I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Colpi d'arma da fuoco in via Cormio, individuato il "pistolero": è un 47enne

L'uomo, un pregiudicato, è stato denunciato dai Carabinieri. Ma non era solo: gli spari al culmine di una lite

Scovato a tempo di record il "pistolero" di Molfetta che, domenica pomeriggio, ha sparato quattro colpi di pistola in aria al culmine d'un litigio scoppiato con altre quattro persone in via Cormio, ad angolo con via Minervini. Si tratta di un 47enne del posto, con precedenti specifici in materia di armi.

A poche ore dall'episodio, i Carabinieri della Compagnia di Molfetta, al comando del capitano Francesco Iodice, hanno individuato, anche grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, l'uomo: condotto in caserma, l'autore è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Trani. Dovrà rispondere di spari in luogo pubblico e detenzione e porto illegale di arma da fuoco. Arma di cui non se ne conosce il modello, perché non è stata trovata.

I fatti. Sono le ore 14.05, quando i militari vengono informati di una violenta lite in via Cormio. In quella circostanza sarebbero stati esplosi anche alcuni colpi di pistola. Sul luogo teatro dell'evento, però, non ci sono macchie di sangue, non ci sono bossoli, non c'è nulla. Nonostante tutto, gli investigatori ricostruiscono la dinamica dell'episodio e identificano il "pistolero". Sarebbe stato proprio lui a impugnare la pistola e ad esplodere quattro colpi mirando verso l'alto.

Colpi esplosi solo per intimidire, al culmine di un diverbio con altre quattro persone, la cui posizione sarà valutata. Tuttavia non è ancora chiaro quale arma abbia utilizzato il 47enne, deferito in stato di libertà. L'assenza di bossoli o proiettili potrebbe significare che l'uomo abbia utilizzato una pistola scacciacani.
  • Sparatoria Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Pistole Molfetta
Altri contenuti a tema
Tentata rapina ad un commerciante, arrestato. Si cerca il complice Tentata rapina ad un commerciante, arrestato. Si cerca il complice Si tratta di un 21enne molfettese fermato ieri sera dai Carabinieri: il giovane è finito nel carcere di Trani
Picchia la moglie per mesi. Scattano le indagini e finisce in carcere Picchia la moglie per mesi. Scattano le indagini e finisce in carcere L'ha malmenata anche quando era incinta, i Carabinieri hanno applicato il Codice Rosso: nei guai un 23enne
1 Case popolari nel mirino: la Polizia Locale sventa un'occupazione abusiva Case popolari nel mirino: la Polizia Locale sventa un'occupazione abusiva L'episodio in via Papa Pacelli, pronto l'intervento degli agenti del Comando molfettese: trovata la porta scassinata
Scatta l'antifurto nebbiogeno: intervengono i Vigili del Fuoco Scatta l'antifurto nebbiogeno: intervengono i Vigili del Fuoco L'episodio alle ore 02.00, quando il gas ha invaso l'agenzia Izi Play. Indagini in corso
2 Picchiata in strada. Il video del pestaggio diventa virale sui social Picchiata in strada. Il video del pestaggio diventa virale sui social Qualcuno ha filmato l'aggressione contro una ragazza dal cellulare e ha diffuso il video, senza sporgere denuncia
Lite finisce nel sangue: spunta un coltello, ferito un 20enne Lite finisce nel sangue: spunta un coltello, ferito un 20enne L'episodio è avvenuto ieri sera sul lungomare Colonna. Indagano i Carabinieri: si cercano tre persone
Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Si tratta di una Volkswagen e di una BMW ritrovate dai Carabinieri in contrada Maiorana
1 Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Un protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra la Regione Puglia e la Prefettura di Bari
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.