image
image
Vita di città

I luoghi della memoria: il forno di via San Benedetto

La “tielle” è una tradizione intramontabile. La storia di un posto senza tempo

In via san Benedetto, nei pressi della chiesa di San Domenico, ancora oggi è attivo un forno secolare, che ha il sapore di storia e tradizioni della nostra città.

Attualmente lo gestisce il signor Giovanni de Gioia, insieme a sua moglie Maddalena, sotto la super visione di papà Luca che se ne è occupato negli anni '60, per poi gestirlo nuovamente fra il 1981 e il 2000.
Il signor Giovanni ha deciso di continuare il mestiere del papà coinvolgendo anche la consorte, che si occupa di prendere in consegna e restituire i tegami appena sfornati. Ad un lato del forno, invece, c'è il patriarca Luca che si diletta ad intagliare legno, a segare ed incollare tavolette e listelli per creare nel suo minuscolo ed attrezzato laboratorio mini carretti, tutti sistemati sulle pareti delle stanze secolari.

Sul banco, pronti per essere infornati, tegami di peperoni ripieni e melanzane, ruote di focaccia, cipolle e patate; in altri periodi particolari dell'anno naturalmente non mancano taralli, scarcelle e dolci di Natale o Pasqua per circa una ventina di tegami infornati al giorno, che raddoppiano nei giorni di festa.

"Imparare il mestiere non è stato facile perché bisogna capire i tempi di cottura di ciascuna teglia in base al contenuto, stabilire dove posizionarla, quando spostarla e il momento giusto per ravvivare il fuoco. Un errore condiziona il risultato finale, dato da pratica ed esperienza", spiega la signora Maddalena.

Il forno di via san Benedetto per alimentare il fuoco utilizza legna proveniente da alberi di ulivi, qualità questa che è molto costosa ed la migliore per la cottura. Questo incide notevolmente sui costi di gestione.

Una visita da consigliare per fare un salto indietro nel tempo.
nnnnnnnnnn
  • via san Benedetto
Altri contenuti a tema
Via San Benedetto, la strada dell’arte, alla sua sedicesima edizione Via San Benedetto, la strada dell’arte, alla sua sedicesima edizione Facchini: «obiettivo della collettiva far riflettere sul vero significato della Settimana Santa»
Torna a Molfetta “Via San Benedetto - l’Arte nella Tradizione della Settimana Santa” Torna a Molfetta “Via San Benedetto - l’Arte nella Tradizione della Settimana Santa” L'iniziativa è giunta alla sedicesima edizione
Le emozioni di Via San Benedetto, la mostra del Giovedì Santo Le emozioni di Via San Benedetto, la mostra del Giovedì Santo Quindicesima edizione della galleria a cielo aperto organizzata dalla Società di Cultura Europea “A. Caracciolo”
Presentata la quindicesima edizione della mostra "Via San Benedetto" Presentata la quindicesima edizione della mostra "Via San Benedetto" Nel Giovedì Santo esposizione su Via San Benedetto. Fino al 31 marzo nella Fabbrica di San Domenico
“Via San Benedetto”, un  turbinio di emozioni con l'arte nella tradizione della Settimana Santa “Via San Benedetto”, un turbinio di emozioni con l'arte nella tradizione della Settimana Santa Facchini: «è bello rendere l’arte fruibile a tutti»
La via dell’arte nella settimana Santa La via dell’arte nella settimana Santa La collettiva rimarrà aperta al pubblico sino a questa sera
Inaugurata la collettiva “Via San Benedetto” Inaugurata la collettiva “Via San Benedetto” Presentato da Saverio Mongelli il libro “Regis Purpura” di M. Luigi Albanese
Ventitré artisti raccontano i giorni che precedono la Pasqua a Molfetta Ventitré artisti raccontano i giorni che precedono la Pasqua a Molfetta Torna Via San Benedetto, mostra d'arte sacra che, quest'anno, compie dodici anni
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.