Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
Cronaca

Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie

L'accumulo è stato scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale e dalla Polizia Locale

Un'altra discarica abusiva di amianto in città, stavolta alle spalle della ex cementeria di via Bisceglie. A scoprire l'accumulo di vari serbatoi in cemento-amianto sono state le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale, impegnate nel quotidiano servizio di perlustrazione.

I volontari, nel corso di un'attività eseguita con gli agenti della Polizia Locale, stanno indagando per cercare di individuare gli autori dello sversamento. I rifiuti contenenti la fibra killer nota per gli effetti nocivi che provoca alla salute erano stati nascosti tra la vegetazione, insieme a numerosi componenti in plastica e parti di automobili, e sono stati riportati alla luce grazie al lavoro di controllo del territorio effettuato dagli uomini del presidente Giuseppe Battista.
4 fotoAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via BisceglieAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via BisceglieAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via BisceglieAmianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie
L'appello è sempre lo stesso. Per la rimozione dell'amianto è preferibile affidarsi ad una ditta specializzata. L'amianto abbandonato illecitamente lungo le strade vicinali, infatti, è pericoloso «perchè le sue fibre - fanno sapere dall'associazione - si disperdono nell'aria, vengono respirate e quindi causano gravi malattie respiratorie correlate, appunto, all'inalazione di queste microscopiche fibre d'amianto».

I controlli, finalizzati a verificare la presenza di discariche abusive e depositi incontrollati di rifiuti, proseguiranno senza sosta, per identificare le persone che abbandonano i rifiuti e procedere nei loro confronti in base alla normativa vigente.
  • Rifiuti Molfetta
  • Associazione Gepa
  • Discariche Molfetta
Altri contenuti a tema
Sciame d'api al cimitero: intervengono la Gepa e l'apicoltore Sciame d'api al cimitero: intervengono la Gepa e l'apicoltore Le api si sono dapprima poggiate su una parete e su una statua e poi sono andate via
Coronavirus, a Molfetta parte la raccolta alimentare di Gepa e Gadit Coronavirus, a Molfetta parte la raccolta alimentare di Gepa e Gadit I cittadini che vorranno donare potranno recarsi presso la sede di via San Domenico n. 36
Macabro ritrovamento a Molfetta: canarino morto gettato fra i rifiuti Macabro ritrovamento a Molfetta: canarino morto gettato fra i rifiuti Abbandonato in via capitano Azzarita come se fosse un semplice rifiuto da buttare via
Schiuma e acqua putrida a Torre Calderina: la denuncia della Gepa Schiuma e acqua putrida a Torre Calderina: la denuncia della Gepa Depuratori ko o scarichi abusivi? Non solo schiuma, anche una sostanza densa e maleodorante
La Gepa Molfetta dona 30 alberi al Molise La Gepa Molfetta dona 30 alberi al Molise In ricordo del sisma che colpì San Giuliano di Puglia e che provocò la morte di 28 persone
Nel 2020 nuovo impianto per i rifiuti a Molfetta. Già inserito in un piano regionale Nel 2020 nuovo impianto per i rifiuti a Molfetta. Già inserito in un piano regionale L'opera è già nell'elenco delle opere pubbliche da realizzare nel 2020
Discarica di rifiuti sulla vecchia provinciale Corato-Molfetta Discarica di rifiuti sulla vecchia provinciale Corato-Molfetta Servizio congiunto GADIT - GEPA Molfetta
Discarica abusiva di materiale ferroso, area parzialmente dissequestrata Discarica abusiva di materiale ferroso, area parzialmente dissequestrata Il giudice Rossella Volpe ha accolto le argomentazioni difensive, ritenendo «ingiustificato il sequestro totale del bene»
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.