I volontari del centro recupero di Molfetta
I volontari del centro recupero di Molfetta

Oltre 100 mila euro per il centro recupero tartarughe marine di Molfetta

Serviranno a rendere funzionale l'ex casa del custode al "Vespucci"

Elezioni Regionali 2020
Il centro recupero tartarughe marine di Molfetta avrà una nuoca collocazione: si tratta dell'ex casa del custode dell'I.I.S.S. Amerigo Vespucci a pochi metri dalla spiaggia Prima Cala, sul litorale di Levante.

Nelle casse del Comune di Molfetta sono giunti, infatti, poco più di 100 mila euro per finanziare i lavori che serviranno a rendere funzionale l'immobile alla sua nuova destinazione. I fondi, anche grazie all'impegno di Pasquale Salvemini, giungono dalla Regione Puglia a seguito dell'adesione della città al progetto "MySea - Osservatorio sui mari di Puglia per la tutela delle caretta caretta".

Nelle scorse settimane è già stato effettuato un sopralluogo nella struttura. Ad essere presenti i tecnici comunali ed il personale del Servizio Veterinario - Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche di Molfetta che ha appurato le tipologie di lavori necessari a seguito della verifica delle condizioni in cui la casa si trova.

I lavori sono già stati affidati e dovrebbero concludersi a stretto giro.
  • Centro recupero tartarughe marine Molfetta
Altri contenuti a tema
Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Condividerà dati e procedure operative. Ne farà parte anche il centro di recupero di Molfetta
100 euro ai pescatori che salvano le tartarughe, i centri di recupero scrivono al Ministero 100 euro ai pescatori che salvano le tartarughe, i centri di recupero scrivono al Ministero «Un gravissimo errore pagare per il recupero delle tartarughe marine». Si vanificano decenni di buone pratiche
Salvata la tartaruga spiaggiata dopo la mareggiata. Ora è a Molfetta Salvata la tartaruga spiaggiata dopo la mareggiata. Ora è a Molfetta Pesa 156 grammi. Trovata sul litorale di Torre a Mare, è ora nel centro di recupero tartarughe marine del WWF
Tartarughe rinvenute decapitate sulla spiaggia. Insorge Salvemini Tartarughe rinvenute decapitate sulla spiaggia. Insorge Salvemini Almeno cinque i casi. Il responsabile del WWF: «Questa è una strage». La Regione: «Puglia parte lesa»
Tartaruga d'acqua dolce in mare: salvata dai volontari del WWF Tartaruga d'acqua dolce in mare: salvata dai volontari del WWF L’animale, che non è adatto a vivere in acque salate, è stato rinvenuto a Bari. Purtroppo, ha perso la vista
Un'altra tartaruga morta a Molfetta, trovata in spiaggia alla Prima Cala Un'altra tartaruga morta a Molfetta, trovata in spiaggia alla Prima Cala Continuano i ritrovamenti lungo la costa. In soli 3 giorni sono stati rinvenute 15 carcasse
Tartaruga d'acqua dolce gettata in mare: salvata dal WWF Puglia Tartaruga d'acqua dolce gettata in mare: salvata dal WWF Puglia L'animale, che non è adatto a vivere in acque salate, vagava in preda al panico
La tartaruga Petrolina liberata in mare dopo le cure La tartaruga Petrolina liberata in mare dopo le cure L'esemplare di caretta caretta è tornato in libertà dopo essere stato curato a Molfetta
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.