L'intervento di Carabinieri e Polizia Locale
L'intervento di Carabinieri e Polizia Locale
Cronaca

Rapina il registratore di cassa. Inseguito a piedi, lo abbandona per strada

Un uomo, a volto coperto, ha fatto irruzione nel negozio d'abbigliamento Matis. Inseguito, ha preferito lasciare il malloppo

Ha rapinato il registratore di cassa del negozio d'abbigliamento Matis, a Molfetta, ma dopo un breve inseguimento ha preferito abbandonarlo per strada. L'uomo, dopo il colpo, si è dato alla fuga ed è ora ricercato dai Carabinieri della locale Compagnia, giunti sul posto per le indagini di rito con l'ausilio della Polizia Locale.

Il colpo è avvenuto questo pomeriggio in via Bari, ad angolo con via Cairoli. Il rapinatore solitario pensava di mettere a segno un colpo facile, ma evidentemente non aveva fatto i conti con la reazione di alcuni passanti. L'uomo, a volto rigorosamente coperto e armato di un coltellino o di un taglierino, ha fatto irruzione nel negozio alle ore 17.00, quando la proprietaria aveva da poco aperto l'attività. E lei, colta di sprovvista e sotto la minaccia dell'arma, non ha opposto resistenza.

L'uomo, sicuramente italiano, probabilmente del posto, voleva i soldi contenuti nella cassa. Il bandito, però, evidentemente molto nervoso, con metodi brutali, ha utilizzato violenza contro la vittima, che ha tentato di dissuaderlo dall'azione criminale, pur di raggiungere il suo scopo. Con la donna, infatti - secondo il racconto, ancora lacunoso, fornito agli investigatori -, avrebbe avuto una colluttazione. Per qualche spicciolo contenuto nel registratore, letteralmente sradicato e rubato.

La titolare, intanto, ha subito dato l'allarme al numero 112, mentre alcuni passanti, notata la scena, non si sono persi d'animo ed hanno deciso di correre dietro al rapinatore. Vistosi inseguito, il bandito si è ulteriormente affrettato, ma sentendosi ormai con il fiato sul collo, ha dovuto abbandonare il bottino, poi recuperato. A quel punto era chiaro che la rapina era miseramente fallita: l'uomo è riuscito comunque a far perdere le proprie tracce, dileguandosi a piedi per le strade vicine.

Poco dopo sul posto sono arrivati i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile che, con il supporto di due volanti della Polizia Locale, hanno raccolto le testimonianze, provveduto al rilevamento di potenziali tracce lasciate dall'uomo, «forse un giovane» secondo i primi accertamenti, nella speranza di riuscire a ricavarne l'identità, e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza da cui potrebbero scaturire elementi utili alle indagini per potere identificare l'autore della rapina.

Un colpo simile è avvenuto il 10 novembre scorso. In quel caso, un uomo a volto coperto ha fatto irruzione nel supermercato Wmark di via Paniscotti, arraffando i contanti e dandosi alla fuga. Il proprietario l'ha inseguito e il bandito, avendo capito di essere alle strette, ha preferito lasciare il bottino, riuscendo poi a fuggire.





  • Rapine Molfetta
Altri contenuti a tema
1 Rapina alla tabaccheria di via Roma. È il terzo colpo in meno di 48 ore Rapina alla tabaccheria di via Roma. È il terzo colpo in meno di 48 ore L'episodio questa mattina: il rapinatore si è fatto consegnare soldi e gratta e vinci. È fuggito a piedi, sul posto i Carabinieri
Rapinatore inseguito a piedi abbandona il bottino dopo il colpo al Wmark Rapinatore inseguito a piedi abbandona il bottino dopo il colpo al Wmark Il bandito, un giovane con mascherina e berretto, ha dato l’assalto al market di via Paniscotti, ma è stato rincorso e ha desistito
Tenta di rapinare un anziano in strada: «Minacciato con un paio di forbici» Tenta di rapinare un anziano in strada: «Minacciato con un paio di forbici» È accaduto lungo corso Umberto, l'uomo ha 83 anni ed è ancora sotto shock. Il rapinatore si è dato alla fuga
Assalto sull'A14 a Molfetta. Un vigilante ferito: «Ci è andata di lusso» Assalto sull'A14 a Molfetta. Un vigilante ferito: «Ci è andata di lusso» All'indomani del tentato colpo proseguono le indagini della Polstrada di Bari. Recuperati un kalashnikov e una pistola
Assalto da film sull'A14 a Molfetta: lo "spuma block" protegge il bottino Assalto da film sull'A14 a Molfetta: lo "spuma block" protegge il bottino Nel mirino un portavalori, ma la rapina è sfumata. Banditi in fuga dopo aver incendiato cinque mezzi
I rapinatori non fanno festa per Natale: colpo a IziPlay I rapinatori non fanno festa per Natale: colpo a IziPlay Due i banditi entrati in azione ieri sera, uno era armato di pistola. Indagano I Carabinieri
Armati di pistola rapinano la tabaccheria di via Silvestri Armati di pistola rapinano la tabaccheria di via Silvestri In due, a volto coperto, si sono fatti consegnare parte dell'incasso e alcune stecche di sigarette
Assaltano in due il Wmark, esploso un colpo di pistola a salve Assaltano in due il Wmark, esploso un colpo di pistola a salve Cruento colpo all’approssimarsi della chiusura: non ancora quantificato il bottino, indagano i Carabinieri
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.