Regione Puglia
Regione Puglia

La Regione Puglia stanzia 2,7 milioni di euro per i centri diurni

Indetto l'avviso pubblico per enti gestori pubblici e privati

I centri diurni pugliesi possono tirare un sospiro di sollievo. La Giunta regionale ha, infatti, indetto un avviso pubblico per la manifestazione di interesse alla misura di indennizzo diretta a enti gestori, pubblici e privati, di strutture semiresidenziali, pubbliche e private, a carattere socio-assistenziale, socio-educativo, polifunzionale, socio occupazionale, sanitario e socio-sanitario per persone con disabilità che hanno sostenuto spese derivanti dall'adozione di sistemi di protezione del personale e degli utenti nel periodo decorrente dal 17 marzo 2020 al 31 luglio 2020.

Il valore dell'assegnazione del fondo è pari a € 2.760.000,00.

Nel dettaglio potranno partecipare all'avviso le seguenti strutture:
  1. Centri diurni all'interno di Presidi di Riabilitazione ex art 26
  2. Centri diurni per soggetti psichiatrici ex RR 3/2005
  3. Centro diurno Alzheimer (ex Centro diurno in RSA RR 3/2005; ex Centro diurno art 60-ter RR 4/2007)
  4. Centro diurno disabili (ex Centro diurno in RSA RR 3/2005; ex Centro diurno art 60 RR 4/2007)
  5. Struttura semiresidenziale terapeutica dedicata per il trattamento extraospedaliero dei disturbi psichiatrici gravi in preadolescenza e adolescenza ex RR 14/2014
  6. Struttura pedagogica riabilitativa semiresidenziale ex RR 10/2017
  7. Struttura terapeutico riabilitativo semiresidenziale ex RR 10/2017
  8. Centro diurno socioeducativo per minori ex art. 52 RR 4/2007
  9. Centro diurno sociale per anziani ex art 68 RR 4/2007
  10. Centro aperto polivalente per minori ex art. 104 RR 4/2007
  11. Centro sociale polivalente per diversamente abili ex art. 105 RR 4/2007
  12. Centro sociale polivalente per anziani ex art. 106 RR 4/2007
La Giunta ha anche stabilito che gli Enti interessati, entro e non oltre 10 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento sul BURP, potranno presentare istanza di partecipazione via pec.
  • regione Puglia
Altri contenuti a tema
La Regione Puglia cerca personale: bando per oltre 700 unità La Regione Puglia cerca personale: bando per oltre 700 unità Termine per presentare la domanda il 27 gennaio
Covid@casa, il progetto della Regione Puglia per assistere i positivi in casa Covid@casa, il progetto della Regione Puglia per assistere i positivi in casa Lopalco: «Importante garantire sostegno anche nel periodo post guarigione»
La Regione Puglia approva l'Agenda di Genere per la lotta alle disparità La Regione Puglia approva l'Agenda di Genere per la lotta alle disparità Emiliano: «Questo documento è un punto di partenza»
Regione Puglia, il molfettese Paolo Francesco Garofoli direttore del dipartimento Ambiente Regione Puglia, il molfettese Paolo Francesco Garofoli direttore del dipartimento Ambiente I nuovi incarichi sono stati sanciti ieri dalla Giunta regionale
Da marzo SPID e PagoPa obbligatori per l'accesso ai servizi digitali Da marzo SPID e PagoPa obbligatori per l'accesso ai servizi digitali Le novità in vigore da questo mese
Prorogato al 2021 il bando della Regione Puglia per le imprese culturali e turistiche Prorogato al 2021 il bando della Regione Puglia per le imprese culturali e turistiche Le istanze si potranno presentare entro il 15 febbraio 2021
«La Puglia è pronta per diventare un brand a livello mondiale» «La Puglia è pronta per diventare un brand a livello mondiale» Intervista al manager giovinazzese Luigi Morva. «Il Covid ha cambiato il mondo, ma l’internazionalizzazione resta la strada di maggiore crescita per le aziende pugliesi»
Tammacco dentro, fuori gli altri di Molfetta. Ecco il nuovo Consiglio Regionale Tammacco dentro, fuori gli altri di Molfetta. Ecco il nuovo Consiglio Regionale Non ce la fanno Altomare, Azzollini e Spaccavento come Losito e La Forgia
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.