Leo Binetti
Leo Binetti

Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»

Il consigliere comunale racconta la sua storia: «Dalla fede la forza di volontà per guarire»

Chi conosce Leo Binetti conosce anche la sua energia e soprattutto la sua voglia di fare e di mettersi a disposizione del prossimo.

Lo incontriamo nel suo ufficio, dove ci accoglie con la solita gentilezza e disponibilità che tanto lo contraddistingue. Con lui, Consigliere Comunale e Presidente della 6° Commissione Consiliare (che si occupa di Sport, Cultura, Spettacoli, Turismo e Pubblica Istruzione), ci sarebbe tanto di cui discutere. Da sempre al servizio della Città, soprattutto in questa consiliatura visto il ruolo ricoperto, Leo Binetti ha voluto prendere la parola, parlando, come mai aveva fatto, della sua persona e di come quel maledetto 22 settembre 2017 ha cambiato la sua vita.

Quel giorno, un fortissimo campanello di allarme, è squillato violentemente in un corpo sino ad allora sano.
E' stato così forte da rendere necessario un ricovero d'urgenza al Policlinico di Bari, dove successive indagini hanno portato alla diagnosi di ciò che nessuno di noi mai vorrebbe sentire: un male, oscuro, tetro, ma curabile.

«Sino ad allora, quando ascoltavo storie di questo genere – ci ha raccontato Leo Binetti – seppur inconsciamente, lo facevo in modo distaccato, pensando, forse egoisticamente, che mai potesse capitarmi qualcosa del genere. E invece no, eccolo quel male che rende uguali tutti gli uomini dinanzi a Dio, l'unico in grado di donarti quella forza di volontà per andare avanti».
.
Operato lo scorso novembre a Rozzano per una neoplasia al cervello, il consigliere comunale di maggioranza oggi sta bene, sebbene attento ad ogni "messaggio" che il suo corpo gli manda.
«Riuscire a raccontare la mia storia - ha proseguito Binetti – per me è già tanto, ma quello su cui vorrei soffermarmi è proprio quella forza di volontà che oggi mi spinge a proseguire il mio cammino verso la guarigione. Quella forza di volontà si chiama fede, che ho voluto fortemente manifestare concretamente con l'arrivo del Santo Padre a Molfetta. E così, quasi fosse un voto nei confronti del Signore, dello stesso Papa Francesco e di Don Tonino Bello, ho contribuito gratuitamente, ad allestire la mia Molfetta con quella cartellonistica e con quei striscioni, forniti dalla Diocesi di Molfetta, che tutti hanno potuto ammirare, per dare il benvenuto a chi ha contribuito a darmi la forza per andare avanti».

Leo Binetti non si è limitato soltanto a contribuire all'allestimento della Città per l'evento storico senza precedenti dello scorso 20 aprile, poiché il suo obiettivo era quello di andare sino in fondo, incontrando Papa Francesco.
«Alla fine ce l'ho fatta – ha commentato Binetti, visibilmente emozionato – sono riuscito ad abbracciare e stringere il Santo Padre, cogliendo quella forte energia cha ha saputo trasmettermi. Ringrazio per questo il Sindaco e tutta la Giunta, oltre ai miei colleghi consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione, per avermi concesso il dono di incontrarlo».

Dunque un sogno che si è avverato, frutto di un fortissimo desiderio che Leo Binetti coltivava sin dopo l'intervento chirurgico, in grado di restituirgli speranza e voglia di vita.
«Se ti fermi sei perduto» – ha proseguito il Presidente della 6° Commissione Consiliare, mostrandoci il dono che Papa Francesco gli ha fatto: un bellissimo rosario della Santa Sede.

«Da quel giorno lo porto sempre con me, quasi fosse una seconda pelle, non soltanto simbolo di un incontro per me storico e memorabile, ma valore aggiunto di una forza mentale ritrovata. Come dice la cara Nadia Toffa, noi siamo fighi...».
17 fotoLeo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»
Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»Leo Binetti: «Ecco come ho trovato la forza di combattere la mia malattia»
  • Leo Binetti
Altri contenuti a tema
4 I Bulldog Bari esprimono solidarietà al Consigliere Binetti I Bulldog Bari esprimono solidarietà al Consigliere Binetti Il gruppo della curva nord dello stadio "San Nicola" di Bari ha esposto uno striscione "Forza Leo non mollare"
© 2001-2018 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.