centro antiviolenza
centro antiviolenza
Mondo del Sociale

Nasce il centro antiviolenza territoriale

Per la sua costruzione accreditati dalla Regione 580mila euro

Non è ancora ufficiale ma è certo che a Molfetta arriveranno 580mila euro, sono fondi regionali, per la realizzazione di un centro antiviolenza territoriale. La struttura sarà al servizio dell'ambito Molfetta – Giovinazzo, secondo quella che è la programmazione dei Piani di zona per il triennio 2014 -2016.

Il centro sorgerà al posto delle ex Poste, in piazza Rosa Luxemburg. Avrà, secondo il progetto esecutivo approvato lo scorso settembre, elevati standard qualitativi ed energetici. Sarà un luogo dove erogare servizi di assistenza e di tutela a donne e minori che vivono in situazioni di difficoltà, e a vittime di episodi di violenza domestica. Non mancheranno, dal punto di vista della prevenzione, i servizi di informazione con l'ausilio di psicologi e psicoterapeuti, di assistenti sociali e ancor più il centro fornirà assistenza legale in caso di bisogno.

Il centro antiviolenza molfettese, sarà il 19esimo in Puglia, aderirà alla Rete nazionale dei centri antiviolenza, una organizzazione nata nel 2006 presente su tutto il territorio italiano. «Non sarà una casa alloggio – ha affermato l'assessore Betta Mongelli – ma un centro d'ascolto con la possibilità di ospitare al massimo due persone e dove saranno erogati servizi anche attraverso le attività laboratoriali». Dopo la ufficializzazione del finanziamento si procederà alla pubblicazione del bando di gara per l'abbattimento della palazzina delle ex Poste e alla costruzione del nuovo manufatto. Rispettando, questa la prescrizione, le volumetrie già esistenti. E con l'avvio della gara per la realizzazione dell'opera, sarà pubblicato il bando per la gestione del centro antiviolenza.

L'inizio dei lavori potrebbe essere già per il 2016, come del resto è indicato dal piano triennale delle opere pubbliche.
  • centro antiviolenza
Altri contenuti a tema
L’avv. Scardigno dell’Associazione Pandora: «Il Cav sarà un polo di innovazione culturale» L’avv. Scardigno dell’Associazione Pandora: «Il Cav sarà un polo di innovazione culturale» Presto l’inaugurazione del centro antiviolenza di Molfetta
Il 13 dicembre la chiusura del cantiere del centro antiviolenza di Molfetta? Il 13 dicembre la chiusura del cantiere del centro antiviolenza di Molfetta? Lavori in ritardo di oltre un anno. Secchi: «Apertura vittoria di tutti»
36 L’opposizione di sinistra chiede chiarimenti all’Amministrazione con cinque interpellanze L’opposizione di sinistra chiede chiarimenti all’Amministrazione con cinque interpellanze Si riprendono alcuni temi caldi come la “Muraglia” e la piscina
12 Paola Natalicchio: sportello di ascolto per le famiglie arcobaleno a Molfetta Paola Natalicchio: sportello di ascolto per le famiglie arcobaleno a Molfetta L’ex sindaco chiede conto del servizio previsto dal bando e ricorda la paternità del centro antiviolenza presentato ieri dal Commissario
6 Giovane marocchina subisce violenze dalla sua famiglia perché non rispetta le “regole” dell’Islam Giovane marocchina subisce violenze dalla sua famiglia perché non rispetta le “regole” dell’Islam Al lavoro gli uomini della Questura e di un centro antiviolenza di Bari
Al via il programma antiviolenza Al via il programma antiviolenza L'intesa coinvolgerà i comuni di Giovinazzo e Molfetta
Centro Antiviolenza, firmato l'accordo con la Regione Puglia Centro Antiviolenza, firmato l'accordo con la Regione Puglia Finanziamento da 600 mila euro. Sorgerà in Piazza Luxemburg.
Approvato il progetto esecutivo per il Centro Civico Antiviolenza Approvato il progetto esecutivo per il Centro Civico Antiviolenza Il centro servirà per fornire attività di assistenza, aiuto, tutela e protezione rivolte a donne vittime di violenza
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.