Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Tentò di investire un carabiniere dopo un furto. Torna in libertà un 51enne

Vincenzo Salvatore Fornari ha lasciato il carcere di Trani. Il gip ha tenuto conto del suo «positivo comportamento»

Dopo tre mesi in carcere, a Trani, il 51enne Vincenzo Salvatore Fornari è tornato libero. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, Ivan Barlafante, su istanza depositata dal proprio legale, l'avvocato Giuseppe Germinario, ha sostituito la misura carceraria con quella dell'obbligo di dimora in quel di Molfetta.

L'uomo, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, fu arrestato il 25 agosto scorso quando, dopo aver tentato un furto in un locale in via Baccarini, forzando con un cacciavite la serratura, fu colto in flagranza di reato dai Carabinieri. Non appena l'uomo notò la pattuglia dirigersi verso di lui, salì a bordo di una bicicletta e si diede alla fuga, innescando un breve inseguimento in cui tentò di investire un militare, prima di essere placcato e infine ammanettato.

L'uomo, accusato dei reati di tentato furto e di resistenza a pubblico ufficiale, è rimasto rinchiuso nel penitenziario di Trani per «circa tre mesi senza che vi sia mai stata alcuna trasgressione» della misura in carcere. E questo secondo il giudice «costituisce idoneo elemento che consente di rivalutare il quadro delle esigenze cautelari in relazione al positivo comportamento di osservanza» sinora tenuto dall'imputato, il quale «lascia inferire un ridimensionamento del quadro cautelare».

Sempre per il giudice, dunque, «le residue esigenze cautelari ben possono essere salvaguardate con l'applicazione congiunta dell'obbligo di dimora nel comune di Molfetta e dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in un orario diurno». Per Fornari, «per l'effetto», è stata ordinata la liberazione e il ritorno in libertà.
  • Giuseppe Germinario
  • Vincenzo Salvatore Fornari
Altri contenuti a tema
Appena scarcerato, viene arrestato per rapina. Torna in cella un 51enne Appena scarcerato, viene arrestato per rapina. Torna in cella un 51enne Vincenzo Salvatore Fornari è stato arrestato dai Carabinieri: sarebbe l'autore del colpo al negozio d'abbigliamento Matis
Ferimento Squeo, il 35enne «Gianvito» non sparò con l'intenzione di uccidere Ferimento Squeo, il 35enne «Gianvito» non sparò con l'intenzione di uccidere Vito Magarelli, ai domiciliari, ha patteggiato una pena a 3 anni: l'accusa di tentato omicidio è stata derubricata in lesioni
Operazione "Zemra", il Riesame annulla l'arresto di un 55enne di Molfetta Operazione "Zemra", il Riesame annulla l'arresto di un 55enne di Molfetta L'uomo, difeso dagli avvocati Salvemini e Germinario, è tornato in libertà. La palla passa ora alla Procura della Repubblica
Ferimento Squeo: il 34enne lascia il carcere. Ai domiciliari Ferimento Squeo: il 34enne lascia il carcere. Ai domiciliari Il Gip di Trani ha accolto l’istanza degli avvocati dell'uomo, riconoscendo l’affievolimento delle esigenze cautelari
Ferimento Squeo: reato derubricato per il 34enne. Ma resta in carcere Ferimento Squeo: reato derubricato per il 34enne. Ma resta in carcere Il Tribunale ha escluso il tentato omicidio derubricandolo in lesioni. Resta l'accusa di porto abusivo di arma
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.