Incidente
Incidente
"Furbo"... chi Legge!

Incidenti: quando interviene il Fondo di garanzia per le vittime della strada?

Sinistri con mezzi non identificati o senza assicurazione: ecco come ottenere il risarcimento

Quando si è coinvolti in un incidente stradale uno dei pensieri più frequenti è quello del risarcimento dei danni patiti.
Ci sono però casi e casi: non sempre, infatti, il mezzo coinvolto nel sinistro è coperto da polizza assicurativa oppure è identificato.

Come si può, in questi casi, cercare di ottenere il risarcimento dei danni subìti? Esiste il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada.

Vediamo, allora, come funziona.

Premesso che chi ricorre al Fondo deve dimostrare di non aver causato il sinistro ma di esserne stato vittima, il Fondo interviene in una serie variegata di casi.
Il primo riguarda gli incidenti con veicoli o natanti non identificati.
In questi casi si può chiedere il risarcimento per soli danni alla persona e alle cose, seppure con una franchigia di Euro 500 in caso di danni gravi alla persona.
Il secondo riguarda gli incidenti con veicoli o natanti non assicurati.
In questi casi è possibile chiedere il risarcimento per danni alla persona nonché per danni alle cose.

Gli altri casi sono: sinistri cagionati da veicoli o natanti assicurati con Imprese poste in liquidazione coatta amministrativa, oppure da veicoli posti in circolazione contro la volontà del proprietario, o da veicoli spediti nel territorio della Repubblica Italiana da un altro Stato dello Spazio Economico Europeo, oppure da veicoli esteri con targa non corrispondente o non più corrispondente allo stesso veicolo.

Per ciascuno di questi casi esiste una procedura ad hoc.

Ma chi, di fatto, liquida il risarcimento?
Il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada è, ogni triennio, garantito da una società di assicurazione alla quale bisogna fare riferimento.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: https://www.facebook.com/StudioLegaleMariaMarino/?ref=bookmarks
  • Incidente Molfetta
Altri contenuti a tema
Scontro tra tir tra Molfetta e Bitonto: muore autista 23enne Scontro tra tir tra Molfetta e Bitonto: muore autista 23enne Il grave sinistro giovedì scorso sul tratto autostradale fra le due città
Incidente in via Berlinguer, il minore ancora ricoverato al Policlinico Incidente in via Berlinguer, il minore ancora ricoverato al Policlinico Smentite dalla famiglia le dimissioni dall'ospedale di Bari, mentre la vicenda non è affatto conclusa
Auto in fiamme sull'A14, 12 chilometri di coda tra Molfetta e Bitonto Auto in fiamme sull'A14, 12 chilometri di coda tra Molfetta e Bitonto Sul posto i Vigili del Fuoco, il traffico scorre su due corsie. Tutte le informazioni sulla viabilità
1 Incidente sulla SS16 bis, verso Bari si procede a rilento e a una sola corsia Incidente sulla SS16 bis, verso Bari si procede a rilento e a una sola corsia Il sinistro nei pressi dello svincolo Molfetta Centro
16 bis bloccata: un'auto finisce contro il guard rail 16 bis bloccata: un'auto finisce contro il guard rail Il sinistro all'altezza dello svincolo Molfetta nord in direzione Bari
Incidente sulla provinciale per Terlizzi: schianto auto-moto, traffico bloccato Incidente sulla provinciale per Terlizzi: schianto auto-moto, traffico bloccato È accaduto alle ore 20.50. Sul posto numerose ambulanze del 118 ed i Carabinieri. Due i feriti
1 Bambino investito in via Berlinguer, la famiglia: «Chi ha visto parli» Bambino investito in via Berlinguer, la famiglia: «Chi ha visto parli» Appello sui social della zia. Il 14enne è in prognosi riservata al Policlinico di Bari
Bambino in bici investito in via Berlinguer, trasportato al Policlinico di Bari Bambino in bici investito in via Berlinguer, trasportato al Policlinico di Bari Il sinistro attorno alle ore 17.00. Sul posto il 118: è ricoverato in Rianimazione, la prognosi è riservata
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.