coppolecchia
coppolecchia
Politica

Degrado al cimitero, interviene la candidata del PD Maria Coppolecchia

«In cinque anni la situazione è del tutto precipitata, serve un piano immediato di recupero»

Una presa di posizione chiara quella di Maria Coppolecchia, candidata al Consiglio Comunale con il Partito Democratico, circa l'abbandono e il degrado in cui versa il Cimitero.

«Sono abituata a partire sempre dal principio. La sepoltura dei defunti, le cui spoglie venivano considerate degne di rispetto già dall'uomo del paleolitico, è una pia pratica nata circa centomila anni fa. Con rammaricato sdegno bisogna prendere atto dello stato retrogrado e anacronistico, se non oltraggioso, in cui si trova, negli ultimi anni il nostro cimitero. Mi era capitato già di documentare su una testata cittadina, nell'ottobre del 2017 lo stato di totale abbandono di questo luogo che, probabilmente, più di qualsiasi altro dovrebbe indicare il grado di civiltà del paese."

Dopo cinque anni in cui la situazione è del tutto precipitata, causa l'assenza totale delle istituzioni, a parte nella zona dell'ingresso (la cosiddetta lavata di faccia): carcasse di animali lasciate in bella vista, sporcizia e manutenzione totalmente assente, servizi igienici assenti, vigilanza assente, zone transennate e impraticabili pena il rischio di essere vittime di crolli, personale al collasso, ingresso e percorrenza tramite automobili che, per quanto autorizzate, vanno a violare un luogo dove il silenzio e la quiete dovrebbero essere la norma.

La zona interna al cimitero monumentale dove i lavori per il restauro della volta della fossa comune non hanno mai fine - continua Coppolecchia - e torno perciò, da candidata, ad evocare, le parole dell'iscrizione riportata sotto una delle teche dell'atrio del cosiddetto Cimitero Monumentale: " Dov'è, dunque, l'umana grandezza?" Dove sono i responsabili di questo scempio perpetrato a danno di povere anime che, per dignità e civiltà, dovrebbero poter contare su un minimo di decenza?».

Secondo Coppolecchia occorre urgentemente un piano di riassetto manutentivo delle strutture esistenti, pericolanti e sporche, occorre la pulizia e la messa in sicurezza del pavimento stradale delle zone percorribili a piedi, in molti punti alterati dalle radici degli alberi, che per quanto siano a crescita verticale, a volte sono incontrollabili, occorrono mezzi silenziosi, magari alimentali elettricamente, che possano accompagnare i visitatori disabili presso le tombe dei propri cari in tutta sicurezza, occorrono servizi igienici che si possano definire tali, occorre vigilanza sul rispetto del luogo sacro in cui ci si trova.

«L'amministrazione Minervini, su questo, ha fallito clamorosamente. Con Lillino Drago - saluta Maria Coppolecchia candidata per il Partito Democratico - si intende ridare rispetto e dignità alla sacralità del luogo in cui ci si trova, attuando un piano immediato di recupero».
Speciale Elezioni Amministrative Molfetta 2022

Elezioni amministrative 2022

Lo speciale su MolfettaViva

63 contenuti
Altri contenuti a tema
Drago: «sogno una Molfetta più moderna, più vivace, più ordinata, più pulita, più rispettosa dei diritti di tutti» Drago: «sogno una Molfetta più moderna, più vivace, più ordinata, più pulita, più rispettosa dei diritti di tutti» Emiliano e Boccia sono tornati nella nostra città per sostenere la candidatura di Lillino Drago
Minervini: «Molfetta ha scelto la città che vuole nei prossimi 5 anni, ha deciso il suo futuro» Minervini: «Molfetta ha scelto la città che vuole nei prossimi 5 anni, ha deciso il suo futuro» Coglie l’occasione per ringraziare e sollecitare a sostenerlo ancora domenica 26 giugno
Giovanni Infante: «la città deve ripartire da se stessa. Bisogna ritornare a parlare con i cittadini» Giovanni Infante: «la città deve ripartire da se stessa. Bisogna ritornare a parlare con i cittadini» Il candidato sindaco è sostenuto dalle liste Rifondazione Comunista- Compagni di strada e Più di così
Mariella Spadavecchia: «Solo essendo in prima linea si può aiutare la propria città» Mariella Spadavecchia: «Solo essendo in prima linea si può aiutare la propria città» La sua scelta di candidarsi e di farlo per Tommaso Minervini Sindaco
Stop fuga di cervelli: giovani e turismo nel programma di Maggialetti Stop fuga di cervelli: giovani e turismo nel programma di Maggialetti L'imprenditore molfettese parla di una nuova stagione per Molfetta
Ottavio Balducci: «Molfetta deve riuscire a valorizzare le sue ricchezze mettendole a sistema» Ottavio Balducci: «Molfetta deve riuscire a valorizzare le sue ricchezze mettendole a sistema» Candidato al consiglio comunale nella lista “Ala Democratica” a sostegno di Tommaso Minervini
Donato Dalbis: «Dobbiamo tornare a prenderci cura di Molfetta» Donato Dalbis: «Dobbiamo tornare a prenderci cura di Molfetta» Candidato nella lista Rinascere per Lillino Drago Sindaco, un bilancio della campagna elettorale
Ospedale Nord Barese, Spaccavento: «La Sanità non è un gioco» Ospedale Nord Barese, Spaccavento: «La Sanità non è un gioco» La nota del candidato: «Qualunquemente o qualunque-mente! A voi la scelta!»
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.