Portento
Portento

Il talento di Antonello Portento apprezzato da Giorgio Grasso e Vittorio Sgarbi

Il giovane pittore di Molfetta si fa apprezzare per la sua originale vena creativa

È sicuramente un talento innato quello di Antonello Portento, giovanissimo pittore di tredici anni, autodidatta di Molfetta di cui da tempo, i frequentatori di mostre d'arte ed eventi culturali vari, conoscono il valore, ma le recenti attenzioni pervenute da Giorgio Grasso noto critico e storico dell'arte, stretto collaboratore del prof. Vittorio Sgarbi hanno ulteriormente imposto l'attenzione dell'opinione pubblica.

«Per me è un grande onore che un professionista serio, illustre e disinteressato come Grasso mi abbia ritenuto meritorio di attenzioni», scrive Antonello sulla sua pagina Facebook, «Gli sono grato di cuore e ringrazio anche voi tutti che mi seguite giorno per giorno e date un senso a quello che faccio».

Foglio e matita e il volto prende vita. Protagonisti ricorrenti dei suoi dipinti, prevalentemente realizzati con le tecniche dell'olio su tela e del chiaroscuro a matita, sono infatti i ritratti; da Jusepe de Ribera, detto lo "Spagnoletto" è stato uno dei più grandi caravaggisti della storia a Mahatma Gandhi passando per Muhammad Alì e Bob Marley, rivoluzionario cantautore, padre del reggae. «Iniziare un nuovo ritratto - scrive Antonello - è come lanciarsi in un lungo viaggio del quale non conosci tempi e modalità. Non sai quando arriverai ma sei sicuro che ne sarà valsa la pena».

«Ho iniziato a disegnare e a dipingere per caso il 29 giugno del 2014 a Roma, su una panchina a Castel Gandolfo, in un momento un po' così così». Ma ciò che stupisce della spiccata creatività di questo promettente artista molfettese è il suo prodursi istintivamente in quanto, come prima accennavamo, Antonello Portento è un autodidatta che non ha effettuato studi specifici.

Ecco, dunque, che dalle tele e dai fogli da disegno di Portento affiorano esuberanti volti e figure varie "sospese" tra passato e contemporaneità: tutte opere, insomma, in grado di procurare emozioni a chi le osserva. «I soggetti delle mie opere sono spesso i cosiddetti ultimi. Mi fa piacere avere la possibilità nel mio piccolo di dare voce a chi non ce l'ha, a chi è relegato agli ultimi posti, agli "invisibili"».

Sino ad oggi, Antonello Portento ha avuto modo di esporre i propri dipinti nell'ambito di mostre collettive tenutesi a Molfetta come la mostra "I colori della luce" di scena presso la Sala dei Templari lo scorso giugno. Nel percorso di crescita del giovane pittore fondamentale è stato l'apporto del maestro Filippo Cacace «guida esperta e affettuosa che mi consiglia e incoraggia quotidianamente con disinteressata generosità, illuminando instancabile il mio percorso».
unnamedunnamedunnamedunnamedunnamedunnamedunnamedunnamedunnamedunnamed
  • Arte
  • Antonello Portento
Altri contenuti a tema
La mostra d'arte "Interferenze" aperta presso la Galleria "Arte54" La mostra d'arte "Interferenze" aperta presso la Galleria "Arte54" Sono esposte alcune opere delle allieve dell'Accademia di Brera
Presentata a Molfetta la mostra d'acquerello "Tra cielo e terra" Presentata a Molfetta la mostra d'acquerello "Tra cielo e terra" Rassegna artistica che sarà aperta fino al 30 giugno
Portento espone a Grottaglie, le congratulazioni del sindaco di Molfetta Portento espone a Grottaglie, le congratulazioni del sindaco di Molfetta Parole di elogio da parte di Tommaso Minervini verso il giovane artista
Le opere di Antonello Portento in mostra nella stazione della marina di Grottaglie Le opere di Antonello Portento in mostra nella stazione della marina di Grottaglie L'evento ha anche scopi benefici
Presentata a Molfetta la 16^ edizione della mostra artistica "Via San Benedetto" Presentata a Molfetta la 16^ edizione della mostra artistica "Via San Benedetto" Iniziativa legata all'arte locale nella Settimana Santa
L’artigianato di Molfetta è ancora vivo: la storia di Michele Amato L’artigianato di Molfetta è ancora vivo: la storia di Michele Amato Le sue creazioni di oreficeria l’hanno reso noto in Italia e all’estero
A Molfetta sabato 25 agosto ultima occasione per partecipare alle visite guidate di "Tesori d'arte sacra" A Molfetta sabato 25 agosto ultima occasione per partecipare alle visite guidate di "Tesori d'arte sacra" Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi all'Info Point Molfetta
Molfetta in trasferta a Polla, intervista a Ivan Romano Molfetta in trasferta a Polla, intervista a Ivan Romano Uno scatto della città in mostra per raccontare riti e tradizioni popolari
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.