I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Rapina a L'Edicola del Corso: spruzzato spray urticante

I Carabinieri hanno raccolto i primi indizi: i sospetti, al momento, si concentrano su due donne di etnia rom

Nuovo episodio di criminalità predatoria, dopo la rapina alla tabaccheria di via Pansini ed il furto con destrezza avvenuto all'esterno dell'Unicredit. Questa volta a finire nel mirino dei banditi è stata l'Edicola del Corso, il cui titolare è stato neutralizzato utilizzando una bomboletta di spray urticante.

Stando a quanto ricostruito dai Carabinieri della locale Compagnia, stamane, intorno alle ore 09.00, due persone, probabilmente due donne di etnia rom, hanno fatto irruzione nell'edicola ubicata in corso Umberto I e dopo arraffato le monete presenti nel registratore di cassa - il bottino non è stato ancora quantificato - si sono dileguate a piedi. Per mettere a segno il loro colpo, le due donne hanno spruzzato dello spray urticante addosso al titolare.

Evidentemente, per essere sicure che il colpo andasse a segno, hanno utilizzato proprio una bomboletta spray: spruzzando la sostanza contro la povera vittima, sono riusciti a distrarla, stordirla ed a portare via l'incasso. Era già capitato in passato che questi spray venissero utilizzati in ambienti molto affollati, per coprire la fuga dopo un furto oppure per goliardia. Ma non a Molfetta, dove questa mattina è stato registrato il primo caso.

Secondo i magistrati, per esempio, il panico del giugno 2017 in piazza San Carlo a Torino, che causò la morte di una donna e il ferimento di centinaia di persone, fu causato proprio dall'uso di spray urticanti da parte di alcuni rapinatori. Negli ultimi tempi però spruzzare questi gas nel corso di concerti o serate affollate è diventato un fenomeno ricorrente: ci sono stati almeno 23 casi negli ultimi 2 anni soltanto nel centro-nord, secondo il Corriere della Sera.

Il titolare dell'attività commerciale, inizialmente sotto shock (la prima cosa che si sente quando si inala una sostanza urticante è un forte bruciore alla gola che poi scende giù, verso il petto, ndr), si è fortunatamente ripreso col passare dei minuti. mentre sul posto, per i rilievi e le indagini, sono giunti i militari dell'Aliquota Radiomobile che hanno immediatamente avviato le indagini, con la caccia a quelle due donne in fuga.

L'attenzione degli inquirenti si concentra sui video ripresi dalle telecamere. Nelle immagini si vedono due donne, probabilmente di etnia rom, forse giunte in città per colpire tra le affollate vie del mercato settimanale. L'attività investigativa è frenetica per cercare di riconoscere i volti delle due rapinatrici.
  • Rapine Molfetta
Altri contenuti a tema
Tentato assalto a portavalori tra Bitonto e Molfetta, chiusa l'A14 Tentato assalto a portavalori tra Bitonto e Molfetta, chiusa l'A14 Chiuso al traffico il tratto autostradale all’altezza del chilometro 662. Sul posto Vigili del Fuoco e Polizia Stradale
3 Una scarica di botte al Queens. Aggrediti per un panettone Una scarica di botte al Queens. Aggrediti per un panettone Titolare e dipendenti picchiati selvaggiamente da due uomini: serrate indagini dei Carabinieri
Arrestato per scippi e rapine seriali, ora ritenuto autore di altri 10 colpi Arrestato per scippi e rapine seriali, ora ritenuto autore di altri 10 colpi Un 51enne di Barletta, fermato nei giorni scorsi dai Carabinieri, avrebbe colpito ancora a Molfetta
Banche: in calo le rapine nei primi 9 mesi del 2020 Banche: in calo le rapine nei primi 9 mesi del 2020 Nei primi 9 mesi del 2020 sono state solo 7 contro le 17 dell'anno prima. Il calo è del 58,8%
Rapinatori di Rolex: braccati dalla Polizia Locale, fuggono a piedi. Auto recuperata Rapinatori di Rolex: braccati dalla Polizia Locale, fuggono a piedi. Auto recuperata Serata movimentata per una volante del Comando. Il colpo in corso Alighieri, vittima un commerciante 70enne. Poi la fuga
1 Chiede informazioni sul nuovo porto, ma è una scusa per sfilargli la catenina d'oro Chiede informazioni sul nuovo porto, ma è una scusa per sfilargli la catenina d'oro L'episodio è avvenuto in viale dei Crociati. Negli ultimi mesi c'è stato un caso analogo con le stesse modalità
Armati di pistola rapinano la sala slot Win Time Slot&Videolottery Armati di pistola rapinano la sala slot Win Time Slot&Videolottery Il colpo nella notte fra sabato e domenica: indagano i Carabinieri. È caccia ai malviventi. Acquisiti i filmati delle telecamere
1 Rapina choc a Molfetta: imprenditore picchiato. Poi la fuga con soldi e Rolex Rapina choc a Molfetta: imprenditore picchiato. Poi la fuga con soldi e Rolex L'uomo, di 49 anni, derubato in via Carlo Alberto dalla Chiesa. Si sono fatti aprire la cassaforte e sono fuggiti
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.