lavoro
lavoro
"Furbo"... chi Legge!

"Liquidazione": spetta sempre al lavoratore? Ed entro quando?

Le condizioni per ottenere il trattamento di fine rapporto lavorativo

La "liquidazione", giuridicamente nota come trattamento di fine rapporto lavorativo, spetta al lavoratore dipendente a prescindere dalla cause della fine del rapporto li lavoro.

Ovvero: che il lavoratore si sia dimesso o che il lavoratore sia stato licenziato avrà comunque diritto a ricevere il TFR e questo perchè, in pratica, la "liquidazione" altro non è se non
una parte della retribuzione il cui pagamento viene trattenuto mensilmente dal datore di lavoro per essere poi effettuato a conclusione del rapporto di lavoro.

Ecco perchè il datore di lavoro non può procrastinare il versamento della "liquidazione" nè rifiutarsi di farlo: il TFR, infatti, va versato al lavoratore al momento della cessazione del rapporto di lavoro o comunque nel termine stabilito dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro applicato alla sua assunzione. A tal proposito, poi, va anche aggiunto che qualora nel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro non è specificato alcun termine per il pagamento del TFR, il lavoratore può esigere la liquidazione della somma immediatamente.

Ovviamente tali considerazioni sono valide a condizione che il lavoratore non abbia chiesto un anticipo della liquidazione del trattamento di fine rapporto oppure non abbia preferito l'accantonamento delle somme in qualche fondo pensionistico estraneo al datore di lavoro.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: https://www.facebook.com/StudioLegaleMariaMarino/
  • lavoro
Altri contenuti a tema
Il lavoro femminile dopo il Covid, raccontaci la tua storia Il lavoro femminile dopo il Covid, raccontaci la tua storia Vogliamo raccogliere le storie delle donne della nostra terra
Piano nazionale di assunzioni al McDonald's: posti disponibili anche a Molfetta Piano nazionale di assunzioni al McDonald's: posti disponibili anche a Molfetta Previsti 2mila inserimenti su tutto il territorio nazionale
Il periodo di comporto: quando si può essere licenziati per "troppa" malattia Il periodo di comporto: quando si può essere licenziati per "troppa" malattia I diritti del datore e quelli del lavoratore dipendente - da completare
Lavoro: le sanzioni disciplinari. Le tutele per datore e dipendente Lavoro: le sanzioni disciplinari. Le tutele per datore e dipendente Oltre il licenziamento: l'ammonizione, la multa, la sospensione e il trasferimento
Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro A cura di Dott. Perrone Vincenzo
Quando è il lavoratore a potersi dimettere per giusta causa? Quando è il lavoratore a potersi dimettere per giusta causa? Come fare? E quali diritti si conservano?
Morire di lavoro. Ne vale la pena? Morire di lavoro. Ne vale la pena? A cura dell'esperto Mario Celestino ("Il Lavoro Sicuro")
La Puglia punta su nuove tecnologie, ecco le opportunità di lavoro per il nuovo anno La Puglia punta su nuove tecnologie, ecco le opportunità di lavoro per il nuovo anno Dall'aerospazio all'informatica tanti gli ingegneri che servono tra Bari, Mola, Bisceglie e Molfetta
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.