Vespucci Eredi della storia
Vespucci Eredi della storia
Scuola e Lavoro

Con gli "Eredi della storia" momenti di riflessione al "Vespucci" di Molfetta

Il percorso ha toccato le due grandi tragedie del secondo conflitto mondiale: la Shoah e le Foibe

È stata una bella mattinata di storia quella che si è svolta questa mattina presso l'istituto Amerigo Vespucci di Molfetta.

Un percorso storico che ha attraversato le due grandi tragedie che la seconda guerra mondiale ha generato:la Shoah e le Foibe.

Dopo i saluti istituzionali portati dal dirigente dell'A. Vespucci prof. Carmelo D'Aucelli e dall'assessore alla cultura del comune di Molfetta avv. Giacomo Rossiello si sono avvicendati i relatori presenti

Il professor Saverio Binetti ha parlato del periodo e del clima che ha generato la più grande tragedia dell'umanità, l'olocausto che la follia omicida nazista aveva ideato, arrivando a pensare di eliminare fisicamente tutti gli esseri umani di religione ebraica e non solo ,anche gli oppositori politici, gli zingari, gli omosessuali, i testimoni di Geova ed altre minoranze.

Il professor Binetti ha portato a conoscenza dei presenti una storia di coraggio sconosciuta ai più, quella del commissario Cesare Santini il quale si prodigò per dare dignità agli ebrei internati nei campi di raccolta pugliesi ed inoltre salvò, da un destino segnato, la figlia di una donna ebrea dichiarando di essere il padre, cosa che gli costò enormi problemi e la fine della sua carriera.

Successivamente è intervenuto l'avv. Nico Bufi, presidente regionale dell'ANMIG, che ha parlato dei militari italiani, i famosi I.M.I. internati militari italiani, che non aderirono alla repubblica sociale di Salò e che per questa scelta di coraggio ed onore furono trasferiti nei campi di concentramento tedeschi.

L'avvocato Bufi ha spiegato, nel suo intervento, le condizioni di assoluta precarietà ed indigenza in cui questi nostri connazionali erano costretti a sopravvivere ,le fonti ufficiali parlano di circa 650.000 IMI.

Ha particolarmente colpito i presenti la lettera del professor Luca Lombardi, delegato delle Guardie d'onore del Pantheon, letta dal consulente scientifico Angelo Bellifemine, riguardante la vicenda della principessa Mafalda di Savoia, secondogenita di re Vittorio Emanuele III internata nel campo di concentramento di Buchenwald e deceduta tragicamente il 28 agosto del 1944.

Infine il presidente dell'associazione Eredi della Storia, Sergio Ragno ha parlato della grande tragedia vissuta dagli italiani istriani e dalmati: le Foibe.

Una vicenda di cui ancora oggi molti, troppi, fanno fatica a parlarne liberamente e che presenta molti lati ancora non totalmente chiari, legati alle persecuzioni subite dagli italiani di Istria e Dalmazia all'indomani della firma dell'armistizio avvenuto l'8 settembre. In quel tempo molti cittadini italiani, appartenenti alle diverse classi sociali, solo per il fatto di essere italiani dovettero subire delle vere e proprie persecuzioni da parte dei partigiani titini.

Sergio Ragno ha anche narrato alcune vicende ed aneddoti di cui si erano resi protagonisti alcuni nostri concittadini in quei drammatici giorni in cui l'Italia cercava di rinascere.

La partecipazione degli studenti e dei docenti dell'istituto Vespucci è stata attenta e partecipativa a testimonianza del fatto che seppur si sia raccontato di pagine buie della nostra storia recente, quando queste vengono raccontate in maniera documentata e scevre da appartenenze ideologiche, la storia risponde a quella richiesta di conoscenza e curiosità a cui i giovani, gli studenti desiderano aprirsi.
  • Eredi della Storia
Altri contenuti a tema
Con gli "Eredi della Storia" Molfetta ricorda Giuseppe Saverio Poli Con gli "Eredi della Storia" Molfetta ricorda Giuseppe Saverio Poli L'evento commemorativo si svolgerà domani nella parrocchia san Domenico
8 marzo, la riflessione dell'associazione "Eredi della Storia" di Molfetta 8 marzo, la riflessione dell'associazione "Eredi della Storia" di Molfetta «Ancora oggi sono le donne ad essere le vittime di una tragedia che non sembra avere mai fine»
Il 23 maggio 1992 la strage di Capaci. Oggi commemorazione a Molfetta Il 23 maggio 1992 la strage di Capaci. Oggi commemorazione a Molfetta Sarà deposta una corona d'alloro dall'associazione "Eredi della Storia - ANMIG"
Molfetta ricorda oggi il 78° anniversario dall’eccidio delle sorelle de Bari Molfetta ricorda oggi il 78° anniversario dall’eccidio delle sorelle de Bari Il 7 maggio 1945 Giacoma e Antonia morirono in un attentato
Molfetta piange la scomparsa del prof. Giuseppe Maria Mezzina Molfetta piange la scomparsa del prof. Giuseppe Maria Mezzina Storico collaboratore dell'associazione "Eredi della Storia"
Verso la Giornata della Memoria, il programma delle iniziative a Molfetta Verso la Giornata della Memoria, il programma delle iniziative a Molfetta Le attività proposte dall'associazione "Eredi della Storia-ANMIG"
L'associazione "Eredi della storia" ricorda il bombardamento del 6 novembre 1943 a Molfetta L'associazione "Eredi della storia" ricorda il bombardamento del 6 novembre 1943 a Molfetta Oggi manifestazione commemorativa a Bari. Quel giorno morirono 6 molfettesi
L'associazione "Eredi della Storia" pronta a celebrare il ventennale dalla fondazione L'associazione "Eredi della Storia" pronta a celebrare il ventennale dalla fondazione La ricorrenza cadrà domenica 24 luglio. Sarà ricordato anche il dottor Spadavecchia
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.