Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

"Halloween", Cassazione annulla sentenza di condanna: 32enne torna in libertà

Accolto il ricorso presentato dall'avvocato Michele Salvemini. Inammissibili i ricorsi presentati per altre 8 persone

Elezioni Regionali 2020
Colpo di scena in Cassazione per Gianfranco Del Rosso. La Suprema Corte ha annullato senza rinvio la sentenza impugnata nei confronti del 32enne molfettese, arrestato nel corso dell'operazione "Halloween" che, il 31 ottobre 2017, portò all'arresto di personaggi di spicco della criminalità di Molfetta.

I giudici della quarta sezione penale hanno accolto il ricorso presentato dal difensore dell'uomo, l'avvocato Michele Salvemini, ed hanno disposto l'annullamento senza rinvio della sentenza e il contestuale invio degli atti, per l'ulteriore corso, alla Corte d'Appello di Bari, la quale, preso atto del dispositivo di annullamento pronunciato dalla Cassazione, ha disposto la revoca della misura cautelare: così il 32enne ha nuovamente riacquistato la piena libertà.

Sono stati dichiarati inammissibili i ricorsi di Nicola Abbrescia, Maria Fiore (figlia di Alfredo, ucciso nel marzo 2014, e compagna di Abbrescia), Cosma Damiano Grosso, Saverio e Giuseppe Pappagallo (padre e figlio), Domenico Ponte, Cosimo Damiano Spagnoletti e Alessandro Tenardi, tutti condannati in primo grado, a pene comprese fra gli 8 anni e 20 giorni e i 3 anni e 8 mesi di reclusione, per traffico di stupefacenti, tentato omicidio e minaccia aggravata.

L'attività investigativa, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Molfetta, ha avuto inizio nel 2015 e ha certificato l'esistenza di un gruppo criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti tra Molfetta, Giovinazzo e Bitonto e svelato, soprattutto, un collegamento con i clan baresi Di Cosola e Diomede.
  • Carabinieri Molfetta
  • Gianfranco Del Rosso
  • Operazione Halloween
  • Michele Salvemini
Altri contenuti a tema
Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Si tratta di una Volkswagen e di una BMW ritrovate dai Carabinieri in contrada Maiorana
1 Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Un protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra la Regione Puglia e la Prefettura di Bari
Colpi d'arma da fuoco in via Cormio, individuato il "pistolero": è un 47enne Colpi d'arma da fuoco in via Cormio, individuato il "pistolero": è un 47enne L'uomo, un pregiudicato, è stato denunciato dai Carabinieri. Ma non era solo: gli spari al culmine di una lite
Segnalati colpi di pistola: nessun bossolo trovato, è mistero Segnalati colpi di pistola: nessun bossolo trovato, è mistero L'episodio in via Cormio. Sono in corso i rilievi dei Carabinieri per ricostruire quanto denunciato al 112
Omicidio Parisi: rinviato a giudizio Farinola. La difesa chiede il rito abbreviato Omicidio Parisi: rinviato a giudizio Farinola. La difesa chiede il rito abbreviato I familiari della vittima si sono costituiti parte civile, i legali dell'omicida hanno chiesto l'abbreviato: la nuova legge lo impedisce
2 Traffico di droga. Coinvolto anche un carabiniere: era in servizio a Molfetta Traffico di droga. Coinvolto anche un carabiniere: era in servizio a Molfetta Giuliano Pasquale, di 54 anni, è finito ai domiciliari: è accusato di aver fornito informazioni riservate a un narcotrafficante albanese
"Ghost Wine": chiuse le indagini, 61 indagati. C'è un 56enne di Molfetta "Ghost Wine": chiuse le indagini, 61 indagati. C'è un 56enne di Molfetta Si tratta dell’operazione per l'adulterazione del vino che ha portato all'arresto di imprenditori, dipendenti ed enologi
Soldi per pilotare le indagini. In silenzio davanti al Gip: restano in carcere Soldi per pilotare le indagini. In silenzio davanti al Gip: restano in carcere Ieri gli interrogatori: si sono tutti avvalsi della facoltà di non rispondere, nessuna istanza di attenuazione della misura cautelare
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.