elezioni voto
elezioni voto
Politica

L'astensionismo si conferma la prima scelta dei molfettesi alle urne

Situazione analoga a quella del 2017. Dati in costante calo dal 2008

In attesa di conoscere la scelta dei molfettesi e di sapere se oggi Molfetta conoscerà già il proprio nuovo sindaco oppure dovrà attendere il turno di ballotaggio, la città fa ancora una volta i conti di quanti si sono astenuti dal voto.
Anche per queste elezioni comunali '22, infatti, si è ripetuto quanto ormai tristemente accaduto per le precedenti competizioni elettorali: Molfetta è una città che si astiene.
Ancora una volta, in pratica, è l'ormai "tristemente famoso" partito dell'astensionismo a poter festeggiare il proprio successo.

Nel 2017, quando pure si votò in una sola giornata, a Molfetta si recò alle urne il 61,32% degli aventi diritto e cioè 34062 elettori che decretarono il turno di ballottaggio tra Isabella de Bari e Tommaso Minervini.

Nel 2013, quando si votò domenica 26 maggio e solo la mattina di lunedì 27 maggio, alle urne si recò il 66,85% che equivalsero a 37.400 votanti e che portarono al ballottaggio tra Ninnì Camporeale e Paola Natalicchio, poi vincitrice.
Tuttavia già nel 2013 l'affluenza era in calo del circa 10% rispetto al 2008, l'anno del trionfo di Antonio Azzollini: in quella circostanza nel primo turno (tra il 13 e il 14 aprile 2008, ndr) votarono 39.907 cittadini pari al 72,74% degli aventi diritto.
Speciale Elezioni Amministrative Molfetta 2022

Elezioni amministrative 2022

Lo speciale su MolfettaViva

63 contenuti
Altri contenuti a tema
Drago: «sogno una Molfetta più moderna, più vivace, più ordinata, più pulita, più rispettosa dei diritti di tutti» Drago: «sogno una Molfetta più moderna, più vivace, più ordinata, più pulita, più rispettosa dei diritti di tutti» Emiliano e Boccia sono tornati nella nostra città per sostenere la candidatura di Lillino Drago
Minervini: «Molfetta ha scelto la città che vuole nei prossimi 5 anni, ha deciso il suo futuro» Minervini: «Molfetta ha scelto la città che vuole nei prossimi 5 anni, ha deciso il suo futuro» Coglie l’occasione per ringraziare e sollecitare a sostenerlo ancora domenica 26 giugno
Giovanni Infante: «la città deve ripartire da se stessa. Bisogna ritornare a parlare con i cittadini» Giovanni Infante: «la città deve ripartire da se stessa. Bisogna ritornare a parlare con i cittadini» Il candidato sindaco è sostenuto dalle liste Rifondazione Comunista- Compagni di strada e Più di così
Mariella Spadavecchia: «Solo essendo in prima linea si può aiutare la propria città» Mariella Spadavecchia: «Solo essendo in prima linea si può aiutare la propria città» La sua scelta di candidarsi e di farlo per Tommaso Minervini Sindaco
Stop fuga di cervelli: giovani e turismo nel programma di Maggialetti Stop fuga di cervelli: giovani e turismo nel programma di Maggialetti L'imprenditore molfettese parla di una nuova stagione per Molfetta
Degrado al cimitero, interviene la candidata del PD Maria Coppolecchia Degrado al cimitero, interviene la candidata del PD Maria Coppolecchia «In cinque anni la situazione è del tutto precipitata, serve un piano immediato di recupero»
Ottavio Balducci: «Molfetta deve riuscire a valorizzare le sue ricchezze mettendole a sistema» Ottavio Balducci: «Molfetta deve riuscire a valorizzare le sue ricchezze mettendole a sistema» Candidato al consiglio comunale nella lista “Ala Democratica” a sostegno di Tommaso Minervini
Donato Dalbis: «Dobbiamo tornare a prenderci cura di Molfetta» Donato Dalbis: «Dobbiamo tornare a prenderci cura di Molfetta» Candidato nella lista Rinascere per Lillino Drago Sindaco, un bilancio della campagna elettorale
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.