Mostra Via San Benedetto
Mostra Via San Benedetto

Presentata la quindicesima edizione della mostra "Via San Benedetto"

Nel Giovedì Santo esposizione su Via San Benedetto. Fino al 31 marzo nella Fabbrica di San Domenico

Come da tradizione oramai consolidata, a ridosso della Settimana Santa, è stata inaugurata presso la Sala Finocchiaro della Fabbrica di San Domenico la mostra d'Arte sacra "Via San Benedetto - l'Arte nella Tradizione della Settimana Santa", organizzata dalla Società di Cultura Europea "A. Caracciolo" di Molfetta e patrocinata del Comune di Molfetta: si tratta di un'edizione speciale essendo la quindicesima di questa kermesse, a testimoniare pienamente un appuntamento ormai radicato nel panorama artistico della città.

Nella serata inaugurale, è stato quindi anche tempo di orgogliosi bilanci da parte del prof. Gaetano Mongelli, storico dell'Arte dell'Università di Bari e profondo conoscitore del mondo artistico molfettese: nei quindici anni della manifestazione, ben 78 artisti hanno esposto le proprie opere raccogliendo un pubblico di ben 30000 visitatori, provenienti da ogni parte della Puglia. Quest'anno, nel chiostro della Fabbrica di San Domenico, diciotto scultori, pittori e fotografi esporranno le loro opere che, nella serata di Giovedì Santo, verranno spostate in Via San Benedetto per essere fruite ed apprezzate dai fedeli in pellegrinaggio tra i vari repositori delle chiese molfettesi, nella cornice naturale delle opere stesse che nascono in quelle giornate di preghiera sotto le noti struggenti e dolenti delle marce funebri.

Durante la serata, il prof. Mongelli ha ricostruito la storia di questi quindici anni in un discorso culturalmente ricchissimo e a tratti anche commovente, collegando sempre la mostra con la sua lontana origine proprio in Via San Benedetto: è da questa strada, infatti, che faticosamente transitò l'imponente gruppo bronzeo della Deposizione di Giulio Cozzoli, dopo la sua momentanea collocazione nella chiesa di Gesù e Maria a Roma per il Giubileo del 2000. A seguire, sono stati presentati tutti gli artisti presenti per quest'edizione, in un carnet molto variegato che conta giovanissimi e presenze ormai fisse e decennali, e contributi dei più diversi per tecniche utilizzate e tipologie stilistiche: ad accomunare tutti quel sentimento comune di partecipazione emotiva di fronte a quelli che parrebbero attimi e giorni sempre uguali, caratterizzati dagli stessi colori, le stesse musiche e le stesse cadenze, ma che proprio per la loro modulazione continua, finiscono per diventare uno dei momenti più caratterizzanti dell'essere molfettesi e cristiani. D'altronde, come ha sottolineato il prof. Mongelli, "Dio non ha bisogno di andare in processione, l'uomo sì".

La serata inaugurale della mostra è stata anche l'occasione per la presentazione del libro "Di accorate passioni" di Mario Luigi Albanese e Domenico Lasorsa che, avvalendosi di preziosi contributi fotografici e di ricerca, ricostruisce i fotogrammi di quel culto catartico che va in scena ogni anno per preparare alla Resurrezione di Cristo, partendo da quello che resta il più grande mistero della vita umana, ossia la morte, diventato spesso solo una sorta di nota a margine di un testo scritto dai personaggi delle processioni, talvolta maggiormente concentrati sull'egocentrismo e l'esibizionismo della ricorrenza.

Alla serata, hanno partecipato anche l'Assessore alla Cultura Sara Allegretta e, in chiusura, il sindaco Tommaso Minervini che, nei loro interventi hanno orgogliosamente rammentato la nascita della prima edizione della mostra in occasione della passata amministrazione Minervini, auspicando per i prossimi anni spazi sempre maggiori per la cultura e per questa kermesse, così da allargare i contributi ad altre forme di arte ora assenti.

La Mostra resterà aperta dal 23 al 31 marzo 2018 nella cornice della Fabbrica di San Domenico.
Artisti partecipanti: Domenico Angione, Corrado Befo, Corrado Binetti, Vincenzo Bisceglie, Mauro D. Bufi, Domenico Camporeale, Vincenzo Ciannamea, Carmela De Dato, Maria De Gennaro, Ruggiero De Virgilio, Clelia A. Facchini, Giuseppe Gragnaniello, Vito Gianfreda, Francesco Iannone, Nicola Germinario, Domenico Lasorsa, Giuseppe Sciancalepore, Franco Valente, dai quali quest'anno è stato edito il catalogo della mostra in distribuzione gratuita la sera dell'inaugurazione.
  • via san Benedetto
Altri contenuti a tema
Via San Benedetto, la strada dell’arte, alla sua sedicesima edizione Via San Benedetto, la strada dell’arte, alla sua sedicesima edizione Facchini: «obiettivo della collettiva far riflettere sul vero significato della Settimana Santa»
Torna a Molfetta “Via San Benedetto - l’Arte nella Tradizione della Settimana Santa” Torna a Molfetta “Via San Benedetto - l’Arte nella Tradizione della Settimana Santa” L'iniziativa è giunta alla sedicesima edizione
Le emozioni di Via San Benedetto, la mostra del Giovedì Santo Le emozioni di Via San Benedetto, la mostra del Giovedì Santo Quindicesima edizione della galleria a cielo aperto organizzata dalla Società di Cultura Europea “A. Caracciolo”
“Via San Benedetto”, un  turbinio di emozioni con l'arte nella tradizione della Settimana Santa “Via San Benedetto”, un turbinio di emozioni con l'arte nella tradizione della Settimana Santa Facchini: «è bello rendere l’arte fruibile a tutti»
I luoghi della memoria: il forno di via San Benedetto I luoghi della memoria: il forno di via San Benedetto La “tielle” è una tradizione intramontabile. La storia di un posto senza tempo
La via dell’arte nella settimana Santa La via dell’arte nella settimana Santa La collettiva rimarrà aperta al pubblico sino a questa sera
Inaugurata la collettiva “Via San Benedetto” Inaugurata la collettiva “Via San Benedetto” Presentato da Saverio Mongelli il libro “Regis Purpura” di M. Luigi Albanese
Ventitré artisti raccontano i giorni che precedono la Pasqua a Molfetta Ventitré artisti raccontano i giorni che precedono la Pasqua a Molfetta Torna Via San Benedetto, mostra d'arte sacra che, quest'anno, compie dodici anni
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.