I pezzi di auto rinvenuti dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
I pezzi di auto rinvenuti dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Cronaca

Pezzi di auto rinvenuti a pochi metri dalla strada statale 16 bis

A scoprirli, nel corso della quotidiana attività di controllo, le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale

Pezzi di ricambio e di carrozzeria di autovetture: a scoprire l'officina del riciclaggio sono state, ieri, le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale, associazione riconosciuta dal Ministero della Salute ed iscritta nei registri regionali delle associazioni di volontario e nel registro regionale di Protezione Civile.

Nell'ambito di mirati servizi, finalizzati all'ispezione del territorio rurale, gli uomini del presidente Giuseppe Battista hanno deciso di eseguire un controllo lungo la complanare est della strada statale 16 bis. E anche stavolta i risultati positivi non sono mancati. In un fondo agricolo, infatti, oltre a numerosi cumuli di rifiuti, tra cui plastica, vecchi mobili e materiali ingombranti, sono stati rinvenuti alcuni pezzi di ricambio e di carrozzeria.

Il sopralluogo effettuato dal personale, infatti, ha permesso di rinvenire, in palese stato di abbandono e su un terreno non destinato a tale utilizzo, proprio questi materiali ferrosi e plastici, provenienti verosimilmente dalla rottamazione di autovetture. Dell'ennesima discarica abusiva e di quanto rinvenuto è stata informata, come da prassi, la Polizia Locale, mentre le indagini proseguono e sono volte ad accertare l'identità del custode di quanto rinvenuto.

E tutto ciò mentre Molfetta continua ad essere nel mirino degli scaricatori abusivi di rifiuti. Una piaga che, purtroppo, non accenna a diminuire, complici le strade di servizio e i piazzali incustoditi che costeggiano la strada statale 16 bis, facilmente raggiungibili anche dai mezzi pesanti.
  • Rifiuti Molfetta
  • Associazione Gepa
  • Discariche Molfetta
Altri contenuti a tema
Rifiuti ingombranti, a Molfetta smaltite quasi 200 tonnellate in 9 mesi Rifiuti ingombranti, a Molfetta smaltite quasi 200 tonnellate in 9 mesi Prosegue a pieno regime il lavoro delle isole ecologiche
È nato il Coordinamento Regionale Ambientalisti Italiani È nato il Coordinamento Regionale Ambientalisti Italiani Ne fanno parte quattro associazioni. Eletto presidente il molfettese Battista, la sede sarà in via San Domenico
Inchiesta "All Black": chiesto il processo per un 41enne di Molfetta Inchiesta "All Black": chiesto il processo per un 41enne di Molfetta Si terrà il 14 giugno l’udienza per discutere il rinvio a giudizio scaturito dall’operazione che portò a 13 arresti
Fototrappole per scovare gli incivili: 130 multe in 4 mesi Fototrappole per scovare gli incivili: 130 multe in 4 mesi 15 i dispositivi della Polizia Provinciale: gli sporcaccioni immortalati sono stati identificati
Tensione all'hub vaccinale di Molfetta, volontario aggredito Tensione all'hub vaccinale di Molfetta, volontario aggredito L'uomo, della Gepa, è stato colpito da un calcio: il presunto aggressore è stato identificato dai Carabinieri
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Gabbiani sparati e feriti. «Gioco al massacro sulla pelle degli animali» Gabbiani sparati e feriti. «Gioco al massacro sulla pelle degli animali» Il ritrovamento ieri: gli animali mostrano una serie di ferite. Sul posto i volontari della Gepa e del WWF
Task force a tutela dell'ambiente: accordo tra le Gadit e la Gepa Task force a tutela dell'ambiente: accordo tra le Gadit e la Gepa Siglato un protocollo d'intesa per l’avvio di attività congiunte di tutela dell'ambiente e controllo del territorio
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.