campagna rifiuti
campagna rifiuti

Bloccato l'aumento della "spazzatura" in tutta la Regione

Accordo tra Regione, Ager e gestori delle discariche private

Sono stati accontentati i sindaci pugliesi che negli scorsi giorni avevano protestato per l'aumento delle tariffe del conferimento di rifiuti nelle discariche private che avrebbe comportato un corposo aumento della Tari per i comuni.
La Regione Puglia e l'Ager, (l'agenzia regionale presieduta da Gianfranco Grandaliano) sono riusciti infatti a strappare un accordo con i gestori degli impianti privati che assicureranno il prezzo di 100 euro a tonnellata, lo stesso del 2018, almeno fino a luglio del 2020.

La notizia migliore però è un'altra. Regione e Ager infatti sono al lavoro per completare l'iter autorizzativo per l'ammodernamento dei vecchi impianti e la creazione di tre nuovi impianti, che permetteranno una sensibile riduzione dei costi di smaltimento, visto che saranno pubblici sia nella proprietà che nella gestione. Un piano di spesa di 120 milioni di euro che riguarderà ben 21 strutture sul territorio pugliese equamente distribuite.

Non saranno aggiunti altri inceneritori a quelli già realizzati a Manfredonia e Massafra, tranne quello di Modugno, per il quale, invece, la partita è ancora tutta aperta. In programma anche la realizzazione di altri sette impianti di compostaggio a Cavallino (40mila tonnellate all'anno), Andria (67mila), Cerignola (20mila), Pulsano, Foggia, Brindisi e Bari (40.000 tonnellate), che si aggiungeranno ai 7 già operativi, uno dei quali proprio a Modugn
  • Rifiuti Molfetta
Altri contenuti a tema
Gestione e tasse dei rifiuti, Sindaci in protesta Gestione e tasse dei rifiuti, Sindaci in protesta La nota dell'Anci
Una città usata come discarica: «Portano i rifiuti da Andria e Canosa» Una città usata come discarica: «Portano i rifiuti da Andria e Canosa» Via Ruvo sotto assedio: campagne strapiene di rifiuti ingombranti, come vecchi mobili e carcasse di elettrodomestici
Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie Amianto alle spalle dell'ex cementeria di via Bisceglie L'accumulo è stato scoperto dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale e dalla Polizia Locale
Campagne al veleno a Molfetta. Risuona l'allarme eternit Campagne al veleno a Molfetta. Risuona l'allarme eternit Individuato dalle Guardie Ecozoofile, lungo la strada provinciale 22, un cimitero di rifiuti pericolosi
1 Ossa di animali in un campo: forse macellazione abusiva Ossa di animali in un campo: forse macellazione abusiva Indagine della Polizia Locale dopo un intervento con le guardie ecozoofile. Si segue la pista della macellazione clandestina
Rifiuti pericolosi sotterrati, sequestrata un'area al confine con Terlizzi Rifiuti pericolosi sotterrati, sequestrata un'area al confine con Terlizzi Trovato materiale cementizio, plastica e ferro. Denunciato un 48enne
6 L'orrore di Molfetta: rifiuti speciali sulla vecchia strada per Corato L'orrore di Molfetta: rifiuti speciali sulla vecchia strada per Corato Non si fermano i controlli della Gepa. Rinvenuti anche i resti di un animale e lastre di eternit
14 Olio all'amianto: a rischio la salute dei molfettesi? Olio all'amianto: a rischio la salute dei molfettesi? La segnalazione shock di un lettore: «Così si raccolgono le olive in un campo contaminato»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.