Famiglia
Famiglia
"Furbo"... chi Legge!

Genitori separati: il Coronavirus spazza il diritto di visita del genitore non collocatario?

Nelle scorse ore sentenza del Tribunale di Bari

La legge pone a principio cardine del diritto di famiglia il diritto alla bigenitorialità del minore.
Che cosa significa?
Significa che, in caso di separazione dei genitori (coppia di fatto o coniugi, non fa alcuna differenza) non è tanto il genitore ad avere diritto a stare col proprio figlio quanto quest'ultimo ad avere nella propria vita ambedue le figure, a essere cresciuto da ambedue le figure, a sviluppare la propria personalità grazie alla vicinanza e alla condivisione con entrambi i genitori.

Premesso questo, tante sono le domande che arrivano in questi giorni a proposito di come organizzare il diritto di visita del genitore non collocatario del minore.
Più semplicemente: il padre e/o la madre che non vive con il bambino ha diritto a vederlo, magari a spostarsi da un Comune all'altro, pur essendo vigenti le normative restrittive a causa del Coronavirus?

La prima interpretazione è stata questa: sì, il diritto di visita rientra in quel motivo di necessità che giustifica l'uscita di casa per andare a trascorrere tempo con il proprio figlio.
Ma sembrerebbe ancora una interpretazione figlia della garanzia più del diritto del genitore che del bambino, soprattutto se si fanno considerazioni circa la salute e l'evitare di stare a contatto con quante più persone possibili così da non agevolare il contagio.

A porre un punto fondamentale sul tema è giunta nelle scorse ore il Tribunale di Bari.
Il giudice ha deciso che le visite sono "sospese fino a quando non sarà cessata l'emergenza epidemiologica in atto, coincidente con il momento in cui sarà consentito al padre di potersi muovere liberamente per raggiungere i figli senza pericoli per la loro salute".
Per il giudice di Bari a prevalere è il diritto alla salute del minore.
Come poter comunque essere a contatto con il proprio figlio? Nel provvedimento in esame il Tribunale di Bare ordine alla madre "di favorire i contatti audio-video anche plurigiornalieri tra il padre e i suoi figli attraverso l'utilizzo di tutti gli strumenti tecnologici disponibili".

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: https://www.facebook.com/StudioLegaleMariaMarino/
Sul tema del Coronavirus anche l'approfondimento circa l'incidenza sulle locazioni: https://www.molfettaviva.it/rubriche/furbo-chi-legge/quali-gli-effetti-del-coronavirus-su-locazione-e-canoni-da-pagare/
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Non solo Molfetta. Anche le città circostanti Covid-free Non solo Molfetta. Anche le città circostanti Covid-free Giovinazzo, Terlizzi e Ruvo a 0 casi. Ma la guardia deve restare altissima
Coronavirus in Puglia: zero contagi e zero decessi. Non ci sono più pazienti in terapia intensiva Coronavirus in Puglia: zero contagi e zero decessi. Non ci sono più pazienti in terapia intensiva Restano solo 218 persone positive in tutta la regione
Coronavirus, scende sempre di più il numero degli attualmente positivi in Puglia Coronavirus, scende sempre di più il numero degli attualmente positivi in Puglia Restano appena 255 persone infette. Nelle ultime 24 ore un nuovo contagio e zero decessi
Da due giorni in Puglia nessun nuovo caso di Coronavirus Da due giorni in Puglia nessun nuovo caso di Coronavirus Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 154.482 test
Puglia ancora Covid-free: nessun nuovo caso su quasi 3000 tamponi Puglia ancora Covid-free: nessun nuovo caso su quasi 3000 tamponi Un solo decesso nel foggiano. Restano solo 353 positivi totali
I fotografi professionisti di Molfetta in piazza: settore fortemente in crisi I fotografi professionisti di Molfetta in piazza: settore fortemente in crisi Domani manifestazione contemporanea a Bari e Roma
Nessun caso né decessi. Domenica da Covid Free in Puglia Nessun caso né decessi. Domenica da Covid Free in Puglia Diramato il bollettino della Regione per la giornata odierna
Croce Rossa di Molfetta impegnata nella campagna nazione sul test di sieroprevalenza Croce Rossa di Molfetta impegnata nella campagna nazione sul test di sieroprevalenza L'intervista al Presidente Gianni Spagnoletta: coinvolte anche Ruvo, Corato e Terlizzi
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.