Rifiuti
Rifiuti
Territorio e Ambiente

Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia

Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale

Lo smaltimento illegale dei rifiuti è diventata una delle principali attività delle ecomafie che in Puglia fa registrare il 28,7% delle infrazioni accertate nel ciclo dei rifiuti sul totale nazionale, secondo i dati dell'Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare promosso da Coldiretti che riferisce come, sulla base degli accertamenti della magistratura, negli ultimi 20 anni in Puglia siano stati sversati, tombati o bruciati rifiuti di ogni genere.

È quanto denuncia Coldiretti Puglia che plaude all'attività delle forze dell'ordine, in riferimento al blitz dei militari della Guardia di Finanza di Foggia e i Carabinieri di Bari, con le indagini coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Bari, che ha portato a numerosi arresti per traffico e smaltimento illecito di rifiuti in aree non autorizzate.

«È inaccettabile che le nostre aree rurali vengano utilizzate come discariche a cielo aperto, depauperando un territorio curato e produttivo, inquinando la terra e il sottosuolo, arrecando un danno ingente all'imprenditore agricolo che spesso è chiamato a rimuovere i rifiuti sversati da altri, se non riesce a dimostrare di non averli prodotti», è la denuncia di Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

«Si tratta di un fenomeno grave ed in escalation, dove a sversare rifiuti di ogni genere non sono più soltanto i gruppi criminali, ma anche residenti che scaricano nelle aree rurali ogni genere di rifiuto, oltre a materiale edilizio abbandonato, senza il minimo rispetto della proprietà privata degli agricoltori e arrecando un danno ambientale e di immagine incalcolabile», prosegue ancora Muraglia.

«Nel 2015 la Regione Puglia ha pubblicato un bando a favore dei Comuni - ricorda Muraglia - che aiutava le amministrazioni comunali nell'attività di rimozione e smaltimento di rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche, soprattutto in campagna».

«Sarebbe opportuno che ci fossero altri provvedimenti in tale direzione, perché gli agricoltori non possono restare sommersi dai rifiuti. Così come chiediamo che venga potenziato il controllo su territori assai vasti da parte della Polizia Locale dei differenti Comuni dove il fenomeno è particolarmente allarmante», conclude Muraglia.
  • Rifiuti Molfetta
  • Polizia Locale Molfetta
Altri contenuti a tema
«C'è qualcuno in quella casa». Era stata occupata abusivamente «C'è qualcuno in quella casa». Era stata occupata abusivamente È successo in un alloggio popolare di via Ruvo, sul posto Carabinieri e Polizia Locale. Denunciate tre persone
Otto nuovi agenti "stagionali" di Polizia Locale a Molfetta Otto nuovi agenti "stagionali" di Polizia Locale a Molfetta Saranno assunti per 4 mesi dal 20 giugno. Si tratta di cinque uomini e tre donne
1 Nuovo presidio della Polizia Locale nel centro storico di Molfetta Nuovo presidio della Polizia Locale nel centro storico di Molfetta Il comandante Aloia: «Diamo un segnale di vicinanza ai cittadini»
Merce contraffatta, blitz al mercato settimanale di Molfetta Merce contraffatta, blitz al mercato settimanale di Molfetta Sequestrati dalla Polizia Locale 110 articoli, tra giubbini, magliette e smanicati. In cinque si sono dati alla fuga
1 Ambulanti nel mirino dei controlli: sequestri e sanzioni per oltre 7mila euro Ambulanti nel mirino dei controlli: sequestri e sanzioni per oltre 7mila euro Sequestrati dalla Polizia Locale 20 chili di prodotti ittici. Trovato un mezzo privo di assicurazione, un altro aveva il frigorifero spento
1 La Polizia Locale di Molfetta celebra San Sebastiano. In arrivo 5 nuovi agenti La Polizia Locale di Molfetta celebra San Sebastiano. In arrivo 5 nuovi agenti Minervini: «Grazie per il costante lavoro». Il bilancio del comandante Aloia
A Molfetta un progetto della Polizia locale per contrastare lo spaccio di stupefacenti A Molfetta un progetto della Polizia locale per contrastare lo spaccio di stupefacenti Previsti controlli nelle ore serali oltre all'impiego della videosorveglianza
9 Contrasto allo spaccio, a Molfetta oltre 80mila euro per intensificare i controlli Contrasto allo spaccio, a Molfetta oltre 80mila euro per intensificare i controlli I fondi arrivano dal Ministero dell'Interno al Comune
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.