Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
Cronaca

Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie

L'accumulo è stato scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale e dalla Polizia Locale

Un'altra discarica abusiva di amianto in città, stavolta alle spalle della ex cementeria di via Bisceglie. A scoprire l'accumulo di vari serbatoi in cemento-amianto sono state le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale, impegnate nel quotidiano servizio di perlustrazione.

I volontari, nel corso di un'attività eseguita con gli agenti della Polizia Locale, stanno indagando per cercare di individuare gli autori dello sversamento. I rifiuti contenenti la fibra killer nota per gli effetti nocivi che provoca alla salute erano stati nascosti tra la vegetazione, insieme a numerosi componenti in plastica e parti di automobili, e sono stati riportati alla luce grazie al lavoro di controllo del territorio effettuato dagli uomini del presidente Giuseppe Battista.
4 fotoAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via BisceglieAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via BisceglieAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via BisceglieAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
L'appello è sempre lo stesso. Per la rimozione dell'amianto è preferibile affidarsi ad una ditta specializzata. L'amianto abbandonato illecitamente lungo le strade vicinali, infatti, è pericoloso «perchè le sue fibre - fanno sapere dall'associazione - si disperdono nell'aria, vengono respirate e quindi causano gravi malattie respiratorie correlate, appunto, all'inalazione di queste microscopiche fibre d'amianto».

I controlli, finalizzati a verificare la presenza di discariche abusive e depositi incontrollati di rifiuti, proseguiranno senza sosta, per identificare le persone che abbandonano i rifiuti e procedere nei loro confronti in base alla normativa vigente.
  • Rifiuti Molfetta
  • Associazione Gepa
  • Discariche Molfetta
Altri contenuti a tema
Strage dei treni, la Gepa si costituisce parte civile contro Ferrotramviaria Strage dei treni, la Gepa si costituisce parte civile contro Ferrotramviaria La richiesta è stata accolta dal Tribunale di Trani nella seduta di ieri. Si tratta di un'assoluta novità nel panorama giuridico
1 Chiazza d'olio a Torre Calderina: la Gepa scrive all'Arpa e al Ministero Chiazza d'olio a Torre Calderina: la Gepa scrive all'Arpa e al Ministero Le guardie ecozoofile hanno rilevato la presenza di una macchia oleosa. Rinvenuti anche rifiuti in plastica
Vuoi diventare una guardia zoofila? La G.E.P.A. organizza un corso Vuoi diventare una guardia zoofila? La G.E.P.A. organizza un corso Partirà il 18 maggio il corso per guardie zoofile organizzato dall'associazione di Molfetta
Pezzi d'auto nei campi: a scoprirli le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale Pezzi d'auto nei campi: a scoprirli le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale Operazione degli agenti in località San Giacomo: rinvenuto un accumulo di rifiuti derivanti dalla rottamazione di auto
La Gepa potrà operare anche nella provincia Bat La Gepa potrà operare anche nella provincia Bat Le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale hanno ottenuto l'estensione del decreto prefettizio
Bloccato l'aumento della "spazzatura" in tutta la Regione Bloccato l'aumento della "spazzatura" in tutta la Regione Accordo tra Regione, Ager e gestori delle discariche private
Gestione e tasse dei rifiuti, Sindaci in protesta Gestione e tasse dei rifiuti, Sindaci in protesta La nota dell'Anci
Una città usata come discarica: «Portano i rifiuti da Andria e Canosa» Una città usata come discarica: «Portano i rifiuti da Andria e Canosa» Via Ruvo sotto assedio: campagne strapiene di rifiuti ingombranti, come vecchi mobili e carcasse di elettrodomestici
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.