Il gabbiano reale recuperato in via Cavallotti
Il gabbiano reale recuperato in via Cavallotti
Cronaca

Soccorso un gabbiano reale in via Cavallotti

L'esemplare, recuperato su un balcone, è stato soccorso dai volontari del WWF. Sul posto anche la Polizia Locale

Era rimasto intrappolato su un balcone di uno stabile di Molfetta, in pieno centro. Un esemplare adulto di gabbiano reale, di medie dimensioni, è stato salvato in extremis e recuperato questa mattina dai volontari del WWF Puglia, allertati da alcuni residenti. Era spaventato e incapace di levarsi in volo. Adesso è al sicuro.

Il curioso episodio è avvenuto oggi, verso le ore 10.30. Alcuni residenti hanno notato l'animale imprigionato all'interno di un balcone di un edificio di via Cavallotti, al quarto piano di un appartamento in ristrutturazione e hanno immediatamente allertato la Polizia Locale, giunta subito sul posto con una volante. Poi, come da procedura, sono intervenuti i volontari del WWF Puglia a soccorrere il volatile, intossicato ma in buone condizioni di salute, trasferito presso il centro di Molfetta.

Ora l'animale, privo dell'anello identificativo, dopo i primi controlli, sarà affidato all'Osservatorio Faunistico Regionale che, in collaborazione con il dipartimento di Veterinaria, lo curerà per poi rimetterlo in libertà dopo un periodo di osservazione. ​«Un plauso e un ringraziamento a Pasquale Salvemini ed ai suoi collaboratori - dicono gli abitanti della zona - che hanno soccorso il gabbiano ferito». Provvidenziale si è infatti rivelata la telefonata, che ha consentito di recuperare il volatile.

Intanto il WWF Puglia, da anni impegnato sull'intero territorio, coglie l'occasione per ribadire l'importanza, in casi come questo, di allertare le autorità competenti (la Polizia Locale, 080.397.1014 o le Guardie Campestri, 080.397.5488) o magari contattare proprio il referente regionale Pasquale Salvemini al 346.606.29.37.
  • WWF Puglia
  • Gabbiani Molfetta
Altri contenuti a tema
Prosegue l'attività del Centro di recupero WWF per tartarughe marine di Molfetta Prosegue l'attività del Centro di recupero WWF per tartarughe marine di Molfetta Diversi programmi di studio sono stati avviati in collaborazione con Istituti universitari italiani e stranieri
Al lavoro per pulire cala San Giacomo, trovano 15 grammi di eroina Al lavoro per pulire cala San Giacomo, trovano 15 grammi di eroina La scoperta, domenica, nel corso di Ri-Party-Amo, il progetto nazionale del Wwf. Sul posto i Carabinieri
Torna Ri-Party-Amo: a Molfetta l'unica tappa in Puglia Torna Ri-Party-Amo: a Molfetta l'unica tappa in Puglia L'appuntamento per la pulizia delle spiagge è all'oasi San Giacomo. L'iniziativa è promossa dal Wwf Italia
Pappagallo ritrovato in un lido: il WWF cerca il proprietario Pappagallo ritrovato in un lido: il WWF cerca il proprietario Un esemplare di parrocchetto monaco tutelato dalla normativa Cites provvisto di anello di identificazione
Serpente in un condominio, recuperato dai volontari del WWF Serpente in un condominio, recuperato dai volontari del WWF Si tratta di un biacco, un esemplare non velenoso. Il rettile è stato poi liberato all'interno del Pulo
Poiana finita in mare: salvata dai bagnanti e dal WWF Poiana finita in mare: salvata dai bagnanti e dal WWF Il rapace, visibilmente sofferente, era precipitato in acqua. Sarà curato dai volontari
Recuperato un animale esotico: è un petauro dello zucchero Recuperato un animale esotico: è un petauro dello zucchero L'animale, detto anche scoiattolo volante, è stato ritrovato a Lama Martina e affidato al WWF
Gabbiani sparati e feriti. «Gioco al massacro sulla pelle degli animali» Gabbiani sparati e feriti. «Gioco al massacro sulla pelle degli animali» Il ritrovamento ieri: gli animali mostrano una serie di ferite. Sul posto i volontari della Gepa e del WWF
© 2001-2023 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.