Topi da biblioteca

Ragazzo di razza incerta di Beatrice Monroy

Storia di un dimenticato

Ragazzo di razza incerta di Beatrice Monroy è l'ultima fatica letteraria della scrittrice, pubblicata da La Meridiana. Racconta la storia di un govane uomo, Mariano Scalèsi, "uno dei tanti dimenticati che, però, a differenza di altri è ritornato con la forza della sua persona". Mariano, o come amava definirsi Marius Scalèsi, è un uomo costretto ad abbandonare la sua terra nativa, la Tunisia, ma conclude la sua vita in Italia, in condizione di isolamento.

Beatrice Monroy parte dalla definizione che viene data di lui in una cartella del manicomio di Palermo, appunto "ragazzo di razza incerta", per ricostruire la vicenda del protagonista. Figlio di emigrati che si erano spostati dalla città siciliana a Tunisi in cerca di fortuna, è vittima di pregiudizio razziale. Lo stesso padre si era detto: "uno storpio, se impara a leggere e scrivere qui, in questo Paese, forse un mestiere lo trova". E così Mariano studia e scrive poesie.

La sua storia, però, è caratterizzata anche da una malattia, la follia, che lo porta ad essere chiuso in manicomio a Palermo, dove muore dopo tre anni e il suo cadavere viene buttato in una fossa comune. I suoi versi non si trovano nelle antologie italiane ma in Tunisia e in Francia è considerato un grande poeta. La storia di Mariano, però, ha qualcosa di attuale che la lega ai giorni nostri. Quel mare che aveva attraversato da giovane, è ancora oggi lo spazio che separa i migranti dal sogno di una vita migliore. Come l'epilogo del protagonista, anche la distesa di acqua spesso si trasforma in una fossa comune, Storie diverse legate da un filo sottile, dunque, quello della speranza e della disperazione. Oggi come allora, il mare continua ad essere percorso da barche colme di migranti che ci ricordano quando erano gli italiani a salpare per l'America.
  • libro
  • lettura
Altri contenuti a tema
Francesca Cavallo porta il suo caso letterario mondiale a Molfetta Francesca Cavallo porta il suo caso letterario mondiale a Molfetta La presentazione nel corso della rassegna "Storie italiane"
“Orgoglio e pregiudizi" presentato domani a Molfetta dalla giornalista Rai Tiziana Ferrario “Orgoglio e pregiudizi" presentato domani a Molfetta dalla giornalista Rai Tiziana Ferrario Incontro in mattinata con gli studenti presso l’IISS Antonio Bello di Molfetta e la sera presso la sala Finocchiaro
1 Molfetta "Città che legge", oggi la firma del patto Molfetta "Città che legge", oggi la firma del patto A Lama Scotella la sottoscrizione del Patto da parte delle scuole secondarie del territorio
"Matite sbriciolate": presentato a Molfetta il libro che ricorda i soldati internati nei campi di prigionia tedeschi "Matite sbriciolate": presentato a Molfetta il libro che ricorda i soldati internati nei campi di prigionia tedeschi Evento organizzato da "Eredi della storia" e A.N.M.I.G
In libreria “La forza dei fragili” di Corrado de Bari In libreria “La forza dei fragili” di Corrado de Bari Prefazione a cura di Teresa Antonacci
La ragazza del treno, il thriller di Hawkins Paula La ragazza del treno, il thriller di Hawkins Paula Un libro da leggere tutto d'un fiato
A modo mio vi amo. Il primo libro di Alessandra Amoroso A modo mio vi amo. Il primo libro di Alessandra Amoroso Il volume è un concentrato delle esperienze vissute negli anni
La ferocia, il libro candidato al premio Strega 2015, di Nicola Lagioia La ferocia, il libro candidato al premio Strega 2015, di Nicola Lagioia L'autore pugliese in lizza per il prestigioso riconoscimento
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.