Polizia di Stato a Casamassima. Sono gli stessi delle rapine all'MD e alla Farmacia Pesca?
La rapina dell'anno: rubati 3 lingotti d'oro. L'assalto vale 1,5 milioni di euro La rapina dell'anno: rubati 3 lingotti d'oro. L'assalto vale 1,5 milioni di euro Il blitz di quattro rapinatori è scattato all'alba di ieri. Nel mirino un orafo di Molfetta bloccato in via Falcone
Rapinano la Farmacia Pesca con la pistola e l'ombrello aperto Rapinano la Farmacia Pesca con la pistola e l'ombrello aperto I Carabinieri a caccia di due banditi che hanno minacciato i dipendenti e sono scappati via in auto
Rapina a L'Edicola del Corso: spruzzato spray urticante Rapina a L'Edicola del Corso: spruzzato spray urticante I Carabinieri hanno raccolto i primi indizi: i sospetti, al momento, si concentrano su due donne di etnia rom
2 Armati in tabaccheria, poi la fuga con soldi, sigarette e gratta e vinci Armati in tabaccheria, poi la fuga con soldi, sigarette e gratta e vinci Il colpo alle ore 19.30 in via Pansini. Due persone si sono fatte consegnare l'incasso, quindi si sono dileguate a piedi
Rapina sull'Intercity, incastrato dalle telecamere: arrestato un 36enne Rapina sull'Intercity, incastrato dalle telecamere: arrestato un 36enne Prima di dileguarsi, l'uomo ha anche palpeggiato la ragazza. È stato rintracciato dai Carabinieri e rinchiuso in carcere
Tornano le rapine: preso di mira il supermercato MD Tornano le rapine: preso di mira il supermercato MD Il colpo è stato messo a segno ieri sera nell'attività commerciale di via Cormio
Picchiato per il Rolex, soccorso dal 118. Indagano i Carabinieri Picchiato per il Rolex, soccorso dal 118. Indagano i Carabinieri Tre uomini gli hanno strappato il prezioso orologio. A febbraio un altro caso sempre a Molfetta
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.