Statua don Tonino Bello
Statua don Tonino Bello

Una statua di don Tonino Bello in dono alla Basilica della Madonna dei Martiri

E' realizzata dall’artista Giuseppe Samarelli, già autore del Crocifisso di "Collocazione provvisoria"

È stata collocata nel chiostro della Basilica Madonna dei Martiri in Molfetta una statua raffigurante don Tonino Bello: è un'immagine che rappresenta la quotidianità, in quanto egli è appoggiato con un piede ad un pilastro del chiostro e ha tra le mani il suo ultimo libro: "Maria, donna dei nostri giorni", scritto in gran parte proprio nel Santuario mariano, a lui tanto caro. Tale opera, realizzata dall'artista Giuseppe Samarelli (l'autore del Crocifisso di Collocazione provvisoria), e donata ai frati minori, è una modalità per ravvivare la memoria della sua fedeltà al Vangelo e della convinta devozione mariana.

Molte volte il Vescovo Tonino si recava al Santuario per gustare il silenzio della contemplazione. Si fermava davanti all'immagine della Vergine e vi rimaneva per lungo tempo, proprio come un figlio obbediente che si mette in ascolto delle lezioni di vita della mamma. La Madonna dei Martiri era il suo faro di luce, perché era certo che lo fosse anche per il popolo molfettese, affidato alla sua amorevole cura di Pastore. Nel 1991, durante l'omelia della festa a lei dedicata, don Tonino esordì con le seguenti parole: «Se nelle tempeste del mare il faro del porto è utile per alcuni, nelle bufere della vita la Vergine dei Martiri è l'indiscusso punto di riferimento per tutti i molfettesi, che si trovino nel mare o che abbiano a che fare con la terra ferma».

All'interno della Chiesa italiana, tanti sono i segni d'affetto e di rispetto nei confronti dell'amato Vescovo, morto in fama di santità. Segni che evidentemente non devono confondersi con atti di culto pubblico, dal momento che la Chiesa sta prudentemente valutando l'esercizio eroico delle sue virtù. Questo è il motivo per cui l'opera, con tutto il suo carattere di ferialità, è stata concepita semplicemente come un prolungamento della presenza di don Tonino nel "suo" Santuario, che nel 1987 volle elevare alla dignità di Basilica pontificia minore. In altre parole, non è un'opera che raffigura un santo, ma certamente un grande uomo della storia, verso cui ognuno guarda con singolare affetto.
  • Don Tonino Bello
Altri contenuti a tema
La Diocesi di Molfetta promuove ancora il premio letterario "don Tonino Bello" La Diocesi di Molfetta promuove ancora il premio letterario "don Tonino Bello" Per partecipare scadenza fino al 31 gennaio
La Diocesi di Molfetta lancia il premio letterario "don Tonino Bello" La Diocesi di Molfetta lancia il premio letterario "don Tonino Bello" La Diocesi: «Incoraggiare la narrazione profonda della realtà»
Monsignor Cornacchia a "Famiglia Cristiana": «A don Tonino attribuiti miracoli» Monsignor Cornacchia a "Famiglia Cristiana": «A don Tonino attribuiti miracoli» Il Vescovo: «Ma dovranno essere valutati al momento opportuno»
Beatificazione don Tonino vicina. Nuovi documenti da Papa Francesco Beatificazione don Tonino vicina. Nuovi documenti da Papa Francesco Ulteriori novità sulla visita privata di Monsignor Cornacchia
1 Prossima la beatificazione di don Tonino Bello? Il Vescovo di Molfetta da Papa Francesco Prossima la beatificazione di don Tonino Bello? Il Vescovo di Molfetta da Papa Francesco Monsignor Cornacchia ricevuto in udienza privata mercoledì scorso
Fiori e parole sul monumento in Piazza Garibaldi per ricordare don Tonino Fiori e parole sul monumento in Piazza Garibaldi per ricordare don Tonino Il monumento inaugurato lo scorso anno
Un reading per celebrare don Tonino a 27 anni dalla morte Un reading per celebrare don Tonino a 27 anni dalla morte L'iniziativa è della casa editrice "La meridiana"
Il 20 aprile messa del Vescovo a 27 anni dalla scomparsa di don Tonino Il 20 aprile messa del Vescovo a 27 anni dalla scomparsa di don Tonino La celebrazione si terrà alle ore 19 e sarà trasmessa in diretta sui canali diocesani
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.