Molfetta in trasferta a Polla, intervista a Ivan Romano

Uno scatto della città in mostra per raccontare riti e tradizioni popolari

La città di Molfetta è stata simbolicamente ed eccezionalmente in trasferta a Polla, piccolo borgo in provincia di Salerno, grazie ad un prezioso scatto del fotoreporter Ivan Romano che ha messo in mostra alcune sue suggestive foto su riti e tradizioni religiose di tutto il sud Italia.

La mostra rientrava nel programma della manifestazione "Restate ragazzi" organizzata dall'associazione "I Ragazzi del Ponte" e che aveva come tema portante proprio i riti, le tradizioni e le credenze popolari che accomunano, seppur con declinazioni e soggettivazioni differenti, un po' tutti i paesi e le città dell'area centro meridionale.

In una delle vie più caratteristiche del borgo, per l'occasione abbellito e illuminato a regola come nelle migliori tradizionali feste che uniscono la comunità, le foto di Ivan Romano – rigorosamente in bianco e nero – mostravano attimi catturati nel bel mezzo di processioni della Settimana Santa o di feste patronali, riti che si perpetrano da tempi che ormai è forse superfluo quantificare.

Volti segnati dalle rughe, manifestazioni di gioia o di pentimento, lacrime di sangue dalla pelle lacerata per pentimento, occhi rivolti ai simulacri che attraversano il paese in processione, stendardi al vento: ci sono tutti gli elementi che sorpassano il mero simbolismo e affondano le mani in una ricerca squisitamente antropologica che Ivan percorre ormai da anni.

Tra le foto anche lo scatto di Molfetta che ritrae Cristo Morto all'uscita della processione dei Misteri. Avevamo incontrato Ivan proprio in quella occasione, mentre studiava il percorso e la processione, mentre cercava di cogliere il significato più intimo di quel rito che scandiva il tempo verso il sorgere di un nuovo giorno.

Cosa lo ha colpito dei nostri riti della Settimana Santa e della nostra città? Lo vedremo ancora a Molfetta?

Le risposte di Ivan Romano nella video intervista di seguito.
  • Pasqua
  • Arte
  • settimana santa
Altri contenuti a tema
Prorogata di una settimana l'esposizione delle antiche statue della Maddalena presso il Purgatorio Prorogata di una settimana l'esposizione delle antiche statue della Maddalena presso il Purgatorio don Ignazio Pansini: «Scelta culturalmente valida»
Molfetta riscopre la bellezza della cinque statue della Maddalena Molfetta riscopre la bellezza della cinque statue della Maddalena Le statue esposte al pubblico durante il weekend nella Chiesa del Purgatorio
Dall'America a Molfetta estasiati davanti alle statue della Settimana Santa Dall'America a Molfetta estasiati davanti alle statue della Settimana Santa Visita speciale per Paolo De Sario e Corrado Minervini, presidente e vice presidente dell'Hoboken Italian Festival
Le vecchie statue della Settimana Santa a Molfetta in esposizione al Purgatorio Le vecchie statue della Settimana Santa a Molfetta in esposizione al Purgatorio Sabato 21 luglio evento con le cinque sculture raffiguranti la Maddalena
E' la "Domenica in albis", tra scarcella e indulgenza E' la "Domenica in albis", tra scarcella e indulgenza Riti antichi, ormai persi, che rivivono nei ricordi e nelle fonti storiche
Sabato Santo: dall'interno del Purgatorio fino alla processione - LE IMMAGINI Sabato Santo: dall'interno del Purgatorio fino alla processione - LE IMMAGINI Gli scatti più belli di Anna Maria Tota, Vincenzo Bisceglie ed Enrico Spadavecchia
9 Ragazzini ubriachi, schiamazzi e danni: l'altra faccia della "nottata" tra il Giovedì e il Venerdì Santo Ragazzini ubriachi, schiamazzi e danni: l'altra faccia della "nottata" tra il Giovedì e il Venerdì Santo Parecchi gli interventi da parte dei sanitari. Danni su Corso Umberto
1 L'emozione di una notte magica: le foto dell'"uscita" dei Cinque Misteri L'emozione di una notte magica: le foto dell'"uscita" dei Cinque Misteri Nella galleria fotografica,a cura di Vincenzo Bisceglie, i momenti più suggestivi
© 2001-2018 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.