De Candia, Zanna e Rana
De Candia, Zanna e Rana
Politica

I consiglieri di centrosinistra: «Il sindaco si dimetta. "Finta maggioranza"»

L'intervento congiunto di Zanna, Rana e de Candia

"Si conclude un consiglio comunale che getta via la maschera di questa stagione politica. Cala il sipario sull'amministrazione Minervini. Senza piú dubbi sulla fine della maggioranza politica a suo sostegno. Abbiamo portato in aula una mozione di sfiducia e abbiamo disvelato la crisi politica che il sindaco ha continuato a negare fino all'ultimo secondo, senza vergogna, ma che adesso é evidente a tutti, fuori dai bluff e dalle partite a poker delle vecchie volpi della politica locale. Il sindaco non ha piu' una maggioranza. E' finita 11 a 11. Ovvero sono solo 11 i consiglieri ad aver votato la fiducia (e tra loro presenze volatili, come gli ultimi acquisti del calciomercato politico provenienti da Forza Italia). Ne servono 13 per approvare i bilanci. Per non parlare degli eventuali progetti per i fondi PNRR: possiamo affidarli a questa "finta maggioranza", peraltro ormai autoreferenziale e incapace di confrontarsi con associazioni, imprese, associazioni, sindacati e forze vive della cittá? Minervini puo' arroccarsi ancora nel comune-bunker con la sua giunta, al quarto rimpasto. Ma non ha piu' i numeri per governare la cittá. Le sue dimissioni diventano oggi un atto obbligato. L'analisi politica di quanto accaduto é evidente e brilla tristemente al di lá di ogni leggenda metropolitana sul notaio-fantasma. Il sindaco si conferma medaglia d'oro di trasformismo ed è tenuto in piedi dai tre consiglieri comunali eletti nel 2017 nelle file del Pd (un Pd che si è tardivamente pentito e si proclama a parole all'opposizione, ma ha sostenuto l'Amministrazione fino a poche settimane fa ed e' rimasto senza rappresentanza in consiglio) e dal gruppo di Pino Amato, protagonista di un intervento manifesto di opportunismo politico. Insieme a loro, un consigliere di Forza Italia saltato sul carro del governo all'ultimo secondo. Merita una menzione l'astensione di Carmela Minuto (stampella di Minervini, che ha anche tenuto i numeri in aula al momento del voto della variazione di bilancio insieme ad Antonello Pisani), costellata dalle assenze di altri consiglieri dell'opposizione di destra. Pur di non lasciare la poltrona, insomma, Minervini, si regge in piedi grazie all'esplosione del Pd locale e al sostegno dei "consiglieri espulsi" e grazie alla frantumazione di Forza Italia, nella guerra tra senatrice ed ex senatore. Ma la maggioranza non esiste piu' e la governabilita' nemmeno e Molfetta é finita ufficialmente in una tempesta politica senza tregua, sballottata dai venti dell'affarismo, dell'egoismo clientelare, con Piazza Municipio trasformata in un mercato del giovedí. Il Sindaco non ha piú i numeri per guidare Molfetta e non ha la stabilitá politica per gestire nemmeno l'ordinaria amministrazione. Lasci questi pochissimi mesi prima delle elezioni la cittá in mano a un Commissario e si faccia da parte, se ancora lo anima un sussulto di dignitá. Nel frattempo, la Molfetta ambientalista, solidale, innovativa, aperta e onesta non perda un solo minuto per avviare insieme la fase della costruzione dell'alternativa, attorno a un progetto di ripartenza che riporti le forze progressiste al governo della cittá per i prossimi cinque anni


Paola de Candia Consigliere Comunale Rifondazione Comunista/Compagni di Strada
Beppe Zanna Consigliere Comunale Rifondazione Comunista/Compagni di Strada
Silvia Rana Consigliere Comunale Sinistra Italiana".
  • Centrosinistra
Altri contenuti a tema
Centrosinistra: «Rimpasto fotografia di instabilità e disordine politico e amministrativo» Centrosinistra: «Rimpasto fotografia di instabilità e disordine politico e amministrativo» Nota congiunta di Rifondazione / Compagni di strada, Sinistra Italiana e Area Pubblica
Comunali 2022: il centrosinistra verso il bis dell'esperienza del 2013 con i "Cinque Stelle" e senza il PD Comunali 2022: il centrosinistra verso il bis dell'esperienza del 2013 con i "Cinque Stelle" e senza il PD Lo zoccolo duro della coalizione sarebbe saldo in attesa di conoscere le decisioni degli altri movimenti
de Candia, Rana e Zanna: «Noi coerenti: la sfiducia al sindaco solo in Consiglio Comunale» de Candia, Rana e Zanna: «Noi coerenti: la sfiducia al sindaco solo in Consiglio Comunale» I consiglieri di centrosinistra: «La questione non è per pochi. Nessuno si è avvicinato alla nostra mozione»
Zanna, de Candia e Rana: «Obiettivo Molfetta e Popolari per Molfetta firmino la nostra mozione di sfiducia al sindaco» Zanna, de Candia e Rana: «Obiettivo Molfetta e Popolari per Molfetta firmino la nostra mozione di sfiducia al sindaco» I tre consiglieri di centrosinistra annunciano anche una conferenza stampa sabato alle ore 19:00
Elezioni comunali 2021: il centrosinistra di Molfetta si incontra. Ma senza il PD Elezioni comunali 2021: il centrosinistra di Molfetta si incontra. Ma senza il PD Si va verso la coalizione. Resta da sciogliere il dubbio sul Partito Democratico e il candidato sindaco
Sinistra Italiana: «Il sindaco si dimetta». Rifondazione: «La storia più triste di Molfetta» Sinistra Italiana: «Il sindaco si dimetta». Rifondazione: «La storia più triste di Molfetta» I commenti dell'opposizione di centro sinistra agli ultimi fatti di cronaca
1 Elezioni comunali 2022: appelli all'unità nel centrosinistra. Ma il PD? Elezioni comunali 2022: appelli all'unità nel centrosinistra. Ma il PD? Rifondazione comunista insiste: «Idea sana e forte di città attorno a personalità capace»
Incendio in piazza Garibaldi, il centrosinistra: «Molfetta non è un'isola felice» Incendio in piazza Garibaldi, il centrosinistra: «Molfetta non è un'isola felice» Gli interventi di Rifondazione Comunista e del gruppo Rinascere che chiedono un Consiglio comunale monotematico
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.