Tribunale
Tribunale
Cronaca

Torna a casa una bambina di 4 anni sottratta alla mamma dal padre

Il Tribunale ha sospeso la genitorialità all'uomo: la madre ha così riabbracciato la figlia dopo due mesi

È tornata finalmente a casa Marina (nome di fantasia, ndr), una bambina di 4 anni sottratta dal padre, un 42enne di Giovinazzo, a maggio scorso. Dopo due mesi, la piccola ha riabbracciato la sua mamma, una 33enne di Molfetta, assistita dal legale Roberto la Grasta​.

Si è conclusa così a lieto fine una storia che in questi mesi ha alternato paure e speranze. La sottrazione della bambina, di 4 anni, risale a maggio scorso, quando l'uomo, di 42 anni, l'ha portata via. La donna, di 33 anni, ha chiesto supporto all'avvocato civilista molfettese e nella giornata di giovedì, il Tribunale dei Minorenni di Bari, attraverso un provvedimento esecutivo, ha sospeso la responsabilità genitoriale del padre.

Vicenda tormentata, quella della piccola Marina, che ha avuto il suo epilogo ieri mattina, quando gli agenti della Divisione Anticrimine della Polizia di Stato della Questura di Bari, con il supporto di personale femminile della Polizia Locale, inviati sul posto dal Tribunale dei Minorenni di Bari, sono entrati nell'abitazione del padre (un alloggio popolare nella periferia di Giovinazzo, ndr), e hanno prelevato la piccola per portarla dalla madre.

«È il fallimento - afferma la Grasta - di un sistema che dovrebbe creare forme d'ausilio legali a chi non è capace di valutare quanto possa accadere sotto gli occhi di una bambina. Le soluzioni esistono se qualcuno le propone e le impone; se qualcuno ne spiegasse i rischi a chi non vuole o non può chiedere assistenza».
  • roberto la grasta
  • Polizia di Stato Molfetta
Altri contenuti a tema
Ferragosto: la Polizia intensifica i servizi di controllo del territorio Ferragosto: la Polizia intensifica i servizi di controllo del territorio Operativo un programma di misure preventive, anche in relazione al contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19
Traditi dal nervosismo, in auto avevano marijuana. Un arresto e una denuncia Traditi dal nervosismo, in auto avevano marijuana. Un arresto e una denuncia Un 21enne ed un 20enne di Molfetta sono stati fermati dalla Polizia Stradale di Ruvo in agro di Giovinazzo
Emergenza Coronavirus, la Polizia avverte: «Attenzione ai falsi annunci» Emergenza Coronavirus, la Polizia avverte: «Attenzione ai falsi annunci» La Questura di Bari ribadisce di «non aprire la porta a persone sconosciute e, in caso di dubbi, a contattare le forze dell'ordine»
Presi i rapinatori con l'ombrello. Arrestati, sono sospettati di altri colpi Presi i rapinatori con l'ombrello. Arrestati, sono sospettati di altri colpi Fermati dalla Polizia di Stato a Casamassima. Sono gli stessi delle rapine all'MD e alla Farmacia Pesca?
Furti in casa a Molfetta, condannati due topi d'appartamento di Bari Furti in casa a Molfetta, condannati due topi d'appartamento di Bari I due pluripregiudicati, di 34 e 35 anni, erano stati arrestati dalla Polizia di Stato nel 2016
Decapitato il clan Capriati. Le loro mani anche su Molfetta Decapitato il clan Capriati. Le loro mani anche su Molfetta Le principali fonti di reddito erano lo spaccio di stupefacenti e le attività estorsive
Scacco al clan Capriati, 17 arresti. Tutti i nomi Scacco al clan Capriati, 17 arresti. Tutti i nomi Le attività illecite interessavano anche Molfetta. Tra gli arrestati Saverio e Giuseppe Pappagallo
Arresti nella notte, in ginocchio il clan Capriati Arresti nella notte, in ginocchio il clan Capriati Sono 20 le persone coinvolte nell'operazione della Polizia a Bari e in provincia
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.