Molfetta in trasferta a Polla, intervista a Ivan Romano

Uno scatto della città in mostra per raccontare riti e tradizioni popolari

La città di Molfetta è stata simbolicamente ed eccezionalmente in trasferta a Polla, piccolo borgo in provincia di Salerno, grazie ad un prezioso scatto del fotoreporter Ivan Romano che ha messo in mostra alcune sue suggestive foto su riti e tradizioni religiose di tutto il sud Italia.

La mostra rientrava nel programma della manifestazione "Restate ragazzi" organizzata dall'associazione "I Ragazzi del Ponte" e che aveva come tema portante proprio i riti, le tradizioni e le credenze popolari che accomunano, seppur con declinazioni e soggettivazioni differenti, un po' tutti i paesi e le città dell'area centro meridionale.

In una delle vie più caratteristiche del borgo, per l'occasione abbellito e illuminato a regola come nelle migliori tradizionali feste che uniscono la comunità, le foto di Ivan Romano – rigorosamente in bianco e nero – mostravano attimi catturati nel bel mezzo di processioni della Settimana Santa o di feste patronali, riti che si perpetrano da tempi che ormai è forse superfluo quantificare.

Volti segnati dalle rughe, manifestazioni di gioia o di pentimento, lacrime di sangue dalla pelle lacerata per pentimento, occhi rivolti ai simulacri che attraversano il paese in processione, stendardi al vento: ci sono tutti gli elementi che sorpassano il mero simbolismo e affondano le mani in una ricerca squisitamente antropologica che Ivan percorre ormai da anni.

Tra le foto anche lo scatto di Molfetta che ritrae Cristo Morto all'uscita della processione dei Misteri. Avevamo incontrato Ivan proprio in quella occasione, mentre studiava il percorso e la processione, mentre cercava di cogliere il significato più intimo di quel rito che scandiva il tempo verso il sorgere di un nuovo giorno.

Cosa lo ha colpito dei nostri riti della Settimana Santa e della nostra città? Lo vedremo ancora a Molfetta?

Le risposte di Ivan Romano nella video intervista di seguito.
  • Pasqua
  • Arte
  • settimana santa
Altri contenuti a tema
La processione del Sabato Santo a Molfetta è appena terminata La processione del Sabato Santo a Molfetta è appena terminata Alle ore 21 la Pietà ha fatto ritorno nella Chiesa del Purgatorio
Il Sabato Santo a Molfetta: la Pietà ha varcato le soglie della Chiesa del Purgatorio Il Sabato Santo a Molfetta: la Pietà ha varcato le soglie della Chiesa del Purgatorio Il ritorno in Chiesa è previsto alle ore 21
Pasqua, Coldiretti:  «Gettonata la vacanza in agriturismo» Pasqua, Coldiretti: «Gettonata la vacanza in agriturismo» Boom del cibo e delle tradizioni enogastronomiche locali
MolfettaViva e Teleregione pronte alla grande processione del Sabato Santo MolfettaViva e Teleregione pronte alla grande processione del Sabato Santo Solita attesa per tutti gli amanti della tradizione
Da Valladolid a Molfetta, "Plenilunio di Primavera" torna a casa Da Valladolid a Molfetta, "Plenilunio di Primavera" torna a casa Inaugurata la mostra fotografica che collega la Settimana Santa di Puglia e Spagna
Presentata a Molfetta la 16^ edizione della mostra artistica "Via San Benedetto" Presentata a Molfetta la 16^ edizione della mostra artistica "Via San Benedetto" Iniziativa legata all'arte locale nella Settimana Santa
Oggi la processione dell'Addolorata. Poi sarà la volta degli eventi della Settimana Santa Oggi la processione dell'Addolorata. Poi sarà la volta degli eventi della Settimana Santa Mostre e concerti di marce funebri. Poi le processioni dei "misteri" e de "la Pietà"
«Plenilunio di Primavera»: i riti pasquali tra Puglia e Spagna al Museo dicoesano di Molfetta «Plenilunio di Primavera»: i riti pasquali tra Puglia e Spagna al Museo dicoesano di Molfetta L'inaugurazione sabato 13 aprile alle ore 19
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.