I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Ucciso un uomo sulla 16 bis. Era diretto al mercato ortofrutticolo di Molfetta

L'uomo, che trasportava finocchi, è stato colpito al volto. Forse un tentativo di rapina finito male

Omicidio ieri sera al chilometro 727 della strada statale 16 bis, all'altezza dello svincolo per San Ferdinando di Puglia. A perdere la vita, dopo essere stato colpito al volto, è stato Luigi Bruno Battipaglia, 48 anni, originario di Nocera Inferiore, in provincia di Napoli.

L'autotrasportatore, incensurato, stava trasportando un carico di finocchi ed era diretto al mercato ortofrutticolo di Molfetta, quando - stando ad una primissima ricostruzione dell'accaduto - un veicolo lo avrebbe affiancato e speronato per alcune centinaia di metri. Poi gli assassini sarebbero scesi e avrebbero esploso un colpo di fucile calibro 12, che ha infranto il parabrezza del furgone Iveco e si è conficcato sul volto della vittima, uccidendolo sul colpo.

Nessuna ipotesi viene esclusa, l'uomo risulta del tutto sconosciuto agli archivi delle forze dell'ordine. Al vaglio degli investigatori, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia, la pista del tentativo di rapina finito male anche se dal furgone pare non manchi nulla, né il carico, né tantomeno denaro: i militari, infatti, oltre ad una cartuccia sull'asfalto hanno recuperato, nelle tasche del 48enne, anche la somma di 1.000 euro.

Nel corso della notte i Carabinieri della Stazione di San Ferdinando di Puglia e i colleghi della Compagnia di Cerignola hanno ascoltato varie persone per cercare di ricostruire la dinamica dell'accaduto.
  • Omicidio Molfetta
Altri contenuti a tema
Omicidio Andriani, spunta il movente passionale? Omicidio Andriani, spunta il movente passionale? «Futili motivi», spiegano i Carabinieri. Che però non escludono altre piste
«Rispetto per un uomo che non ha avuto degna sepoltura» «Rispetto per un uomo che non ha avuto degna sepoltura» Omicidio Andriani, l'avvocato Felice Petruzzella invita alla prudenza: «Attendiamo gli esiti delle indagini»
Omicidio Andriani: confessa il nipote Crescenzio Bartoli Omicidio Andriani: confessa il nipote Crescenzio Bartoli L'accusa è di omicidio premeditato. Il movente legato a continue vessazioni subite per futili motivi
Liberatorio Politico: Ancora un omicidio nella notte Liberatorio Politico: Ancora un omicidio nella notte Il movimento invita a un incontro sulla sicurezza in città
Omicidio Andriani, c'è un indiziato: è un 44enne Omicidio Andriani, c'è un indiziato: è un 44enne Sospettato del delitto, un incensurato di Molfetta. È in stato di fermo
Omicidio Andriani, sotto torchio un uomo Omicidio Andriani, sotto torchio un uomo Fermato un molfettese. Interrogatorio in corso negli uffici della locale Compagnia
Il killer suona al citofono: ucciso Antonio Andriani Il killer suona al citofono: ucciso Antonio Andriani L'assassino ha puntato alla testa e poi è fuggito. L'omicidio forse legato al business degli stupefacenti
Esce di casa in pigiama: il killer lo uccide con un colpo alla testa Esce di casa in pigiama: il killer lo uccide con un colpo alla testa La vittima è Antonio Andriani. L'agguato sabato notte, la morte cerebrale dichiarata dopo l'intervento chirurgico al Policlinico
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.