Un'aula di Tribunale
Un'aula di Tribunale
Cronaca

Discarica abusiva di materiale ferroso, area parzialmente dissequestrata

Il giudice Rossella Volpe ha accolto le argomentazioni difensive, ritenendo «ingiustificato il sequestro totale del bene»

L'istanza presentata dalla presunta persona offesa, titolare della ditta conduttrice dell'immobile, è stata accolta favorevolmente dal giudice che guida l'istruttoria dibattimentale sulla discarica abusiva di materiali ferrosi scoperta e sequestrata dalla Guardia Costiera in località san Giacomo, a Molfetta.

Con riferimento al sequestro preventivo operato dalla Capitaneria di Porto di un'area di circa 1.800 metri quadrati, nella quale erano stati accatastati anche vecchi elettrodomestici da cucina, lavatrici, e perfino una colonnina per distributore carburanti fuori uso, il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Trani, Rossella Volpe, in accoglimento dell'istanza dell'avvocato Michele Salvemini, ha disposto il parziale dissequestro del bene.

Il magistrato, infatti, ha ritenuto fondate le argomentazioni difensive secondo cui il perimetro in cui insiste l'accumulo di rifiuti di materiale ferroso è una porzione circoscritta (la discarica, infatti, occupava una volumetria di circa 330 metri cubi, nda) di una più vasta area «che - spiega il legale difensore - risulta regolarmente sub affittata dalla ditta conduttrice dell'immobile completamente estranea all'accumulo dei rottami».

Aderendo alla tesi difensiva, dunque, il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Trani ha ritenuto «ingiustificato il sequestro totale del bene» ed ha ridimensionato la cautela reale limitatamente allo spazio utilizzato per l'accumulo ferroso.
  • Discariche Molfetta
Altri contenuti a tema
Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis A scoprirli, nel corso della quotidiana attività di controllo, le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Plastica, eternit, anche un motocarro a tre ruote. Scoperta una nuova discarica abusiva Plastica, eternit, anche un motocarro a tre ruote. Scoperta una nuova discarica abusiva Scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale un sito, in località San Pancrazio, in cui si trovano rifiuti di ogni tipo
Eternit e pneumatici: la zona Asi è una discarica a cielo aperto Eternit e pneumatici: la zona Asi è una discarica a cielo aperto L'ispezione da parte delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale: rinvenuti anche fusti contenenti olio lubrificante
Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie L'accumulo è stato scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale e dalla Polizia Locale
A Molfetta si smaltiscono interi campi sportivi A Molfetta si smaltiscono interi campi sportivi Imbarazzante scoperta, lungo la strada provinciale 22, delle Guardie Ecozoofile
Rifiuti pericolosi sotterrati, sequestrata un'area al confine con Terlizzi Rifiuti pericolosi sotterrati, sequestrata un'area al confine con Terlizzi Trovato materiale cementizio, plastica e ferro. Denunciato un 48enne
6 L'orrore di Molfetta: rifiuti speciali sulla vecchia strada per Corato L'orrore di Molfetta: rifiuti speciali sulla vecchia strada per Corato Non si fermano i controlli della Gepa. Rinvenuti anche i resti di un animale e lastre di eternit
14 Olio all'amianto: a rischio la salute dei molfettesi? Olio all'amianto: a rischio la salute dei molfettesi? La segnalazione shock di un lettore: «Così si raccolgono le olive in un campo contaminato»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.