In punta di penna

Primo giorno di scuola, un giorno speciale

I ricordi sbiadiscono un po'. Le emozioni no

~Lo zaino che supera la testa di una spanna, l'andamento un po' incerto e la mano quasi stritolata fra le dita del nonno. Tira il braccio come fosse un guinzaglio e continua a ripetere che è importante guardare sempre a destra e sinistra. La mamma è già a lavoro e lo è anche papà. Nello zaino, l'astuccio di Barbie acquistato la settimana prima, un quaderno a righe e uno a quadri, la matita, la penna a colori e la gomma da cancellare. Addosso, il grembiulino veste grande perché più piccolo non lo fanno. Ad un tratto, ci fermiamo prima del semaforo. Il nonno infila la mano nella tasca e tira fuori il fazzoletto di stoffa che le ha regalato la nonna. È bianco con una stampa colorata sui bordi. Ne afferra un angolino e asciuga il mio viso umido di lacrime. "Non piangere, troverai tanti amichetti. Ti piacerà". "Sarà, ma io non capisco perché vogliono sbarazzarsi di me. Non voglio stare sola."

Singhiozzo ancora un po' nella speranza che mi porti indietro ma la mamma è stata categorica, devo andare a scuola altrimenti chissà cosa succede. E allora, continuo a camminare con la mano chiusa a pugno che asciuga gli occhi umidi. In realtà, non sono davvero triste. Ho solo paura. Non so chi incontrerò e l'idea di trascorrere tante ore con persone sconosciute, non mi piace affatto. Poi il nonno si ferma: "Siamo arrivati". Al di là del cancello c'è chiasso, tanti bambini e un mare di zaini dei cartoni e delle principesse. Suona la campanella e nonno dice che devo entrare. Mi accompagna fino al portone, biascica qualcosa davanti al bidello e mi lascia in consegna alla maestra. Lo vedo andare via mentre io rimango in classe. Per fortuna si è girato prima di uscire e sono riuscita a salutarlo ancora una volta, prima che sparisse. Mi ha sorriso ed io invece ho ricominciato a piangere. Dietro di me c'è un'altra bimba. "Ciao, mi chiamo Maria e tu?" Bisbiglio il mio nome. "Vuoi essere mia amica?" Lei è più coraggiosa, niente lacrime e un sorriso stampato. Le rispondo: "Va bene". Ecco, non sono più sola.

A qualche anno di distanza, mi prende di nuovo l'ansia, la campanella c'è ancora ma nonno no. Non mi stringe più la mano eppure mi sembra di sentirlo: "Troverai tanti amichetti. Ti piacerà". È il primo giorno di scuola.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Al via la disinfestazione degli istituti scolastici di Molfetta Al via la disinfestazione degli istituti scolastici di Molfetta Oggi scuole materne, domani le elementari mentre sabato le medie
L'Istituto Comprensivo Manzoni-Poli celebra i 150 anni della tavola periodica di Mendeleev L'Istituto Comprensivo Manzoni-Poli celebra i 150 anni della tavola periodica di Mendeleev Manifestazione finale prevista il 4 giugno
Botteghe Didattiche 2019, Geba srl a sostegno della blue economy Botteghe Didattiche 2019, Geba srl a sostegno della blue economy Prosegue il sostegno e l’apertura di Geba srl alle scuole e all’ambiente
Dopo il grande spavento di ieri, a Molfetta si torna a scuola Dopo il grande spavento di ieri, a Molfetta si torna a scuola Scuole regolarmente aperte dopo la scossa avvertita ieri
Insegnare la passione per la lettura: "La notte bianca fra i libri" all'Istituto Scardigno-Savio Insegnare la passione per la lettura: "La notte bianca fra i libri" all'Istituto Scardigno-Savio Evento giunto alla sua ottava edizione
Gli alunni della "Giaquinto" di Molfetta a scuola di cittadinanza europea e internazionale Gli alunni della "Giaquinto" di Molfetta a scuola di cittadinanza europea e internazionale Progetto pianificato dall'ente United Network
Molfetta, in arrivo fondi ministeriali per l'adeguamento antincendio di alcune scuole Molfetta, in arrivo fondi ministeriali per l'adeguamento antincendio di alcune scuole Finanziamento erogato dalla Regione Puglia
Gli alunni della scuola "Giaquinto" puliscono la spiaggia del Lungomare di Molfetta Gli alunni della scuola "Giaquinto" puliscono la spiaggia del Lungomare di Molfetta Portati via i rifiuti tra l'approvazione dei passanti
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.