Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

«Nessuna bambina sottratta, il provvedimento sarà impugnato»

Lo scrive l'avvocato Tedeschi, legale del padre della minore: «L'atto del Tribunale non è fondato su quanto realmente accaduto»

«Alla luce di quanto scritto nell'articolo pubblicato anche su MolfettaViva.it mi preme evidenziare che il provvedimento emesso dal Tribunale per i Minorenni di Bari risulta essere temporaneo e sarà impugnato, poiché non fondato su quanto realmente accaduto».

Lo scrive, in una nota giunta in redazione, l'avvocato Tiziano Tedeschi, difensore di un 42enne di Giovinazzo, papà di Marina (nome di fantasia, ndr), una bambina di 4 anni che il 31 luglio scorso, dopo due mesi, ha riabbracciato la sua mamma, una 33enne di Molfetta.

«Sì, ma il padre della minore non "ha mai sottratto la bambina alla madre": ha concordato con la stessa di far vivere temporaneamente la piccola presso i nonni paterni con i quali è cresciuta da quando è nata e tale decisione è scaturita da situazioni oggettive di disagio della minore. Ergo nessuna sottrazione, ma una collocazione presso il padre ed i nonni nell'interesse specifico della minore.

Appare doveroso rimarcare che il genitore non ha mai ostacolato gli incontri madre-figlia e che è ben lieto che gli organi preposti siano intervenuti a tutela di sua figlia. Tutela che non è stata adottata da coloro i quali hanno l'obbligo di evitare traumi ai minori attraverso la divulgazione di provvedimenti a loro favore e che invece con un inutile e plateale spiegamento di forze si sono recati in pieno giorno in un rione popoloso a prelevare la piccola facendo sì che le sue generalità venissero identificate unitamente ai suoi genitori e ai nonni paterni.

Sarebbe bastato comunicare e notificare il provvedimento al papà, provvedimento del Tribunale per i Minorenni di Bari che lo stesso ha richiesto prima ancora di consegnare sua figlia, il tutto, sempre a tutela della minore, che, si ribadisce, non è mai stata contesa tra i due genitori.

Queste brevi note sono dovute visto che il provvedimento non andava divulgato alla stampa e che l'articolo non doveva essere pubblicato per tutelare i diritti di una bambina, diritti che verranno garantiti
- promette Tedeschi, quale avvocato del genitore e dei nonni paterni della ormai nota minore - con azioni giudiziarie nei confronti di chi ha operato inopinatamente».
  • Polizia Locale Molfetta
Altri contenuti a tema
1 Non solo Covid e lotta ai rifiuti abbandonati. Il 2020 della Polizia Locale di Molfetta Non solo Covid e lotta ai rifiuti abbandonati. Il 2020 della Polizia Locale di Molfetta Il comandante Aloia: «Obiettivi raggiunti e attività qualitativamente in crescita»
La Polizia Locale di Molfetta celebra il patrono San Sebastiano La Polizia Locale di Molfetta celebra il patrono San Sebastiano La cerimonia si è tenuta alla Madonna della Rosa
Cadono calcinacci, intervengono i vigili del fuoco in via Manin Cadono calcinacci, intervengono i vigili del fuoco in via Manin Intervento al primo piano di uno stabile per la messa in sicurezza
Covid-19, è positivo ma va alla Posta: denunciato un 36enne Covid-19, è positivo ma va alla Posta: denunciato un 36enne L'uomo doveva restare a casa, ma è uscito nonostante il divieto: individuato dalla Polizia Locale, sarà deferito
Covid-19, nel Barese da marzo oltre 16mila sanzioni e 23 denunce Covid-19, nel Barese da marzo oltre 16mila sanzioni e 23 denunce Sono i numeri forniti dalla Prefettura di Bari: dall'inizio dell'emergenza oltre 651mila controlli
Per San Silvestro super controlli in città. E coprifuoco di fine 2020 Per San Silvestro super controlli in città. E coprifuoco di fine 2020 Messo a punto il piano. In azione Carabinieri, Finanza e Polizia Locale: piazza Paradiso sorvegliata speciale
1 Appostati sotto casa, poi il fermo. Preso l'orco di Ulaa: ha 70 anni Appostati sotto casa, poi il fermo. Preso l'orco di Ulaa: ha 70 anni L'uomo è stato fermato dalla Polizia Locale e condotto al Di Venere: sarà sottoposto ad un trattamento sanitario
4 Giocano a pallone nonostante le misure anti Covid: multe da 400 euro Giocano a pallone nonostante le misure anti Covid: multe da 400 euro Pizzicati dalla Polizia Locale durante una partitella riservata alla categoria Pulcini. Nei guai il presidente e l'allenatore del club
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.