IMG WA
IMG WA
Chiesa locale

Padre Pio per le vie della città, tra fede e devozione

Dalle 17.30 si terrà la processione di San Pio per le vie della città

Elezioni Regionali 2020
Per farsi un'idea di quanto, da queste parti, la devozione sia diffusa basta dare un'occhiata alla fede verso i santi e le ricorrenze legate a questi ultimi. Oggi tocca a Padre Pio, quasi un'istituzione per i fedeli della nostra città e per i francescani della Comunità dei Cappuccini.

Andrà per le vie della città quest'oggi (ore 17.30 inizio processione) la statua di San Pio e dappertutto spuntano immaginette e statuine del santo con le stimmate. «Oggi festa di San Pio vogliamo ringraziare il Signore per la figura di questo grande santo, che ci insegna a stare in unione con Dio attraverso la preghiera, attraverso la sofferenza e attraverso l'umiltà e la mitezza», dice Padre Zaccaria Donatelli, Guardiano dei Frati Cappuccini di Giovinazzo.

Preghiera, celebrazione della messa, confessione e ascolto dei pellegrini hanno infatti costituito la quotidianità del santo per cinquant'anni, dal 1918 al 1968 . Alla semplicità della sua vita, tuttavia, si sono accompagnati doni spirituali ed esperienze mistiche, tutti di carattere soprannaturale.

«Vogliamo ringraziare ancora il Signore perché, San Pio, è stato il segno della misericordia con Dio attraverso il sacramento della riconciliazione. Diciamo sempre grazie al Signore per il dono della Sua misericordia e il perdono che Egli ci accorda continuamente. Faccia di noi, in segno di gratitudine, un dono di pace e di perdono», conclude Padre Zaccaria.

Attorno all'itinerario umano e spirituale di Padre Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione, si è realizzata una delle più popolari e coinvolgenti esperienze di devozione religiosa del Novecento. Padre Pio con la sua testimonianza di fede ha attratto generazioni di ogni età, che ancora oggi si imbattono in quel prete cappuccino dall'esistenza segnata dalla semplicità.

L'attaccamento a Padre Pio è ribadito da Giandomenico Altamura, presidente Gi.Fra., della Comunità dei Cappuccini: «essere giovani francescani, in questo periodo in cui la società vive una crisi d'identità cristiana, ci responsabilizza come Gi.Fra., a testimoniare la misericordia di Dio. In questo anno particolare, abbiamo avuto la possibilità di conoscere appieno la figura di Padre Pio che ci insegna a dimenticare il male ricevuto e a perdonare, donandoci senza riserve».
  • Processione
Altri contenuti a tema
Le processioni pasquali di Molfetta patrimonio dell'Unesco? Le processioni pasquali di Molfetta patrimonio dell'Unesco? A parlarne è Pasquale Mancini, promotore dell'iniziativa
1 In diretta sul network Viva la Festa dei Santi Medici di Bitonto In diretta sul network Viva la Festa dei Santi Medici di Bitonto Due collegamenti per vivere dal vivo i momenti più suggestivi della processione
Oggi le celebrazioni e la processione dell'"Assunta" a Molfetta Oggi le celebrazioni e la processione dell'"Assunta" a Molfetta Inizio della processione alle ore 18 dalla Chiesa San Gennaro. "Ritirata" alle ore 21
Giovedì Santo a Molfetta: da "i sepolcri" fino alla notte dei "cinque misteri" Giovedì Santo a Molfetta: da "i sepolcri" fino alla notte dei "cinque misteri" Alle ore 18 in Cattedrale il Vescovo presiede la "Coena Domini"
"Hebdomas Sancta", al Gaart di Molfetta la Settimana Santa si fa "intima" "Hebdomas Sancta", al Gaart di Molfetta la Settimana Santa si fa "intima" I riti molfettesi raccontati da Marcello Magarelli con le foto più suggestive
Da Carnevale alla Quaresima: nella notte la processione della croce Da Carnevale alla Quaresima: nella notte la processione della croce La storia di un rito antico, tra i più suggestivi delle nostre tradizioni
Le Sette Statue di Cozzoli pronte per varcare la soglia del Purgatorio Le Sette Statue di Cozzoli pronte per varcare la soglia del Purgatorio L'evento in diretta Facebook sulla pagina di MolfettaViva dalle ore 10.45
4 Giovedì Santo, dai Sepolcri alla lunga notte dei Misteri Giovedì Santo, dai Sepolcri alla lunga notte dei Misteri Alle ore 3:00 l'inizio della processione che saluta una nuova alba su Molfetta
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.