Paola Natalicchio. <span>Foto Vincenzo Bisceglie</span>
Paola Natalicchio. Foto Vincenzo Bisceglie
Politica

Ufficiale: Paola Natalicchio candidata alle elezioni europee per il collegio del Sud

L'ex Sindaco di Molfetta: «L'Europa ci serve e serve al Mezzogiorno»

E' iniziata ufficialmente ieri, a Roma nel Teatro Quirino, la campagna elettorale de "La Sinistra", il partito che per le elezioni europee in programma il 26 maggio candida nel collegio del Mezzogiorno Paola Natalicchio.
Perchè si, adesso è confermato: l'ex sindaco di Molfetta, attuale consigliere comunale di "Sinistra Italiana", è uno dei volti (e dei nomi) su cui Nicola Frantoianni ha deciso di puntare per ottenere consensi e voti e cercare l'elezione al Parlamento Europeo.

L'indiscrezione circa la presenza della Natalicchio tra i candidati era circolata qualche giorno fa senza trovare alcuna conferma. Poi i rumors sempre più insistenti fino alle parole dalla stessa giornalista, arrivate tramite un lungo messaggio su Facebook.
«Qualcuno mi ha detto: ti metti in pericolo. Sono i tempi di Salvini al governo, delle auto incendiate a Torre Maura e delle braccia tese col saluto romano. I tempi in cui "famiglia" é di nuovo un sostantivo singolare: lo Stato fa la morale, contrae i diritti e scrive la Legge Pillon. Sono i tempi in cui sono tutti "verdi". Parlano di impatto ambientale delle opere e abitano insieme appassionatamente le stesse piazze Sí Tav. Hanno abbandonato Taranto, il Salento, la Terra dei Fuochi, i Siti Ambientali di Interesse Nazionale, il nostro mare trivellato e inquinato al loro destino. Ci chiederanno dove siamo stati, in questi anni di contrazione dei diritti, di privatizzazione dei beni comuni, di attacco frontale a tutto ció che é pubblico: la scuola, la sanitá, il lavoro sempre piú povero, intermittente e precario. Dovremo risponderne. Dell'attacco ai diritti, alle libertá. Al mare, all'aria, al suolo. Della nostra incapacitá di mettere un argine al decadimento, della nostra voce bassa, che quasi non si sente», ha spiegato.

Il territorio italiano sarà diviso in cinque circoscrizioni: Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud e Isole e alle urne possono recarsi tutti coloro che hanno compiuto i 18 anni.
Natalicchio sarà candidata nella circoscrizione del Sud che dovrà scegliere 18 europarlamentari a fronte dei 76 totali che spettano all'Italia, ben tre in più rispetto a quelli del 2014. Una quota è da tenere in considerazione ovvero quella del 4%, la quota di sbarramento (la vera incognita per il partito, ndr): bisogna ottenere almeno tante preferenze altrimenti si resta fuori dai giochi.

«Mi hanno detto: candidati nel tuo Sud. Sono sei regioni, sei settimane. Servono tante preferenze, non si sa se si raggiunge il 4 percento. Non é facile, non é sicuro, non si sa se serve, non si sa se ce la fai. Prima ho detto no. Poi ho cambiato idea. Non fa niente, ho pensato. É il minimo che io possa fare. É un collegio bellissimo. Il Mezzogiorno che ho nel cuore e nel sangue. Su cui tutti parlano e nessuno cambia le cose. Non importa. Il tempo é poco, servono tanto soldi per viaggiare, girare, farsi conoscere, stampare i materiali. Un modo lo troviamo, ho pensato. La partita é piú grande della nostra indecisione, dei nostri dubbi, della nostra timidezza e della nostra paura», ha continuato.

«L'Europa ci serve. Serve al Mezzogiorno per tornare porta del Mediterraneo e laboratorio di nonviolenza, di welfare e di politiche pubbliche avanzate del continente. Serve alla nostra pesca, alla nostra agricoltura, alle nostre politiche sociali incompiute, alla ricerca bloccata. Serve alla pace. Non l'Europa tradita che in questi anni ci ha messo il cappio al collo. L'Altra Europa. L'Europa pretesa dei diritti sociali, ambientali, civili. L'Europa cosmopolita, spalancata».
  • Paola Natalicchio
Altri contenuti a tema
1 Natalicchio: «Vicinanza a chi lavora con serietà nell'ospedale di Molfetta» Natalicchio: «Vicinanza a chi lavora con serietà nell'ospedale di Molfetta» L'ex sindaco: «Non si può dire che l'ospedale meritava di essere declassato»
1 Dalla ZES all'ospedale, opposizioni contro l'amministrazione di Molfetta Dalla ZES all'ospedale, opposizioni contro l'amministrazione di Molfetta Azzollini: «Fake: questa non è politica». Natalicchio: «Quali conseguenze per l'ambiente?»
Molfetta celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato L'iniziativa organizzata dal comitato attivo durante l'ultima campagna elettorale di Paola Natalicchio
1 Natalicchio: «Il Rione Madonna dei Martiri al tramonto» Natalicchio: «Il Rione Madonna dei Martiri al tramonto» Il consigliere comunale: «Si intervenga urgentemente contro questa ennesima stagione di degrado e abbandono»
Paola Natalicchio: «1447 elettori mi hanno rinnovato fiducia. Ora costruire una alternativa per Molfetta» Paola Natalicchio: «1447 elettori mi hanno rinnovato fiducia. Ora costruire una alternativa per Molfetta» Domenica riunione nel comitato elettorale dell'ex sindaco: «Dimostrato esistenza di una alternativa al centrodestra»
Europee, il commento al voto di Paola Natalicchio Europee, il commento al voto di Paola Natalicchio Lunga riflessione della candidata a poche ore dalla fine dello spoglio
Europee, a Molfetta Paola Natalicchio più votata di Salvini e Berlusconi Europee, a Molfetta Paola Natalicchio più votata di Salvini e Berlusconi 1447 voti per l'ex sindaco. Segue il leader della Lega
2 Niente Europa per Paola Natalicchio: l'ex sindaco di Molfetta non viene eletta a Bruxelles Niente Europa per Paola Natalicchio: l'ex sindaco di Molfetta non viene eletta a Bruxelles "La Sinistra" non supera il 4%. Natalicchio seconda più suffragata nella lista in tutto il Sud
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.