La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Ladri in trasferta a Barletta: padre e figlio denunciati dalla Polizia

I due, di 47 e 18 anni, sono stati sorpresi mentre tentavano di scassinare il portone di uno stabile

Due ladri di Molfetta sorpresi dalla Polizia di Stato a Barletta: scattano le denunce. I due, padre e figlio, rispettivamente di 47 e 18 anni, noti alle forze dell'ordine, sono stati infatti sorpresi dagli agenti del Commissariato di P.S. mentre erano intenti ad armeggiare con degli attrezzi sulla serratura del portone di uno stabile.

All'arrivo della volante, in via San Francesco d'Assisi, i due molfettesi, colti sul fatto, hanno cercato di disfarsi degli strumenti ladreschi che avevano con loro. Un tentativo, peraltro, del tutto inutile visto che i poliziotti sono riusciti a recuperare tanto gli arnesi da scasso, quanto a fermare i due trasfertisti i quali, alla richiesta di chiarimenti in merito alla loro presenza in quel luogo e, soprattutto, a quell'ora, non hanno saputo dare spiegazioni. Anzi, sono apparsi visibilmente nervosi.

Durante l'attività di controllo, gli operatori della Polizia di Stato hanno accertato che i due erano in possesso di grimaldelli, utili per garantire l'accesso fraudolento all'interno delle abitazioni. Inoltre, al termine di un controllo approfondito con le specifiche banche dati in dotazione alle forze dell'ordine, entrambi, padre e figlio, sono risultati con alle spalle numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, tra cui furti ai danni delle attività commerciali avvenuti nella vicina Trani.

Padre e figlio sono stati condotti presso gli uffici del Commissariato di P.S. e denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Trani per tentato furto, mentre gli arnesi atti allo scasso sono stati sequestrati. Per entrambi scatterà il foglio di via obbligatorio, affinché non facciano più ingresso in quel di Barletta.
  • Furti Molfetta
  • Polizia di Stato Molfetta
Altri contenuti a tema
1 Furti in casa a Molfetta. In azione la banda dei georgiani? Furti in casa a Molfetta. In azione la banda dei georgiani? La testimonianza della vittima, ladri in fuga con contanti e preziosi. Le indagini dei Carabinieri
Scoperto hub di mezzi rubati. Anche un escavatore da Molfetta Scoperto hub di mezzi rubati. Anche un escavatore da Molfetta A Modugno sequestrata dai Carabinieri un'intera carrozzeria. In due finiscono nei guai per ricettazione e riciclaggio
Sorpreso a rubare nel centro commerciale. Arrestato un 34enne Sorpreso a rubare nel centro commerciale. Arrestato un 34enne L'uomo ha asportato ricambi elettrici per auto del valore di 300 euro. Dopo la direttissima, è tornato in libertà
Furti in casa, due casi a Molfetta. I consigli dei Carabinieri Furti in casa, due casi a Molfetta. I consigli dei Carabinieri Gli episodi in via Falcone e in via Salvemini: le case lasciate libere diventano facile bersaglio dei ladri
Armi e munizioni nascoste in cantina, blitz di Carabinieri e Polizia Armi e munizioni nascoste in cantina, blitz di Carabinieri e Polizia I controlli fra via Bolivar e via VIII Marzo: sequestrata anche una pistola lanciarazzi e proiettili di vario calibro
Polizia di Stato, consegnate a Molfetta le agende scolastiche "Il mio diario" Polizia di Stato, consegnate a Molfetta le agende scolastiche "Il mio diario" Gli agenti le hanno donate agli alunni che frequenteranno la classe quarta della scuola primaria
Furti nei negozi, arrestato un 47enne. Era l'incubo dei commercianti Furti nei negozi, arrestato un 47enne. Era l'incubo dei commercianti Tre gli episodi contestati dai Carabinieri: l'uomo, già arrestato lo scorso 19 marzo, è stato individuato dopo una serrata indagine
Allarme in porto, altri due furti sulle imbarcazioni da pesca Allarme in porto, altri due furti sulle imbarcazioni da pesca Nel mirino dei ladri due motopescherecci: sparite numerose attrezzature. Indagano i Carabinieri
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.