I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Si torna a sparare in città: colpi di pistola contro un portone

Il raid in via dei Salesiani, nessuno è rimasto ferito: esplosi quattro colpi. Sul posto, per le indagini, i Carabinieri

Elezioni Regionali 2020
Quattro colpi di pistola a squarciare il silenzio di una serata d'inizio estate. Si è tornati a sparare per le vie di Molfetta, stasera. Bersaglio del commando armato, intorno alle ore 18.40, il portone d'ingresso di un palazzo di via dei Salesiani, nella zona di Ponente.

I quattro colpi (tutti calibro 9), esplosi presumibilmente da una distanza media, dal centro della via, da un'autovettura in corsa, sono tutti andati a segno contro le vetrate del portone su cui, da vicino, si notano i fori d'ingresso dei proiettili, recuperati dai Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche. E proprio in quello stabile abita, fra gli altri, un uomo ristretto agli arresti domiciliari: sul suo nome, però, gli inquirenti mantengono il massimo riserbo, un riserbo assoluto.

Non è chiaro con quale autovettura i malviventi siano arrivati in zona, per poi subito allontanarsi. Potrebbero essere rilevanti, da questo punto di vista, le eventuali testimonianze di qualche residente. Scattato l'allarme al 112, sul luogo dell'accaduto, poco dopo, sono arrivati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile coordinati dal capitano Francesco Iodice: gli inquirenti hanno svolto i rilievi del caso alla ricerca di ulteriori tracce, oltre ai bossoli recuperati.

Gli investigatori hanno setacciato l'area, un rione con numerosi condomini, alla ricerca di videocamere di sorveglianza e stanno scavando nella vita dell'uomo ai domiciliari per capire se il messaggio di piombo - un gesto piuttosto eclatante - fosse destinato a lui. Al momento, sulla vicenda è però buio totale.
  • Sparatoria Molfetta
Altri contenuti a tema
«Sparatorie indicative delle profonde fibrillazioni tra i clan». Anche a Molfetta? «Sparatorie indicative delle profonde fibrillazioni tra i clan». Anche a Molfetta? Per l'Antimafia, infatti, la sparatoria di piazza Paradiso «sembrerebbe riconducibile a dissidi legati all'attività di spaccio»
«Ancora spari nella notte». L'ennesima denuncia del Liberatorio «Ancora spari nella notte». L'ennesima denuncia del Liberatorio Ė accaduto la notte scorsa, quando alcuni colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi da un’auto in corsa
«A Molfetta si spara in pieno giorno». La notizia diffusa dal Liberatorio «A Molfetta si spara in pieno giorno». La notizia diffusa dal Liberatorio Tre fori sono rimasti sui vetri di un portone di via Madre Teresa di Calcutta
Il Lady D., il bar erroneamente associato alla sparatoria di piazza Paradiso Il Lady D., il bar erroneamente associato alla sparatoria di piazza Paradiso Ci scrive il titolare, Stefano Carbone: «La vicenda non è collegabile al nostro esercizio commerciale»
Prima la rissa, poi i colpi di pistola: ferito un 21enne Prima la rissa, poi i colpi di pistola: ferito un 21enne L'episodio in piazza Paradiso, dove è avvenuta la lite. L'autore è stato già identificato ed è ricercato
Colpi di arma da fuoco in piazza Paradiso a Molfetta, un ferito Colpi di arma da fuoco in piazza Paradiso a Molfetta, un ferito Attimi di terrore attorno alle ore 11.45. Sul posto i Carabinieri della locale Compagnia
51 Tommaso Minervini: «Stanotte il sistema di sicurezza ha funzionato benissimo» - IL VIDEO Tommaso Minervini: «Stanotte il sistema di sicurezza ha funzionato benissimo» - IL VIDEO L'intervista al sindaco che commenta i fatti accaduti nella notte in Località Secca dei Pali
27 Prima una rissa violenta, poi il panico e la folla che scappa travolgendo tutto e tutti: i minuti terribili dell'8 settembre 2017 Prima una rissa violenta, poi il panico e la folla che scappa travolgendo tutto e tutti: i minuti terribili dell'8 settembre 2017 Prima ricostruzione dei fatti. I feriti non sono in gravi condizioni
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.