Seconda guerra mondiale
Seconda guerra mondiale

Molfetta commemora i suoi caduti in guerra dell'8 settembre 1943

In loro memoria sarà deposta una corona di alloro in villa comunale

Il giorno 8 Settembre 1943, con un comunicato radio trasmesso di sera, il Maresciallo e Capo del Governo Pietro Badoglio annunciava la resa della nazione italiana agli Alleati. Quello stesso giorno, a Molfetta, si festeggiava la Madonna dei Martiri ed i nostri avi gridarono subito al miracolo per la fine della guerra.

La nostra città non subì alcuna ritorsione da parte dei tedeschi in ritirata. Essi abbandonarono la città senza atti ostili. Un camion non seguì la colonna e si consegnò ai nostri soldati presso la sartoria militare della Madonna dei Martiri dove lavorava un ragazzo di nome Giovanni Magarelli, poi diventato uno dei più grandi commercianti d'abbigliamento di Molfetta, il quale fu testimone oculare di quegli eventi. La guerra, però, non era finita per niente, anzi, era appena iniziata la sua parte più crudele e sanguinaria, con la guerra civile la quale mise italiani contro italiani.

Quello stesso giorno, un gruppo di caccia tedeschi affondava nelle acque del mar Tirreno l'orgoglio della Regia Marina Italiana: la corazzata Roma. Per questi motivi, l'associazione Eredi della Storia, l'ANMIG, l'associazione Nazionale Carabinieri e le Associazioni Combattentistiche e d'Arma si uniranno alla cerimonia organizzata dal Comune di Molfetta, l'8 Settembre p.v. alle ore 19.00, dopo la celebrazione della Messa in onore della Madonna dei Martiri sul sagrato del "Purgatorio", ci sarà la deposizione di una corona di alloro presso il monumento ai caduti in villa comunale. Sarà presente la fanfara dei Carabinieri e saranno resi gli onori delle bandiere.

Coglieremo l'occasione per ricordare tutti i caduti di quel giorno infausto con l'osservazione di un minuto di silenzio, in particolare per i 1393 caduti nell'affondamento della Corazzata Roma e delle altre navi, tra cui i seguenti concittadini: Amato Onofrio; Armenio Giovanni; Centrone Domenico; De Gennaro Giuseppe; De Santis Paolo; Messina Mauro. Nel rispetto dei protocolli anti-contagio da Covid-19, si rammenta di adeguarsi alle regole per il normale svolgimento della manifestazione. Inoltre, domenica 12 settembre, i nostri musei saranno aperti, dalle ore 11 alle 13, per permettere a chi lo vorrà, di approfondire la microstoria locale grazie all'immenso materiale da noi custodito e messo a disposizione della città.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Eredi della Storia
Altri contenuti a tema
Il 27 marzo Molfetta ricorda i martiri delle Fosse Ardeatine Il 27 marzo Molfetta ricorda i martiri delle Fosse Ardeatine La città pianse il Capitano Azzarita ma che Gioacchino Gesmundo e don Pappagallo
8 marzo, a Molfetta si celebrano le donne "eroine" 8 marzo, a Molfetta si celebrano le donne "eroine" Il 6 e 13 Marzo nella sede A.N.M.I.G. – Eredi della Storia la mostra dal titolo "La donna di cuori"
Verso la Giornata del Ricordo: momento di riflessione anche a Molfetta Verso la Giornata del Ricordo: momento di riflessione anche a Molfetta L'iniziativa di Eredi della Storia e A.N.M.I.G. all'istituto "Vespucci"
Domenica 22 agosto torna a Molfetta la rassegna "Storia sotto le stelle" Domenica 22 agosto torna a Molfetta la rassegna "Storia sotto le stelle" Appuntamento alle ore 20 in piazza Mazzini
Molfetta ricorda la strage di Capaci a 29 anni dall'accaduto Molfetta ricorda la strage di Capaci a 29 anni dall'accaduto Corona d'alloro sulla targa che intitola una via cittadina al magistrato ucciso dalla mafia
Molfetta piange il dottor Spadavecchia: «Perdita inestimabile» Molfetta piange il dottor Spadavecchia: «Perdita inestimabile» Funerali alle ore 17 nella parrocchia Sant'Achille
Molfetta ricorda i suoi 20 figli morti nei campi di concentramento Molfetta ricorda i suoi 20 figli morti nei campi di concentramento Iniziativa promossa dall’associazione "Eredi della Storia"
Molfetta ricorda Paolo Borsellino a ventisei anni dalla strage di Via d'Amelio Molfetta ricorda Paolo Borsellino a ventisei anni dalla strage di Via d'Amelio Le associazioni locali commemorano anche gli agenti della scorta
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.