Paola Natalicchio. <span>Foto Vincenzo Bisceglie</span>
Paola Natalicchio. Foto Vincenzo Bisceglie
Politica

Ufficiale: Paola Natalicchio candidata alle elezioni europee per il collegio del Sud

L'ex Sindaco di Molfetta: «L'Europa ci serve e serve al Mezzogiorno»

E' iniziata ufficialmente ieri, a Roma nel Teatro Quirino, la campagna elettorale de "La Sinistra", il partito che per le elezioni europee in programma il 26 maggio candida nel collegio del Mezzogiorno Paola Natalicchio.
Perchè si, adesso è confermato: l'ex sindaco di Molfetta, attuale consigliere comunale di "Sinistra Italiana", è uno dei volti (e dei nomi) su cui Nicola Frantoianni ha deciso di puntare per ottenere consensi e voti e cercare l'elezione al Parlamento Europeo.

L'indiscrezione circa la presenza della Natalicchio tra i candidati era circolata qualche giorno fa senza trovare alcuna conferma. Poi i rumors sempre più insistenti fino alle parole dalla stessa giornalista, arrivate tramite un lungo messaggio su Facebook.
«Qualcuno mi ha detto: ti metti in pericolo. Sono i tempi di Salvini al governo, delle auto incendiate a Torre Maura e delle braccia tese col saluto romano. I tempi in cui "famiglia" é di nuovo un sostantivo singolare: lo Stato fa la morale, contrae i diritti e scrive la Legge Pillon. Sono i tempi in cui sono tutti "verdi". Parlano di impatto ambientale delle opere e abitano insieme appassionatamente le stesse piazze Sí Tav. Hanno abbandonato Taranto, il Salento, la Terra dei Fuochi, i Siti Ambientali di Interesse Nazionale, il nostro mare trivellato e inquinato al loro destino. Ci chiederanno dove siamo stati, in questi anni di contrazione dei diritti, di privatizzazione dei beni comuni, di attacco frontale a tutto ció che é pubblico: la scuola, la sanitá, il lavoro sempre piú povero, intermittente e precario. Dovremo risponderne. Dell'attacco ai diritti, alle libertá. Al mare, all'aria, al suolo. Della nostra incapacitá di mettere un argine al decadimento, della nostra voce bassa, che quasi non si sente», ha spiegato.

Il territorio italiano sarà diviso in cinque circoscrizioni: Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud e Isole e alle urne possono recarsi tutti coloro che hanno compiuto i 18 anni.
Natalicchio sarà candidata nella circoscrizione del Sud che dovrà scegliere 18 europarlamentari a fronte dei 76 totali che spettano all'Italia, ben tre in più rispetto a quelli del 2014. Una quota è da tenere in considerazione ovvero quella del 4%, la quota di sbarramento (la vera incognita per il partito, ndr): bisogna ottenere almeno tante preferenze altrimenti si resta fuori dai giochi.

«Mi hanno detto: candidati nel tuo Sud. Sono sei regioni, sei settimane. Servono tante preferenze, non si sa se si raggiunge il 4 percento. Non é facile, non é sicuro, non si sa se serve, non si sa se ce la fai. Prima ho detto no. Poi ho cambiato idea. Non fa niente, ho pensato. É il minimo che io possa fare. É un collegio bellissimo. Il Mezzogiorno che ho nel cuore e nel sangue. Su cui tutti parlano e nessuno cambia le cose. Non importa. Il tempo é poco, servono tanto soldi per viaggiare, girare, farsi conoscere, stampare i materiali. Un modo lo troviamo, ho pensato. La partita é piú grande della nostra indecisione, dei nostri dubbi, della nostra timidezza e della nostra paura», ha continuato.

«L'Europa ci serve. Serve al Mezzogiorno per tornare porta del Mediterraneo e laboratorio di nonviolenza, di welfare e di politiche pubbliche avanzate del continente. Serve alla nostra pesca, alla nostra agricoltura, alle nostre politiche sociali incompiute, alla ricerca bloccata. Serve alla pace. Non l'Europa tradita che in questi anni ci ha messo il cappio al collo. L'Altra Europa. L'Europa pretesa dei diritti sociali, ambientali, civili. L'Europa cosmopolita, spalancata».
  • Paola Natalicchio
Altri contenuti a tema
Il 14 aprile l'ufficialità della candidatura di Paola Natalicchio alle elezioni europee? Il 14 aprile l'ufficialità della candidatura di Paola Natalicchio alle elezioni europee? Domenica a Roma l'avvio della campagna elettorale del partito che dovrebbe schierare l'ex sindaco di Molfetta
Elezioni europee, si candida anche Paola Natalicchio? Elezioni europee, si candida anche Paola Natalicchio? L'ex sindaco di Molfetta al grande passo internazionale
Natalicchio: «Casse comunali in sofferenza, nessun miglioramento per Molfetta» Natalicchio: «Casse comunali in sofferenza, nessun miglioramento per Molfetta» L'ex sindaco analizza il Consiglio Comunale fiume svoltosi ieri
Transazione sul PalaPanunzio di Molfetta, l'opposizione di sinistra porta gli atti alla Corte dei Conti? Transazione sul PalaPanunzio di Molfetta, l'opposizione di sinistra porta gli atti alla Corte dei Conti? L'annuncia Gianni Porta: «Lesione dell’immagine e della dignità istituzionale»
Natalicchio: «Al fianco dei lavoratori della Multiservizi» Natalicchio: «Al fianco dei lavoratori della Multiservizi» L'ex sindaco: «Il nuovo presidente e Minervini non facciano nessuna retromarcia»
Paola Natalicchio: «Un anno di esperti ma Molfetta è ferma» Paola Natalicchio: «Un anno di esperti ma Molfetta è ferma» L'ex sindaco traccia il bilancio dei primi dodici mesi dell'amministrazione Minervini
#siamotuttimatteodingeo. Ma stavolta la solidarietà non basta #siamotuttimatteodingeo. Ma stavolta la solidarietà non basta d'Ingeo su Facebook: «Chiedo allo Stato di individuare i responsabili». Le reazioni della politica, da Mancini, a Piergiovanni alla Natalicchio
1 Paola Natalicchio: «Spiaggia Maddalena bene comune dei molfettesi» Paola Natalicchio: «Spiaggia Maddalena bene comune dei molfettesi» L'ex sindaco commenta lo spostamento dei cantieri a Secca dei Pali: «Bene ma no alle speculazioni»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.