La stazione di Molfetta
La stazione di Molfetta

Rivoluzione Trenitalia: cosa cambia per i pendolari molfettesi

Dall'11 giugno nuovi orari, tagli alle fermate. Sperimentazione fino a luglio

Nuovi orari e nuove tratte per i pendolari molfettesi che ogni giorno utilizzano Trenitalia per muoversi: da domenica 11 giugno, infatti, tanti i cambiamenti che saranno sperimentati fino a luglio sotto il controllo non solo della società ma anche della Regione Puglia.

Si inizia dall'accorciare i tempi di percorrenza da Foggia a Bari collegate in un'ora e 16 minuti con un biglietto di 9,10 Euro, mentre un'ora e 37 minuti occorreranno per arrivare dal capoluogo a Lecce a fronte dei 10,50 Euro di spesa.

Come sarà possibile tutto ciò? Semplice: nel tratto tra Molfetta e Mola di Bari niente sosta a a Giovinazzo, Bari Santo Spirito, Bari Palese e Bari zona industriale, mentre lungo i binari tra Bari e Lecce nessuna fermata nelle stazioni di Marconi, Parco Sud, Torre Quetta e Torre a Mare.

Comuni tagliati fuori? No, stando a quanto riferito da Trenitalia e Regione Puglia: per raggiungere queste fermate saranno a disposizione corse urbane e suburbane.

Inoltre, la nuova organizzazione prevede ben 24 collegamenti giornalieri tra Molfetta e Bari, 26 tra Barletta e Fasano con orari che consentiranno di coprire tutte le fasce.

«Con il nuovo orario cominciamo a puntare all'efficienza del sistema e a renderlo sostenibile senza tagli. Si interviene con la velocizzazione della rete e dei servizi, la loro razionalizzazione e l'integrazione dei servizi regionali con la rete nazionale.

Così è nato insieme a Trenitalia il nuovo orario, che gerarchizza i servizi in metropolitani (Molfetta-Mola) , suburbani (Barletta-Fasano) e regionali (Foggia-Bari-Lecce). L'orario sarà cadenzato, con partenze al minuto fisso di ogni ora, favorendo i pendolari. Si tratta di un progetto sperimentale aperto, che punta a dissuadere dall'uso del mezzo privato vista la concorrenzialità sia economica che di tempi.

Anche il turismo sarà avvantaggiato dalla regolarità del servizio», ha spiegato in una conferenza stampa l'assessore regionale ai trasporti Gianni Giannini.

Con lui presente anche il Direttore Centrale della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, Orazio Iacono.
  • regione Puglia
  • Trenitalia
Altri contenuti a tema
La Puglia pronta a manovra da 665 milioni di euro per rilanciare le imprese La Puglia pronta a manovra da 665 milioni di euro per rilanciare le imprese Quest'oggi il tavolo tecnico tra le parti coinvolte
Cinquant'anni del Consiglio Regionale, lo Sporting omaggia i consiglieri di Molfetta Cinquant'anni del Consiglio Regionale, lo Sporting omaggia i consiglieri di Molfetta Ferlicchia, presidente dell’Associazione consiglieri regionali, ricorda il lavoro svolto, nel 1970, dal primo presidente Finocchiaro
Disagi alla stazione di Molfetta, pendolari evacuati da un Regionale Disagi alla stazione di Molfetta, pendolari evacuati da un Regionale Un presunto guasto tecnico avrebbe fermato la corsa del convoglio. Il treno è ripartito con ritardo
1 Trenitalia e Mtm: a Molfetta biglietto unico Trenitalia e Mtm: a Molfetta biglietto unico Il progetto presentato da Bruna Di Domenico di Trenitalia, Giacomo Rossiello di Mtm e dal sindaco Tommaso Minervini
Spesa pubblica, prorogato l'accordo fra la Regione Puglia e la Guardia di Finanza Spesa pubblica, prorogato l'accordo fra la Regione Puglia e la Guardia di Finanza La convenzione riguarda il controllo del corretto utilizzo della spesa in materia di politica comune dell’agricoltura e della pesca
Corso di danza gratuito finanziato dalla Regione Puglia Corso di danza gratuito finanziato dalla Regione Puglia Aperte fino al 20 ottobre le iscrizioni presso l’Istituto Tecnico Orion. Tra i docenti Elisa Barucchieri
Pasquale de Nichilo e Domenico D'Avanzo, di Molfetta i primi "maestri artigiani" riconosciuti dalla Regione Pasquale de Nichilo e Domenico D'Avanzo, di Molfetta i primi "maestri artigiani" riconosciuti dalla Regione La cerimonia durante la Fiera del Levante
Le spiagge di Molfetta e della Puglia intera restano "plastic free" Le spiagge di Molfetta e della Puglia intera restano "plastic free" Emiliano: «Vinta battaglia di civiltà a tutela dell'ambiente»
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.