Il motocarro a tre ruote abbandonato in località San Pancrazio
Il motocarro a tre ruote abbandonato in località San Pancrazio
Cronaca

Plastica, eternit, anche un motocarro a tre ruote. Scoperta una nuova discarica abusiva

Scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale un sito, in località San Pancrazio, in cui si trovano rifiuti di ogni tipo

L'ennesima discarica abusiva ubicata nel territorio comunale di Molfetta è stata portata alla luce grazie al lavoro da parte delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale, volto alla vigilanza e al controllo del territorio al fine di contrastare, tra le altre illegalità diffuse, anche l'illecito abbandono dei rifiuti.

Il sito, ubicato in località San Pancrazio, nelle vicinanze della zona Asi di Molfetta, è stato prontamente segnalato alle Autorità, tra cui la Polizia Locale: i preliminari accertamenti esperiti in loco dagli uomini diretti sul campo dal presidente Giuseppe Battista hanno permesso di rinvenire, al suo interno, oltre lo sversamento di materiale ferroso, plastica e vari rifiuti, anche la presenza di un motocarro a tre ruote di dubbia provenienza, privo, però, dei tre pneumatici.

Inoltre, nel corso del controllo dell'area, le guardie zoofile hanno scovato vari manufatti e resti di eternit: le fibre di amianto, di cui l'eternit è composto, possono causare rischi per la salute pubblica se disperse nell'aria. Le intemperie e i vari agenti atmosferici, infatti, corrodono l'amianto abbandonato illegalmente nelle nostre campagne, esponendo al mesotelioma pleurico, un tumore raro. Questa grave patologia è nota da oltre un ventennio proprio a causa delle innumerevoli vittime dell'eternit.

Le attività delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale proseguiranno anche nei prossimi giorni per identificare le persone che abbandonano i rifiuti e procedere nei loro confronti in base alla normativa che punisce con sanzioni amministrative e penali gli autori di tali illeciti comportamenti.
  • Rifiuti Molfetta
  • Associazione Gepa
  • Discariche Molfetta
Altri contenuti a tema
Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis A scoprirli, nel corso della quotidiana attività di controllo, le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Eternit e pneumatici: la zona Asi è una discarica a cielo aperto Eternit e pneumatici: la zona Asi è una discarica a cielo aperto L'ispezione da parte delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale: rinvenuti anche fusti contenenti olio lubrificante
L'arenile di Molfetta ridotto a discarica: 3 denunciati. Elevati anche 5 verbali L'arenile di Molfetta ridotto a discarica: 3 denunciati. Elevati anche 5 verbali L'attività, tra cala San Giacomo e Torre Calderina, porta la firma della Guardia Costiera, le cui telecamere hanno incastrato coloro che scaricavano i rifiuti
Pipì di cani all'aperto: la Gepa chiede l'intervento del Comune di Molfetta Pipì di cani all'aperto: la Gepa chiede l'intervento del Comune di Molfetta La richiesta dell'associazione: «Ripulire al più presto via Poli, con l’arrivo dell’estate la situazione è diventata intollerabile»
Anche a Giovinazzo le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale di Molfetta Anche a Giovinazzo le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale di Molfetta Sottoscritto nel Comando di Polizia Locale un protocollo d'intesa tra Palazzo di Città e l'associazione di Giuseppe Battista
Via Corato 6 mesi dopo, i tappeti dei campi sportivi sono ancora lì Via Corato 6 mesi dopo, i tappeti dei campi sportivi sono ancora lì A dicembre scorso, le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale avevano segnalato la loro presenza
1 Carcasse e resti di animali nella zona Asi: forse macellazione abusiva Carcasse e resti di animali nella zona Asi: forse macellazione abusiva A ritrovarle la Gepa, l'indagine è affidata alla Polizia Locale. Si segue la pista della macellazione clandestina
Strage dei treni, la Gepa si costituisce parte civile contro Ferrotramviaria Strage dei treni, la Gepa si costituisce parte civile contro Ferrotramviaria La richiesta è stata accolta dal Tribunale di Trani nella seduta di ieri. Si tratta di un'assoluta novità nel panorama giuridico
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.