I rilievi dei Carabinieri
I rilievi dei Carabinieri
Cronaca

Omicidio di via Capotorti, domani l'autopsia sul cadavere di Corrado Parisi

Sarà eseguita a Bari e servirà a chiarire alcuni aspetti della vicenda. Il New Meeting Cafè, intanto, resta sotto sequestro

Si svolgerà domani l'autopsia sul corpo del 46enne Corrado Parisi, ucciso nel primo pomeriggio del 7 luglio scorso, a Molfetta, dal titolare del New Meeting Cafè, Sergio Farinola, 43 anni, che si è costituito subito dopo ai Carabinieri della locale Compagnia.

L'esame autoptico disposto dalla Procura della Repubblica di Trani servirà a sciogliere i dubbi degli inquirenti molfettesi rispetto a come siano andate realmente le cose. In base ad una prima ricostruzione dei fatti, il barista (che temeva per la propria incolumità e per questo aveva con sé una pistola, nda) si sarebbe fatto giustizia da solo perché stanco dalle continue vessazioni della vittima, già nota per reati contro il patrimonio.

Il fatto è accaduto all'esterno del bar New Meeting Café, posto sotto sequestro penale. Farinola, al culmine di una accesa discussione, ha estratto una pistola (di cui era entrato in possesso perché appartenuta al padre, agente della Polizia Locale, scomparso anni fa, nda) e ha aperto il fuoco contro Parisi. Tre i colpi esplosi dall'arma, mai denunciata, mirando al torace: l'uomo, soccorso da un'ambulanza del 118, è morto poco dopo l'arrivo all'ospedale di Molfetta.

Poi Farinola, accompagnato dai suoi legali, Andrea Calò e Saverio Gadaleta, si è costituito ai Carabinieri ed ha confessato il delitto: dovrà rispondere di omicidio volontario e di possesso d'arma da fuoco. I militari lo hanno ascoltato sino a tardi: avrebbe raccontato delle richieste di denaro della vittima, che avrebbe preteso di riavere i soldi persi ai videopoker, ed appena 24 ore prima - emerge dalle indagini - avrebbe denunciato le nuove minacce di Parisi.

Per tutta la sera di ieri, gli inquirenti, diretti dal capitano Vito Ingrosso e coordinati dal magistrato della Procura della Repubblica di Trani, Francesco Tosto, hanno esaminato la sua versione dei fatti. Non è ancora chiaro il motivo preciso di tali richieste di denaro, divenute negli ultimi tempi sempre più pressanti e frequenti, mentre l'autopsia sul cadavere dell'uomo - un esame tecnico irripetibile - sarà finalizzata ad accertare le cause e la natura del decesso.

Gli accertamenti medico-legali saranno eseguiti a Bari (l'incarico è stato affidato al medico Francesco Vinci, dell'Istituto di Medicina Legale di Bari, nominato dalla Procura della Repubblica di Trani, nda), mentre si continua a indagare per cercare riscontri al racconto dell'omicida.
  • Carabinieri Molfetta
  • Omicidio Molfetta
  • Corrado Parisi
  • Sergio Farinola
Altri contenuti a tema
Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Tra Giovinazzo e Molfetta: in manette un 30enne molfettese, aveva 30 grammi di marijuana. È finito ai domiciliari
Allarme spaccio in un locale di Molfetta. Ma Brumotti fa flop Allarme spaccio in un locale di Molfetta. Ma Brumotti fa flop Striscia stava effettuando un servizio in via Santa Giovina ed ha allertato i Carabinieri: l'esito della perquisizione è stato negativo
Domenico Mastromauro nuovo comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile Domenico Mastromauro nuovo comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile Il sottotenente arriva dalla Compagnia di Trani: 50 anni, Cavaliere della Repubblica, ha operato anche all'estero
Vino adulterato spacciato come Doc: 10 milioni di litri sequestrati in Salento Vino adulterato spacciato come Doc: 10 milioni di litri sequestrati in Salento Il Nas leccese ha smantellato 3 presunte associazioni per delinquere. Tra gli indagati anche un 55enne di Molfetta
Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Recuperate dai Carabinieri ben 310 dosi pronte per essere vendute. Arrestato, è ai domiciliari
Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Operazione "Anno Zero" a Terlizzi, considerato uno snodo importante dello spaccio. Le dosi ordinate per telefono
1 Operazione "Gran Bazar": condanne complessive a 98 anni di carcere Operazione "Gran Bazar": condanne complessive a 98 anni di carcere Eseguiti 13 ordini di carcerazione. La base dell'organizzazione a Bisceglie, ma con propri referenti anche a Molfetta
Banchina San Domenico, aggressione con coltello: ferito un 19enne Banchina San Domenico, aggressione con coltello: ferito un 19enne I Carabinieri indagano su quanto accaduto ieri sera: il ragazzo è finito al pronto soccorso del don Tonino Bello
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.