In punta di penna

La Madonna dei Martiri e i molfettesi

Storia di una devozione che affonda le radici nel cuore

Sui cartelloni allestiti per la Fiera, è così che a Molfetta, si chiama la festa patronale, campeggia sotto il nome di Madonna del Mare. Qualcuno passa e risponde: "Chi?" Per i molfettesi, è sempre stata la Madonna dei Martiri. Certo, domina su quella infinita distesa azzurra ma il senso vero della devozione che le viene data, sta nella protezione che estende su quanti il mare lo attraversano ogni giorno. Soprattutto per una città come la nostra, a vocazione marinaresca.

Quando si è a largo, con l'acqua salata che ondeggia sotto i piedi più di quanto ci si aspetti, il pensiero vola sempre a lei, alla Vergine che protegge i marinai. "Fa' che il mare si calmi! Fa' che sia una buona pesca!" La Madonna conosce bene i sacrifici di questo lavoro. Accucciarsi in un letto piccolo e claustrofobico. Sentire il vento umido che attraversa le giacche e penetra nelle ossa. Avere il cuore che si stritola, ogni volta che si lascia la famiglia per rivederla dopo giorni. E pure quando si incrociano gli sguardi della moglie, con in mano uno stipendio troppo magro per vivere in quattro. Alla fine però si va. Un bacio a tutti e si sale sul motopeschereccio, facendo il pieno di speranza e devozione alla Madonna.

Lei, che allarga le braccia ai marinai, è pronta ad accogliere nella sua stretta, chiunque le rivolga lo sguardo. E allora, nella Basilica che porta il suo nome, entrano in tantissimi. Se si potessero udire, riconosceremmo le preghiere dei malati, l'implorazione perché infonda nell'anima un po' di coraggio, almeno quello che basta per vincere la voglia di mollare che talvolta si desta. C'è anche chi la prega per arrivare a fine mese. Chi cerca un lavoro, perché a 50 anni nessun imprenditore ti chiama più. E poi c'è chi non sa come fare perché ha un figlio ma non un marito. C'è pure chi la ringrazia soltanto, perché ritiene di aver ricevuto già molto dalla vita. Se si potessero udire, riconosceremmo le voci dei molfettesi. Ma la Madonna dei Martiri ascolta e custodisce gelosamente tutti i pensieri e le preghiere, senza rivelarli, come una mamma. È per questo che è la Patrona di qualcuno, più che di qualcosa.
  • madonna dei martiri
Altri contenuti a tema
Molfetta si prepara alla "ritirata" della Madonna dei Martiri Molfetta si prepara alla "ritirata" della Madonna dei Martiri Alle 17.45 l'inizio della processione. Alle ore 22 il ritorno in Basilica
I miracoli per Molfetta della Madonna dei Martiri I miracoli per Molfetta della Madonna dei Martiri Il racconto di aneddoti ormai dimenticati
1 L’Ostello dell’accoglienza punto di incontro di mondi e culture differenti L’Ostello dell’accoglienza punto di incontro di mondi e culture differenti Panunzio, assessore alle Comunità estere: «sulla scia di don Tonino cerchiamo di essere accoglienti»
Il Cardinale Becciu incorona  la “Regina dei Martiri”, Patrona di Molfetta Il Cardinale Becciu incorona la “Regina dei Martiri”, Patrona di Molfetta Con questa cerimonia è ufficialmente iniziata la festa patronale
Da Molfetta ad Hoboken, con la Madonna dei Martiri: il sogno di Biagio Farinola e Sergio de Rosa Da Molfetta ad Hoboken, con la Madonna dei Martiri: il sogno di Biagio Farinola e Sergio de Rosa I due sovrintendenti della Polizia Locale saranno negli USA per l'Hoboken Italian Festival
Molfetta si ritrova nel Rione Madonna dei Martiri: le immagini Molfetta si ritrova nel Rione Madonna dei Martiri: le immagini Devozione, fede e sentire popolare uniscono la città alla Patrona
È l'8 settembre: buona "fiera", Molfetta! È l'8 settembre: buona "fiera", Molfetta! Alle ore 16 l'imbarco per la sagra a mare
"U'frien d la Medonn" anche quest'anno su Molfetta? "U'frien d la Medonn" anche quest'anno su Molfetta? L'aneddoto della marineria sulle condizioni meteo che anticipano la Festa Patronale
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.