Roman Polanski
Roman Polanski

Festival del Cinema Europeo, Roman Polanski con L'Ulivo d'Oro di Michele Amato

Riconoscimento alla carriera del regista con il premio realizzato dall'orafo di Molfetta

Il Festival del Cinema europeo in corso a Lecce ha assegnato a Roman Polanski "L'Ulivo d'Oro" come premio alla carriera: come già raccontato in passato dalla nostra redazione, questo prezioso riconoscimento vede alla base l'arte dell'orafo di Molfetta Michele Amato (leggi qui la storia).

Il tributo che il festival dedica a Polanski, a cura di Massimo Causo, comprende una retrospettiva dei film più rappresentativi della sua carriera con 6 titoli in programma, presentati, in lingua originale con sottotitoli in italiano: Rosemary Baby (1968), L'inquilino del terzo piano (1976), L'uomo nell'ombra (2010), Venere in pelliccia (2013), L'ufficiale e la spia (2019), The Palace (2023).

Grande emozione per Michele Amato che, sui social, non ha nascosto la sua emozione: «In 14 anni ho realizzato un infinità di Ulivi per questo meraviglioso Festival, ora custoditi nelle case di attori e registi di tutto il mondo, questo mi riempie di orgoglio e mi ripaga di tutto il lavoro che c'è dietro ogni piccola foglia e in ogni tronco ..dove ho sempre cercato di dare un anima in ognuno di loro».

«In quest'ultimo ulivo sentivo una Magia mentre lo ultimavo e questa emozione mi ha condizionato nella scelta per Roman. In questa foto di Roman Polanski c'è tutto quello che cerco nelle mie creature, emozione. Un uomo che nella vita è stato Immenso nella sua Arte e che ha ricevuto un'infinità di premi, toccando il cielo con gli Oscar e vederlo cosi emozionato con il mio piccolo ulivo nelle sue mani mi dà un colpo al cuore».
  • cinema
Altri contenuti a tema
Corrado Azzollini nominato Presidente dello storico Cinema di Roma "Azzurro Scipioni" Corrado Azzollini nominato Presidente dello storico Cinema di Roma "Azzurro Scipioni" Importante ruolo nel settore cinematografico per il produttore di Molfetta
Festival di Cinema Amatoriale, in gara "Quello che resta di niente" di Mattia de Gennaro Festival di Cinema Amatoriale, in gara "Quello che resta di niente" di Mattia de Gennaro Il corto è uno dei 19 selezionati su 70 iscritti
Il molfettese Giuseppe Farinola nella giuria popolare del "Bifest 2024" Il molfettese Giuseppe Farinola nella giuria popolare del "Bifest 2024" «Questa esperienza mi ha trasmesso l'incredibile forza del cinema»
A Molfetta il cast del film "Gli agnelli possono pascolare in pace" A Molfetta il cast del film "Gli agnelli possono pascolare in pace" Doppio appuntamento giovedì 21 marzo
Cinema, a Bari inizia il Bif&st. Presente Giulio Mastromauro Cinema, a Bari inizia il Bif&st. Presente Giulio Mastromauro Il regista di Molfetta domani presenterà il suo film "Bangarang"
Connessioni e fratture tra generazioni a Molfetta: la voce dei premiati di "REC" Connessioni e fratture tra generazioni a Molfetta: la voce dei premiati di "REC" I giovani talenti raccontano le opere con cui hanno espresso il proprio punto di vista sulla città
Rome Film Awards, vittoria per "Lontane ma vicine" di Massimiliano Tedeschi Rome Film Awards, vittoria per "Lontane ma vicine" di Massimiliano Tedeschi L'opera cinematografica affronta il tema dell'immigrazione
Abulivia, scritto dal molfettese Francesco Tammacco, sarà presentato in Consiglio Regionale Abulivia, scritto dal molfettese Francesco Tammacco, sarà presentato in Consiglio Regionale La proiezione del cortometraggio è in programma lunedì 4 marzo alle 10:30
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.